Come cucinare le lenticchie

Le lenticchie sono una verdura decisamente gustosa e prelibata, ricca di proteine, vitamine e sali minerali: le più gustose e nutrienti sono quelle piccole, tra l’altro molto veloci e semplici da cucinare!
Unico consiglio ed accortezza, è quella di utilizzare pentole di acciaio, ghisa o terracotta, evitando assolutamente quelle in alluminio, che fanno annerire le lenti.
Vediamo quindi come preparare le classiche lenticchie in umido, che ben si accompagnano a qualsiasi secondo, primo fra tutti il tradizionale cotechino delle feste!
Ingredienti:

  • 300 grammi di lenticchie;
  • 500 grammi di polpa di pomodoro;
  • 40 grammi di pancetta a dadini;
  • 1 foglia di salvia;
  • alloro;
  • 1 cipolla;
  • 1 costa di sedano;
  • 1 carota;
  • 1 patata;
  • olio extravergine di oliva;
  • burro;
  • sale;
  • pepe nero.

Passiamo ora dunque alle fasi della preparazione:

  • anzitutto, qualora si ricorra alle lenticchie secche, è buona norma lasciarle a bagno, per alcune ore in acqua fredda onde farle rinvigorire;
  • trascorso il tempo di ammollo quindi, eliminare le lenticchie venute a galla e scolare le rimanenti;
  • mettere quindi a fuoco medio, le lenticchie a lessatele in acqua leggermente salata, per un’ora e mezzo circa;
  • prendere quindi il sedano, la carota e la patata, pulirli e lavarli sotto abbondante acqua corrente, tritandoli infine finemente con una mezzaluna da cucina;
  • nel frattempo, porre una padella sul fuoco e farvi scaldare 2 cucchiai d’olio e una noce di burro;
  • aggiungere quindi in padella a soffriggere la foglia di salvia spezzettata, la pancetta e le verdure precedentemente tritate;
  • non appena gli ingredienti iniziano a colorirsi, aggiungere quindi la polpa di pomodoro ed aggiustare a piacere di sale e pepe, continuando la cottura per circa venti minutia;
  • nel contempo, la cottura delle lenticchie dovrebbe essere ultimata, quindi scolarle, tenendo da parte 1 mestolo dell’acqua di cottura ed aggiungerle in padella al soffritto, mescolando velocemente;
  • aggiungere poi il mestolo dell’acqua di cottura e far insaporire, cuocendo per un altro quarto d’ora;
  • trascorsa questa ultima cottura, servire nei piatti da portata con una foglia di alloro lavata;
  • le lenti sono pronte: buon appetito!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

isacco corradi

Isacco Corradi fin dal 2005 si occupa per passione di internet, trasforma questa attività in lavoro nel 2009. Presidente per 10 anni della cooperativa Alpsolution, Sindaco del Comune di Lavarone dal 2015 al 2020, Vicepresidente Fondazione Museo Storico, Consigliere della Magnifica Comunità di Valle, Consigliere della Fondazione Forte Belvedere. Scrive articoli in ottimizzati e per diletto parla di tutto un pò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.