Come fare il porridge

Il porridge è il pasto più conosciuto ed apprezzato per la colazione nelle comunità anglosassoni. Il porridge si basa sulla zuppa d’avena, seppur opportunamente arricchita con frutta e miele. La pietanza, si rivela perfetta per iniziare la giornata al meglio, con il giusto carico nutriente ed una buona dose di energia e dolcezza. Semplice e genuino, il porridge è un alimento personalizzabile come meglio si preferisce, guarnendo con frutta fresca o secca a piacere. Il porridge si rivela, data la sua versatilità, ideale sia per i palati più semplici che per quelli più sofisticati. Sono innumerevoli le varianti del pasto che è possibile proporre per saziarsi al mattino o stuzzicare il palato quando meglio si preferisce. In questa guida, scopriremo come fare il porridge.

 Come fare il porridge, ingredienti

Iniziamo la nostra ricetta del porridge con la lista degli ingredienti per il pasto e per la sua guarnizione (o almeno una possibile variante di essa):

–        Fiocchi d’avena 140 g

–        Latte intero 220 g

–        Acqua 200 g

–        Sale fino q.b.

Per la guarnizione:

–        Miele millefiori q.b.

–        Fragole q.b.

–        Mandorle in scaglie q.b.

Questo piatto prevede un totale di 252 Kcal per porzione.

 La preparazione

Nelle prossime righe, scopriremo come fare il porridge nel pratico. Il procedimento del porridge parte con il versare l’avena in una ciotola. Copriamo, poi, il tutto con dell’acqua. Lasciamo in ammollo per un’oretta. In realtà, sarebbe ideale lasciare il composto in ammollo già dalla sera prima. In ogni caso, una volta che l’avena avrà ben assorbito l’acqua, essa assumerà la tipica consistenza collosa. A questo punto, versiamo il tutto nel pentolino. Adesso, non dovremo fare altro che aggiungere il latte ed unire un pizzico di sale al composto. Procediamo col cuocere il composto per circa 4 o 5 minuti, avendo cura di mescolare il tutto con costanza per mezzo di una spatola.

Come fare il porridge, ultime fasi

Siamo arrivati quasi alla fine della nostra guida su come fare il porridge. Dopo aver cotto il composto e l’avena risulterà morbida poiché avrà assorbito il latte, spegniamo il fuoco e trasferiamo il nostro porridge in una ciotola. A questo punto, andiamo ad insaporire il composto con del miele. Procediamo adagiando sopra delle fettine di fragole fresche. Dopodiché, aggiungiamo le mandorle a lamelle. Potremo, ora, servire il nostro porridge ad una temperatura tiepida. Consigliamo di consumare il porridge al momento, poiché qualsiasi forma di conservazione potrebbe risultare inefficace.

Consigliamo, inoltre, di personalizzare il porridge aggiungendo mele o pere a cubetti, zucchero di canna, cannella o uvetta. Inoltre, è possibile insaporire il porridge con un qualsiasi tipo di miele: d’acacia o arancio ad esempio. In alternativa, anche dello sciroppo d’acero risulterebbe perfetto. Potremo ammollare la vena, qualora non avessimo il tempo di attendere una notte, facendo cuocere il composto per qualche minuto in più. Adesso, saprete come fare il porridge in maniera ottimale, deliziando i vostri commensali al mattino con una colazione sana, genuina e, soprattutto, nutriente. 

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.