Come fare la pasta di sale per ogni tipo di lavorazione

Fare la pasta di sale in casa è facile e divertente! Tiriamo fuori il mattarello, le formine per biscotti e sopratutto la nostra fantasia creativa.. possiamo realizzare ornamenti e decorazioni per Natele o Pasqua, piccoli pensierini da regalare ai nostri amici, propri lavori di bricolage…o semplicemente far divertire i nostri bimbi (divertendoci anche noi) con poco…la realizzazione è facile e il costo è bassissimo. Ci sono molte variazioni sul tema, ma non tutti sanno che in base all’uso che ne dobbiamo fare cambierà anche la consistenza della nostra pasta di sale…ecco qui i trucchi per una pasta adatta a qualunque tipo di lavorazione da quelle più spesse e voluminose a quelle più sottili.

Occorrente

Per lavorazioni spesse e voluminose quali basi piatte, grossi torciglioni: 2 tazze di farina (500cc) – 1 tazza di sale fino (250cc) – ¾ di tazza di acqua (circa 190cc) –  2 cucchiai da tavola di colla da parati, rasi o Vinavil.

Per lavorazioni medio-piccole, ma non particolarmente sottili quali foglie, frutta, animali: 1 tazza di farina (250cc) – 1 tazza di sale fino (250cc) –  ½ tazza di acqua (circa 125cc) – 1 cucchiaio da tavola raso da colla da parati o Vinavil.

Per lavorazioni sottili quali petali di fiori,abiti,cappelli: 1 tazza di farina – 1 tazza di sale finissimo – ½ tazza di acqua –  1 cucchiaio da tavola di colla da parati o Vinavil

 Preparazione

Cominciate miscelando accuratamente in una recipiente capiente gli ingredienti asciutti: sale, farina, colla da parati nelle quantità scelte precedentemente in base all’utilizzo della lavorazione. Quindi aggiungere l’acqua pian piano e poco alla volta mescolando bene gli ingredienti prima di procedere alle successive aggiunte.

Quando avrete ottenuto un composto ancora grossolano, rovesciatelo sul piano di lavoro e impastatelo fino a renderlo perfettamente omogeneo, potete anche aiutarvi utilizzando il mattarello. Non aggiungere altra acqua, anche se vi sembrerà che la pasta si sbricioli: prima impastatela energicamente per alcuni minuti, ma se dovesse risultare molle, aggiungete un po’ di miscela asciutta (sale, farina e colla in proporzione) per portarla alla giusta consistenza.

La consistenza dell’ impasto è fondamentale per la buona riuscita dei lavori. una pasta molle non tiene la forma già durante la modellatura e, asciugando, tende a produrre crepe, cercate di ottenere una pasta elastica ma soda che non si appiccichi alle mani.

Per quanto riguarda la colorazione, la pasta di sale si presta ad essere colorata in svariati modi: direttamente nell’impasto con tempere e spezie oppure lavorare l’impasto al naturale, procedendo poi alla colorazione del pezzo quando è asciutto con acquerelli, tempere, smalti, o facendolo brunire in forno.

Abbiamo finalmente preparato la nostra pasta di sale..non ci rimane che liberare la nostra fantasia e creare tantissime idee per ogni occasione… e di tutti i tipi: basi piatte, grossi torciglioni, foglie, frutta, animali, petali di fiori,abiti, cappelli etc.. possiamo utilizzare le formine per i biscotti, sagome disegnate da noi…insomma modellare secondo il nostro estro più creativo.

La pasta di sale, una volta modellata negli oggetti finali deve essere cotta in forno a bassissima temperatura (max 50°) per evitare la formazione di crepe e bolle (se nonostante tutto si formano le bolle, si possono eliminare nei primi 15 minuti, punzecchiando la pasta con un ago), questa fase è molto importante, una cottura non adeguata potrebbe deformare i modelli e rovinare il nostro splendido lavoro.

Quando la pasta di sale è adeguatamente asciutta, si può aumentare la temperatura del forno fino a 80°-100°, la durata della cottura dipende dallo spessore dell’oggetto.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato / 5. Punteggio articolo:

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.