Come fare le polpette

Le polpette sono un piatto amatissimo della cultura culinaria italiana. La pietanza, solitamente servita come secondo piatto accanto a freschi contorni, deve la sua origine ad una tradizione antichissima. Già dall’Antica Roma, infatti, si ha testimonianza storica della conoscenza di questo gustoso alimento. Teneri bocconcini di carne macinata, insaporiti con spezie, provola, uovo e prezzemolo e facilmente adattabili alle rivisitazioni che più si preferiscono. Insomma, le polpette proprio non possono mancare sulle tavole imbandite a festa o durante i pranzi domenicali in famiglia. In questa guida su come fare le polpette, scopriremo i particolari della variante fritta. Data la versatilità della pietanza, però, è possibile adottare i metodi di cottura che si preferiscono, senza mai perdere il loro gusto inconfondibile.

Come fare le polpette, ingredienti

Per preparare le polpette ci serviremo di una lista abbastanza variegata di ingredienti. Questo, però, non dovrà scoraggiare i meno avvezzi al mondo della cucina. La preparazione del gustosissimo secondo a base di carne, infatti, è abbastanza immediata e non prevede una mole di lavoro ingente. Fatte le giuste premesse, scopriamo come fare le polpette a partire dagli ingredienti:

 –        Manzo macinato 500 g

–        Pane raffermo 130 g

–        Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 50 g

–        Uova medie 2

–        Sale fino 3 g

–        Pepe nero 3 g

–        Provola affumicata 50 g

–        Prezzemolo 1 ciuffo

–        Timo 2 rametti

–        Pangrattato q.b.

Ricordiamo che, per friggere le polpette avremo bisogno della giusta quantità di olio di semi e che ogni porzione preveda 455 Kcal.

La preparazione

Scopriamo come fare le polpette sotto l’aspetto pratico. Iniziamo con affettando il pane raffermo, avendo cura di rimuovere la crosta e tagliare la mollica a cubetti. Muniti di un mixer, uniamo il pane al prezzemolo tritato e alle foglioline di timo. Azioniamo il mixer fino ad ottenere come risultato un composto omogeneo dalla consistenza sabbiosa. Affettiamo e sminuzziamo la provola senza avere particolare cura per forma e dimensione dei cubetti. A questo punto, muniti di un tegame particolarmente capiente, uniamo la carne il trito di pane e la provola. Aggiungiamo parmigiano e uova leggermente sbattute. Condiamo il tutto con sale e pepe e iniziamo ad impastare a mani nude. Il risultato finale dovrà essere un panetto compatto che lasceremo a riposare in frigo per 30 minuti, coperto da pellicola alimentare.

Come fare le polpette: forma e cottura

Dopo la mezz’ora di riposo necessaria alla carne per insaporire, procediamo a rimuovere il panetto dal frigorifero e, con mani appositamente inumidite, iniziamo a suddividere l’impasto nella dimensione che si preferisce. In questo caso, ci atterremo ad uno shape ridotto, modellando pallette di carne per ottenere circa 20 g l’una. In questo modo, dovremmo ottenere circa una quarantina di polpette. Le riponiamo su un vassoio foderato con pellicola trasparente. A questo punto, passiamo ogni polpettina in un in una ciotola con abbondante pangrattato e ci aiutiamo a panarla uniformemente con una forchetta. Lasciamo le polpette a riposo sul vassoio, distanziandole adeguatamente. A questo punto portiamo l’olio a 180 ° e quando sarà caldo, immergeremo 2/3 polpette alla volta che dovranno cuocere per pochi minuti, fino ad ottenere una doratura invitante. Finiamo col riporre le polpette su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e serviamole calde. 

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.