Come fare il brodo

Chi non è affettivamente legato al profumo di brodo vegetale che arriva direttamente dalla cucina e che è ottenuto dalla preparazione delle proprie mamme o nonne? Si tratta certamente di un odore inconfondibile, che ha caratterizzato molti dei propri inverni e la soluzione giusta quando non si stava bene, si aveva la febbre o qualsiasi altro dolore.

Il brodo vegetale è uno degli alimenti più amati all’interno della tradizione italiana e tantissime nonne hanno insegnato a recargli quel gusto perfetto grazie all’utilizzo della carne, per renderlo più corposo e gustoso. Insomma, ecco quali sono tutti gli step da considerare per la preparazione del brodo di carne, prendendo in esame gli ingredienti e tutti i passaggi. 

Gli ingredienti da utilizzare per il brodo di carne

Di seguito, sono riportati gli ingredienti da utilizzare per fare il brodo di carne:

  • Carne bovina polpa di spalla 500 g
  • Biancostato di manzo 400 g
  • Carne bovina gli ossi 400 g
  • Sedano 60 g
  • Carote 100 g
  • Cipolle dorate 100 g
  • Pomodori ramati 150 g
  • Acqua 4 l
  • Olio extravergine d’oliva 40 g
  • Chiodi di garofano 2
  • Sale fino q.b.
  • Pepe 4

Come fare il brodo di carne: preparazione e passaggi da seguire

A questo punto, si può prendere in considerazione tutto il processo di cui bisogna servirsi per capire come fare il brodo di carne. Per prima cosa, bisognerà iniziare dalla preparazione delle verdure, lavandole e asciugandole accuratamente. Si potrà partire con la carota, tagliata a tocchetti, e poi proseguire con il sedano, il pomodoro, la cipolla e tutte le altre, da tagliare a metà e sminuzzare.

Al termine di questo processo preliminare, si potrà far tostare la propria cipolla all’interno di una padella antiaderente, tenendola nella stessa per circa 5 minuti a fuoco vivace, pur stando attenti a non causare bruciature. 

Solo a questo punto tutte le verdure potranno essere inserite all’interno di un tegame capiente, purché questo stesso abbia i bordi alti e sia cosparso d’olio, che servirà a aromatizzare le proprie verdure servendosi anche di pepe e chiodi di garofano.

Dopo aver ottenuto questa prima preparazione, che servirà a rendere le proprie verdure aromatizzate e gustose, sarà il momento di aggiungere la carne, facendo attenzione a separare per bene tutti gli ingredienti anche se questi stessi dovranno essere inseriti all’interno dello stesso legame. Una volta inserita la carne delicatamente nel tegame, sarà opportuno coprirla con almeno 3 litri di acqua, e lasciar cuocere il tutto a fuoco medio alto per circa due ore, in modo da ottenere un brodo ottimale e gustoso.

Non solo, dal momento che la cottura permetterà anche di far ridurre il brodo di circa la metà, e di assumere la consistenza sperata. Prima della fine della cottura, sennò opportuno aggiungere almeno un altro litro di acqua e aspettare un’altra ora a fuoco basso, per permettere ai propri ingredienti di aromatizzarsi definitivamente e al brodo di schiumare, al fine di eliminare tutte le impurità che possono presentarsi all’interno delle verdure e della carne.

Terminato questo processo che richiede, più che altro, semplicemente attesa, sarà possibile filtrare il brodo servendosi di uno strumento adatto, in modo da separare il liquido dalle verdure e dalla carne inserita all’interno del tegame. Una volta ottenuto il brodo, questo stesso dovrà essere inserito nuovamente all’interno del tegame precedentemente utilizzato, aggiungere sale in base alle proprie esigenze e aspettare qualche minuto prima di servire e utilizzare il brodo all’interno delle proprie preparazioni.

Una volta ottenuto, il brodo può essere conservato per circa 4 o 5 giorni in frigorifero, purché sia coperto in modo ermetico è conservato all’interno di un contenitore capiente.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.