Come non ricominciare a fumare

Ok, ci siamo: avete smesso di fumare già da diversi mesi ed è un bel po’ che non toccate un pacchetto di sigarette. Oppure no: avete smesso da pochi giorni e la voglia di anche solo un piccolo tiro del tanto rassicurante fumo grigio è ancora forte in voi. Ecco alcuni consigli per aiutarvi a non ricominciare a fumare e non rendere vani tutti i vostri sforzi.

se può aiutare come disincentivo questa immagine che ricorda perché abbiamo smesso di fumare

Consigli per non ricominciare a fumare

  • Resistete. Non toccate più una sigaretta. Nemmeno quando pensate di essere ormai definitivamente fuori, non fate l’errore di “fare un tiro tanto per vedere ora com’è”. La nicotina è una sostanza che agisce creando dipendenza. Se la assumete, la spirale “nicotina-dipendenza” sarà ripristinata.
  • Imparate a dire no: all’amico che simpaticamente ve ne offre una: se sa che state smettendo, il vostro amico è un po’ gelosetto che voi ce la fate e lui no e cerca di farvi ripiombare nel vizio. Se non lo sapeva, rifiutate gentilmente e informatelo del fatto.
  • Parlatene, apritevi, comunicate sia le vostre vittorie che i vostri momenti in cui avreste voglia di fumare di nuovo. Siatene fieri.
  • Se vi prende la voglia, distraetevi: chiamate una persona cara, bevete molta acqua, apprendete alcune tecniche di respirazione profonda da mettere in pratica quando sentite la voglia di ricominciare.
  • Fate sport o movimento, seguite un hobby o le vostre passioni, prende devi cura di voi. Anche dal punto di vista dell’alimentazione: frutta verdura e tanta acqua eliminano le scorie di nicotina più in fretta e fanno passare il senso di voglia di sigaretta.
  • Anche bastoncini di liquerizia naturale o caramelle alla menta fanno passare il desiderio di sigaretta che, ricordatelo, è passeggero. Basta resistere quel momento e poi passa.
  • Se riprendete, non colpevolizzatevi troppo. Ma smettete di nuovo subito.
  • Non è vero che cause esterne vi “costringono” a riprendere. Il fumo maschera forse altri tipi di problemi. Se vi capita una cosa brutta che vi spinge a riprendere, è vittimismo. E’ come se diceste “Che cattivo il mondo che mi porta pure a riprendere a fumare”. Tante persone vivono momenti belli e brutti senza la sigaretta in bocca. Inoltre, la sigaretta in bocca, se le cose vanno male, certo non le farà andare meglio. Anzi, la consapevolezza che siete persone forti che hanno smesso di fumare dovrebbe aiutarvi a tenere un po’ più alta la considerazione in voi. Quindi leggete tutto come una sfida e non rovinate le cose.
  • E’ importante che non passiate tutto il tempo a pensarci su. Non state li a pensare ossessivamente a come è dura smettere di fumare e a che voglia avete di ricominciare. Cercate di distrarvi, ogni giorno sarà più semplice.
  • Consideratevi fuori dal rischio almeno dopo un anno che non toccate più una sigaretta. Ma imponetevi di non cadere più in tentazione.
  • Continuate per un po’ a frequentare magari forum e gruppi che vi sostengano. Vi consiglio sempre Smettere di fumare, io mi sono trovata bene..
  • Per darvi forza, controllate come state cambiando, fate attenzione al vostro corpo che si purifica (e all’alito/abiti e capelli che non sanno più di posacenere..vi siete mai chiesti come mai quando entravate in una stanza dopo aver fumato gli altri se ne accorgevano? Perché puzzavate). Ci sono tabelle in giro in rete che spiegano i benefici di aver abbandonato il fumo mese per mese. Leggerli magari vi dà consapevolezza del vostro gesto.
  • Se ancora avete dubbi, beccatevi questo studio: dopo aver smesso di fumare per un breve periodo può essere più dannoso che non aver smesso affatto. E’ il risultato di uno studio decennale  condotto in Svezia. I fumatori che avevano ripreso a  fumare dopo un anno hanno riportato danni maggiori alla funzionalità polmonare di coloro che non avevano mai tentato di smettere durante i  dieci anni dello studio. Sembra quindi che l’organismo degli ex fumatori perda gran parte della capacità di difendersi contro la nicotina.
  • Smettere di fumare è una cosa seria, ma vederla con leggerezza è senza dubbio una buona mossa. Quindi: datevi obiettivi che non vi facciano venire l’ansia, tipo “smetterò per tutta la vita”: iniziate a dirvi “smetto per sei mesi” oppure, “ricomincio quando sarò vecchio”, così la vedrete come una cosa meno definitiva. Poi, quando ne sarete fuori, vedrete che non avete nessunissima voglia di riprendere e che si sta meglio così…ma avrete superato la fase critica!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.