Come fare stretching contro il mal di schiena

Il mal di schiena è forse il malanno più fastidioso dopo il mal di testa e il mal di denti. Molte persone ne soffrono, le cause sono molto diverse: movimenti errati o improvvisi, sforzi eccessivi in mancanza di allenamento, reumatismi o semplici colpi di freddo, fino a situazioni che sconfinano nel patologico come infiammazioni e disturbi muscolari e perfino malattie congenite. Ovviamente, il miglior consulente per casi del genere è il medico o il fisioterapista. Se, invece, avete semplici “dolorini” che vi infastidiscono le giornate e volete fare qualcosa per prevenirli, oltre a prendervi qualche minuto per stiracchiarvi in ufficio, ecco qualche piccolo esercizio che può aiutarvi. Sono rapidi e possono essere tranquillamente fatti ogni giorno, magari appena tornati a casa dal lavoro. Basta un semplice tappetino da ginnastica. Se vedete che il vostro disturbo peggiora, però, rivolgetevi con fiducia al vostro medico.

Esercizi per fare stretching contro il mal di schiena

  • Stendetevi a terra sulla schiena con le braccia aperte e le gambe distese. Piegate le ginocchia e spostatele verso il fianco destro ruotando lievemente il bacino; rimanete fermi in questa posizione per 10 secondi; poi riportate le ginocchia al centro e lentamente ripetete l’esercizio dalla parte sinistra. Fatelo per 6 volte di seguito.
  • Alla fine di quest’esercizio, portatevi le ginocchia il più possibile vicine al petto e abbracciatele. Rimanete in questa posizione per 15 secondi
  • Stendete le gambe, appoggiate a terra i gomiti e lentamente sollevate la schiena; cercate sempre di tenere il collo rilassato in ogni esercizio.
  • Rimanete per qualche secondo con le gambe distese e la schiena diritta, le braccia rilassate lungo i fianchi. Dopodiché, molto lentamente, fate scivolare le braccia in avanti lungo il profilo della gamba e piegatevi cercando di avvicinare il più possibile la testa alle ginocchia. Non fate sforzi inutili però: appena avvertite che i muscoli cominciano a “tirare” fermatevi in questa posizione per almeno 5 secondi( sempre senza sforzarvi). Risalite piano e rimettetevi nella posizione iniziale
  • Apoggiate la mano destra a terra. Piegate la gamba destra e appoggiate il piede oltre la gamba sinistra, che rimane stesa a terra. Rimanete in questa posizione per 10 secondi. Poi ripetete l’esercizio con l’altra gamba dalla parte opposta
  • Mettetevi in ginocchio, con la schiena diritta. Intrecciate le dita delle mani e allengate le braccia dinanzi a voi, come se steste spingendo qualcosa; rimanete fermi così per 10 secondi. Poi portate le braccia verso l’alto e “stiratevi” come se doveste afferrare qualcosa. Non muovete però la testa e il collo, continuate a guardare dinanzi a voi
  • Chinatevi in avanti lentamente e appoggiate le mani a terra. Rilassate il collo e guardate verso il pavimento. Poi iniziate dolcemente a piegare la schiena ad arco verso l’alto e verso il basso, senza strappi
  • Rimettetevi nella posizione iniziale e alzatevi lentamente. Una volta in piedi, alzate le braccia e “stirate” la schiena odeggiando lentamente verso destra e verso sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.