Come abbinare una collana in base al proprio corpo

Le collane sono dei gioielli importanti, da abbinare con discrezione e da indossare tenendo conto dei dettagli e dell’accoppiata con orecchini e bracciali.

La tipologia di collane da acquistare e indossare varia in base alla lunghezza, al materiale e all’equilibrio estetico che deve garantire l’accessorio e che si basa sulla linea del collo, le linee del viso e sulla corporatura.

I gioielli devono esaltare i pregi fisici di una persona e non devono sottolineare i difetti, le collane devono essere scelte in base alla tipologia di viso: rotondo, quadrato, allungato, rettangolare e così via.

Un viso rotondo cerca collane lunghe che scendono sul decolletè, perché armonizzano le geometrie, al contrario, un viso lungo ha bisogno di collane girocollo e corte.

Un altro elemento da considerare per l’acquisto di una collana è il collo: un collo lungo e sottile, denominato collo da cigno, può indossare qualsiasi tipo di collana. Un collo più spesso e corto evita girocolli e collane sottili, cercano collane lunghe a catena o con ciondoli, come le collane a stelline.

Quali sono le lunghezze delle collane?


Per capire qual’ è la lunghezza perfetta di una collana da abbinare al proprio viso e alla tipologia di collo, è necessario conoscere le taglie delle collane. Le taglie delle collane europee sono differenti, possono essere di 5 lunghezze:

  • Girocollo: lungo dai 38 ai 42 centimetri.
  • Collana principessa: lunghezza dai 43 ai 50 centimetri (fino alla clavicola). Un esempio è la collana con stelline.
  • Collana matinee (collana da giorno): lunghezza di 50 centimetri.
  • Collana sautoir: lunghezza dai 55 ai 60 centimetri (coprono la scollatura).

La lunghezza delle collane deve essere adattata anche all’altezza e alla corporatura, ad esempio, le collane molto lunghe non sono adatte a chi ha un fisico minuto. Le collane sottili, invece, non sono adatte a chi ha un fisico imponente e importante.

Chi ha le forme molto pronunciate può indossare collane che arrivano tra la clavicola e il décolleté, ovvero di lunghezza intermedia.

Come abbinare una collana al proprio outfit

Le collane e i vestiti devono essere abbinati seguendo i criteri di sobrietà ed equilibrio.
Quando si indossa un outfit elaborato è necessario scegliere una collana sobria e semplice, viceversa, quando il look è semplice bisogna indossare una collana vistosa e di carattere.

Un abbigliamento elegante cerca collane di perle o una collana con ciondolo di pietre preziose come zaffiri e rubini. Durante gli eventi come occasioni ufficiali, è consigliabile indossare collane corte abbinate ad un vestito accollato.
Durante le cerimonie, quando si indossano vestiti senza spalline, è doveroso indossare una collana che riempie la scollatura o un girocollo vistoso.

Un dolce vita cerca collane lunghe, come collane a catena lunga o con pendente. Al contrario, le maglie dallo scollo rotondo cercano collane corte.
Le collane con ciondolo che spuntano dalle camicie sono ancora accettate, a patto che la camicia sia con il colletto.

Attenzione a non mischiare troppi materiali e colori quando si indossano gli accessori completi come: collana, bracciali, orologio e orecchini.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

isacco corradi

Isacco Corradi fin dal 2005 si occupa per passione di internet, trasforma questa attività in lavoro nel 2009. Presidente per 10 anni della cooperativa Alpsolution, Sindaco del Comune di Lavarone dal 2015 al 2020, Vicepresidente Fondazione Museo Storico, Consigliere della Magnifica Comunità di Valle, Consigliere della Fondazione Forte Belvedere. Scrive articoli in ottimizzati e per diletto parla di tutto un pò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.