Come fare backup iPhone

Un backup è uno strumento importantissimo da applicare sui propri smartphone, soprattutto se iPhone. In effetti, si tratta di una funzione che nella maggior parte dei casi viene utilizzata per evitare di perdere la maggior parte dei dati del proprio smartphone, a seguito di un eventuale danneggiamento del dispositivo. Inoltre, effettuando il backup sarà possibile “alleggerire” lo smartphone e in questo modo si potrà velocizzare l’iPhone.

Il backup costituisce una semplice copia dei dati accumulati all’interno di uno smartphone, permettendo a questi stessi di essere utilizzati in qualsiasi momento, che il proprio dispositivo sia stato danneggiato, perso o sostituito. Attraverso il backup dei dati, infatti, si potrà effettuare un ripristino di tutte le informazioni di fabbrica che riguardavano il proprio iPhone, permettendo di rendere lo stesso, qualsiasi sia il problema che l’ha riguardato, di nuovo performante.

Per questo motivo, ecco tutto ciò che c’è da sapere per capire come fare un backup su iPhone, scegliendo diverse periferiche di riferimento e, ovviamente, anche metodi differenti.

Come fare backup su iPhone: metodi da utilizzare

Al fine di comprendere come fare un backup sul proprio iPhone, bisogna innanzitutto sapere che i metodi variano a seconda della periferica di cui ci si serve, e con la quale si è più a proprio agio nel cercare di effettuare una procedura standard di sostituzione e copia dei dati e delle impostazioni di fabbrica del proprio smartphone; su iPhone, infatti, sono due le opzioni che sono messi a disposizione dal sistema operativo iOS, che permettono di realizzare una copia dei dati e di tutte le informazioni accumulate sul proprio iPhone in maniera differente. 

Uno dei due metodi e quello che porta ad utilizzare iCloud, attraverso una serie di impostazioni basiche che possono essere svolte direttamente dal proprio smartphone, mentre l’altro porta a capire come fare un backup del proprio iPhone direttamente dal computer, che sia esso un Mac o meno. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito dei due metodi.

Come fare un backup IPhone da iCloud

La prima cosa che c’è da sapere per capire come fare un backup iPhone è comprendere quale sia il metodo che porta ad effettuare lo stesso servendosi di iCloud, ovvero delle impostazioni fondamentale che permette di effettuare una copia dei propri dati servendosi direttamente delle impostazioni del proprio smartphone. Per effettuare un backup iPhone bisognerà, innanzitutto, connettere il proprio dispositivo alla rete WiFi domestica, o ad una qualsiasi altra rete puoi fai che rende possibile il processo di backup. 

Successivamente, bisognerà andare sulle impostazioni, raggiungere il proprio nome e cliccare su iCloud. A questo punto, basterà abilitare la funzione backup iCloud cliccando sulla spunta corrispondente, e permettendo che la stessa diventi verde e autorizzi l’inizio del processo di backup.

A questo punto, l’ultimo passo da svolgere è semplicemente quello che porta a eseguire il backup, mantenendo la connessione WiFi e aspettando che la procedura termini prima di scollegare lo smartphone dal WiFi domestico.

Il backup e il suo stato possono essere continuamente controllati direttamente dal proprio smartphone, accedendo alle impostazioni, andando sul proprio nome, cliccando su iCloud e, successivamente, su backup iCloud. In Esegui backup adesso, infatti, potranno essere visualizzati l’ora, lo stato dell’avanzamento è la data dell’ultimo backup.

Come fare backup automatico su iPhone

Nel caso in cui non si voglia seguire la procedura appena dimostrata ogni volta, può essere stabilita la realizzazione di un backup automatico da realizzare sul proprio iPhone, in una determinata ora del giorno.

Bisognerà seguire le stesse impostazioni che vengono scelte per la realizzazione del backup manuale e permettere, allo stesso tempo, che il dispositivo sia connesso ad una rete WiFi. Successivamente, collegando il proprio dispositivo ad una fonte di alimentazione e assicurandosi che lo schermo del proprio iPhone sia bloccato, bisognerà semplicemente assicurarsi di avere spazio libero sufficiente in iCloud per la realizzazione del backup del proprio iPhone; al primo accesso ad iCloud tutti otterranno circa 5 gigabyte liberi e gratuiti per la realizzazione di backup automatici, mentre se lo spazio è esaurito, bisognerà acquistare un piano, a partire dal piano di 50 gigabyte che costa €0,99 al mese.

Come fare un backup iPhone su computer

Se non si ha a disposizione spazio libero su iCloud e ci vuole comunque effettuare un backup iPhone, la soluzione migliore è quella che porta a servirsi del proprio computer. Il computer di cui bisognerà servirsi è, ovviamente, un Mac, che permette la connessione con il proprio dispositivo iPhone. A questo punto, bisognerà collegare il dispositivo al proprio computer, in base al tipo di Mac che si ha a disposizione. Generalmente, la connessione è possibile con Finder oo iTunes

Se un messaggio richiede il codice del dispositivo o se il computer vuole essere autorizzato, bisognerà semplicemente seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo. A questo punto, bisognerà individuare il proprio dispositivo sul computer, attraverso la ricerca che viene effettuata dallo stesso.

Solo dopo aver trovato il dispositivo sul proprio computer, sarà possibile salvare dati di attività del dispositivo o dell’Apple Watch, autorizzando la codifica del backup. Per fare ciò, bisognerà selezionare la casella codifica backup del dispositivo e creare una password facile da ricordare, in modo da effettuare la procedura standard. In alternativa, può essere creato un backup non codificato cliccando su effettua backup adesso.

Al termine del processo, che si svolgerà in automatico sul proprio PC, sarà possibile scoprire se il backup è stato effettuato correttamente, visualizzando il suo stato e la data e l’ora dell’ultimo backup sul Mac.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.