Come fare SEO di qualità

Se sei arrivato qui sai benissimo cosa sia la SEO e SEM, tuttavia ci teniamo, almeno nel primo paragrafo, a spiegare cos’è e come si fa la SEO?

SEO e SEM vanno a braccetto la prima è l’ottimizzazione interna del sito per diventare google friendly (amica di google perchè è il principale motore di ricerca), la second ala SEM sono tutte quelle operazioni esterne al sito come backlink, reputazione ecc.. che otteniamo se facciamo siti di qualità.

A noi non interessano i trucchi al limite della legalità o ciò che a google non piace, siamo convinti che sia invece un altra la strada da percorrere e cioè, cosa piace a google?

Cosa piace a google e agli utenti ecco cos’è la seo

Sembra banale ma è realmente così un sito si posiziona bene su google se piace al suo Spider, ma anche se piace agli utenti che lo leggono. Se il nostro sito è lento macchinoso, oppure gli utenti scappano senza leggere google lo nota.

La lunghezza dei contenuti è fondamentale fino ad un certo punto, il contenuto come prima cosa deve essere di qualità, nuovo fresco e possibilmente di facile lettura.

Oltre al contenuto è ormai fondamentale anche avere un sito mobile, ormai più del 80% consulta il nostro sito con un cellulare.

Cerca di far rimanere per più tempo possibile le persone sul tuo sito, falle uscire da esso solo per mandarle a contenuti inerenti al testo che è presente. Non abbiate paura di farle uscire dal vostro sito, purché dia maggiore valore.

I link sia interni che esterni devono essere di qualità e dare valore.

L’altro consiglio che possiamo darvi è l’utilizzo corretto dei tag, i titoli e i sottotitoli, utilizzare i paragrafi e i grassetti in modo corretto.

Qunado è il caso di affidarsi ad un consulete seo

Se gestiamo un blog da soli che genera magari anche piccoli guadagni possiamo anche studiare in autonomia tutte le modifiche e gli accorgimenti SEO che vanno fatti.

Se invece la nostra invece è una attività e abbiamo già speso risorse è il caso di chiedere ad un consulente seo.

Spesso si crede che una attività online abbia costi minori rispetto ad una realtà offline, non è proprio così, o almeno non per tutti i settori.

Investire sulla nostra azienda online, vuol dire anche investire in comunicazione, grafica e struttura.

Spesso viene messa la grafica al primo posta, ha certamente una buona dose di importanza, tuttavia è la struttura che tiene in piedi un business plan.

Come fare seo video spiegazione

Ci affidiamo ad un guru del nostro web come, Giorgio Tavernini, che ci spiega come diventare un SEO, per capire se possiamo essere dei bravi seo.

Un altro video è cosa non fare quando si scrive un articolo.

La lunghezza del testo è una bufala secondo Giorgio, come vi abbiamo detto anche noi crediamo sia così premia solo la qualità.

I consigli pratici su come fare seo

Per ottimizzare un contenuto di testo per i motori di ricerca devi prima di tutto tener fermo il concetto che il testo deve essere comprensibile per gli utenti prima. Poi alcuni accorgimenti sono utili come:

  1. inserisci i contenuti alt nelle immagini e anche i titoli (descrivi il contenuto dell’immagine che sarà sicuramente in tema con la keyword che volete ottimizzare)
  2. Contenuto di qualità e non copiato, attenzione è fondamentale.
  3. non usare metafore per i contenuti più importanti, cerca di farti capire da una macchina che legge il tuo testo, vuoi vedere se google ti capisce… inerisci parte del testo in google translate e vedi come si comporta. Sopratutto su TITOLI, paragrafi principali, scrivi semplice… e non scrivi potabile (che per google non vuol dir niente)
  4. usate i tag H1, H2, H3 ecc… usateli come devono essere usati, titolo principale e sotto titoli dei paragrafi. NON mettete la chiave in tutti i titoli risulta veramente fastidioso ed è una forzatura.
  5. Cercate di approfondire il contenuto e se volete avere successo cercate qualcosa di correlato alla vostra ricerca, volete indicizzare una pagina per: rimedi per il singhiozzo? , cercate di trovare e dare una soluzione in un paragrafo ad hoc per rimedi singhiozzo cani o bambini o neonato. Così da dare soluzione a tutti gli utenti. – il link citato è l’esempio di un articolo fatto bene e ben posizionato anche con le kayword correlate-
  6. Caso specifico se una vostra kayword ha 2 significati, magari un luogo e un oggetto, se nel vostro testo riuscite a farci stare tutto senza che sembri una insieme insignificante, fatelo!
  7. Usate descrizioni delle pagine e title inerenti al contenuto ma che invoglino l’utente ad effettuare il clik sulla vostra pagina.
  8. Create dei link interni al vostro sito sensati e che diano forza al vostro contenuto.
  9. Ottimizzare la velocità del server migliorando immagini, peso delle pagine ecc..
  10. Continuare a fare ricerche e prove è fondamentale

Speriamo di avervi aiutato con questi consigli utili sulla SEO, e se no riuscite da soli affidatevi ad un consulente seo.

Wikipidia nella sua semplicità del contenuto da consigli base sulla SEO spiegando cosa è e quali sono i fattori che possono influenzare google.

isacco corradi

Isacco Corradi fin dal 2005 si occupa per passione di internet, trasforma questa attività in lavoro nel 2009. Presidente per 10 anni della cooperativa Alpsolution, Sindaco del Comune di Lavarone dal 2015 al 2020, Vicepresidente Fondazione Museo Storico, Consigliere della Magnifica Comunità di Valle, Consigliere della Fondazione Forte Belvedere. Scrive articoli in ottimizzati e per diletto parla di tutto un pò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.