Come investire in borsa oggi: guida per i principianti 2019

Investire in Borsa oggi rappresenta una validissima opportunità di business, ma non è scevra da pericoli e rischi. Oggi proviamo a spiegare come investire in borsa, quali sono i consigli e le attenzioni prima di cominciare.

È vero che perdere capitale in Borsa è facile, ma grazie ad una oculata strategia di money management e di risk management è possibile trarre profitto.

Ciò significa che si può ottenere un capital gain, ovvero una plusvalenza dal capitale investito. Ma su cosa investire?

Giocare in Borsa non significa investire solo su titoli azionari delle società, ma è possibile fare trading su materie prime, CFD, opzioni binarie (anche se in Italia sono vietate), hedge funds, ETF, ETC, etc.

È possibile conseguire un capital gain sia dai rialzi che dai ribassi della quotazione dell’asset.

Definiamo giocare, perché come nel gioco si può vincere o perdere è una scommessa, a volte con rischio minimo ma è sempre una scommessa.

Abbiamo scritto qualcosa in tal senso anche sul treading online nell’articolo: Come funziona il trading online- come fare trading

Investire in Borsa: come iniziare?

Per investire in Borsa è possibile rivolgersi a banche, SIM, SGR e società di consulenza e di intermediazione mobiliare.

Anche se si può beneficiare di una consulenza personalizzata e olistica, bisogna sottolineare il fatto che questa modalità comporta non pochi oneri di brokeraggio e spese di intermediazione che possono rendere antieconomico l’investimento.

Una valida alternativa sono le piattaforme di brokeraggio e i Robo Advisors che rappresentano il frutto della democratizzazione dell’industria del risparmio e dell’era Fintech.

Grazie alle piattaforme di trading online è possibile iniziare ad investire anche piccole somme senza investire ingenti capitali.

Le commissioni di brokeraggio sono assai più esigue e competitive di quelle applicate dalle banche e dalle società di intermediazione mobiliare.

Inoltre, non meno importante è la possibilità di iniziare a compravendere assets (azioni, obbligazioni, commodities, criptovalute, etc.) provando il conto demo (con capitale fittizio), che consente di testare le funzionalità della piattaforma senza rischiare capitali.

Successivamente, sarà possibile per ogni trader passare dal conto demo al conto reale e giocare in borsa con soldi veri.

Che cos’è la Borsa?

La borsa o borsa valori è un mercato organizzato e regolamentato in cui avviene la compravendita di vari strumenti finanziari e valute.

In Borsa sono quotati vari strumenti finanziari che possono essere compravenduti dagli investitori: non solo titoli azionari delle listed companies, ma anche titoli obbligazionari (BOT, CCT, BTP, etc.), gli hedge funds, gli ETF (particolari fondi le cui quote sono scambiate come le azioni), materie prime, etc.

La borsa rappresenta il luogo dove si incontrano gli attori del mercato. Un’altra interessante funzione della Borsa è quella di garantire lo svolgimento delle operazioni di compravendita di assets in modo sicuro, corretto e trasparente.

Se fino ad un recente passato investire e giocare in Borsa era riservato solo ai grandi investitori e a chi deteneva grandi capitali, con la “democratizzazione” dell’industria del risparmio anche gli studenti, le casalinghe e chi detiene un piccolo capitale accumulato può pensare di scommettere in Borsa.

Complice di questo mutamento di scenario è l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione che ha investito il comparto dei servizi finanziari e bancari.

Quotazione in Borsa e quotazione di Borsa: quali sono le differenze?

Quali sono le differenze tra quotazione di Borsa e quotazione in Borsa? La quotazione in Borsa è un’operazione molto complessa: si tratta dell’offerta al pubblico dei titoli di una società che desidera quotarsi in borsa.

Per quotazione di borsa si intende il prezzo corrente di un titolo azionario che deve essere monitorato costantemente per implementare una strategia ad hoc.

Le modalità di guadagnare investendo su un titolo azionario sono principalmente due: rialzo del valore del titolo e pagamento del dividendo.

Il guadagno dal dividendo avviene quando la società delibera di pagare e distribuire il dividendo, cosa che avviene periodicamente, ma non è detto che l’assemblea degli azionisti decida di pagare il dividendo. Nella maggior parte dei casi è possibile che la società decida di reinvestire i dividendi.

Il guadagno dal rialzo del titolo azionario permette a chi ha acquistato azioni ad un determinato prezzo, di rivenderle al prezzo corrente, più elevato.

Nel caso in cui le azioni dovessero subire dei ribassi, l’azionista può rivenderle con una minusvalenza (quindi perdendoci) o attendere tempi migliori, sperando in un rialzo del titolo.

isacco corradi

Isacco Corradi fin dal 2005 si occupa per passione di internet, trasforma questa attività in lavoro nel 2009. Presidente per 10 anni della cooperativa Alpsolution, Sindaco del Comune di Lavarone dal 2015 al 2020, Vicepresidente Fondazione Museo Storico, Consigliere della Magnifica Comunità di Valle, Consigliere della Fondazione Forte Belvedere. Scrive articoli in ottimizzati e per diletto parla di tutto un pò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.