Come fare un filtro Instagram

Instagram rappresenta, ormai da tempo, il fulcro della comunicazione social giovanile e dell’imprenditoria digitale. Le tattiche di marketing online più efficaci provengono proprio dalla piattaforma di proprietà di Mark Zuckerberg. Un’interfaccia intuitiva e una miriade di possibilità per i creatori di contenuti, rendono Instagram una vera e propria tela bianca per i più creativi. Che si tratti di business o di semplice svago, Instagram è un vero e proprio must nell’ottica del prosumer. Tra le funzioni più accattivanti rese disponibili dal social, spicca sicuramente quella dei filtri: effetti da aggiungere alle proprie foto direttamente in camera, capaci di regalare ai nostri scatti sfaccettature più catchy. In questa guida, scopriremo come fare un filtro Instagram.

Come fare un filtro Instagram, che programma ci occorre?

Nelle prossime righe scopriremo tutto ciò che c’è da sapere su come fare un filtro Instagram. Innanzitutto, però, occorrerà munirci del software Spark AR. Una volta accertatici della sua presenza nel nostro device, possiamo procedere alla creazione del nostro filtro personalizzato. Ricordiamo che il social di Mark Zuckerberg ha fornito ai propri utenti la possibilità di inserire filtri nelle foto a partire dal 2019 e che, da allora, questa pratica di editing sia diventata un trademark assoluto per Instagram e per i miliardi di persone che ne usufruiscono quotidianamente.

Per creare il nostro filtro Instagram, dobbiamo iniziare, come detto, installando Spark AR Studio dal suo sito ufficiale. Dovremo, per questo step, munirci di un computer, poiché non è possibile servirsi del software da telefono. Ciò nonostante, l’app per Android e iOS di Spark AR ci permetterà di visualizzare un’anteprima del nostro filtro Instagram. Spark AR si propone come un tool dall’interfaccia semplice, che in pochi passaggi ci permetterà di creare il nostro filtro Instagram. In realtà, però, dare vita ad un filtro da zero non è proprio una passeggiata, come mostrato dai diversi tutorial video presenti in rete.

I vari step della procedura

Dopo aver scoperto di quale programma munirci, scopriamo come fare un filtro Instagram step by step. Iniziamo aprendo un nuovo progetto, cliccando sul pulsante Create New e poi sulla voce Blank Project. Successivamente, dovremo creare una base, cliccando su Add object e riferendoci al Face Tracker. Clicchiamo su Insert, Add e, infine, Plane. Dopo aver seguito questa procedura, dovremmo aver creato un filtro che, al termine delle adeguate modifiche, dovrà essere esportato. Per fare ciò, non dovremo fare altro che cliccare la voce Export nel menu a tendina.

 L’interfaccia ci dirà se la procedura è andata a buon fine attraverso dei segni di spunta di colore verde. A questo punto, clicchiamo ancora su Export e, dopodiché, premiamo sulla voce Open Spark AR Hub. Sarà qui che avremo la possibilità di caricare il filtro nelle storie Instagram, accedendo con le credenziali di Facebook. Adesso, carichiamo il file esportato e, nella scheda Dettagli selezioniamo il profilo o la pagina a cui attribuirne la proprietà. Dopo aver seguito tutti i passaggi di questa guida, saprete alla perfezione come fare un filtro Instagram

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.