Come fare il pane in casa

Il pane fatto in casa rappresenta una validissima alternativa per tutti coloro che non vogliono o non possono acquistare il pane quotidianamente. Potrebbe sembrare come difficile pensare ad una persona che non ha la possibilità di acquistare un pezzo di pane ogni giorno, dato il suo prezzo esiguo e messo a disposizione di qualsiasi tipo di bisogno.

Tuttavia, esistono alcune realtà geografiche che tendono a rendere l’accessibilità del pane molto più difficile, e dunque tantissime persone preferiscono fare il pane in casa per accumularne quanto più possibile, al fine di affrontare i rigidi inverni o semplicemente settimane intere con il pane fatto in casa. Oltretutto, il costo del pane fatto in casa risulta essere di gran lunga minore rispetto a quello che si acquista, per quanto questo stesso sia basso e mangiare un qualcosa che è stato ottenuto è preparato con le proprie mani è sicuramente più gratificante. Ecco, dunque, come fare il pane in casa, considerando tutti i suggerimenti, gli ingredienti e il procedimento da seguire per ottenere dell’ottimo pane, come se fosse acquistato.

Come fare il pane in casa: ricetta e tempi di preparazione

Al fine di considerare come fare il pane in casa, di sicuro bisogna prendere in considerazione la ricetta e gli ingredienti di cui servirsi per la preparazione di questo stesso alimento necessario a qualsiasi dieta e sostentamento quotidiano. È ovvio che, al di là dei singoli ingredienti, non vada sottovalutato il tempo di preparazione necessario alla realizzazione del pane fatto in casa, considerando anche le specifiche differenze che possono intercorrere tra una ricetta e l’altra, in base al tipo di preparazione che si vuole ottenere o alle alternative che si vogliono realizzare. In via del tutto esemplificativa, per fare il pane in casa occorre un tempo di preparazione totale di circa 45 minuti, e sono ottenuti dati 15 minuti per la preparazione del pane e 25 minuti per la cottura.

A questi 40 minuti se ne aggiungono 5 che rappresentano l’oscillazione in base alla specifica preparazione che si vuole ottenere e agli ingredienti di cui ci si serviva. A questo punto, si può considerare quali siano gli ingredienti da utilizzare per fare il pane in casa.

Ingredienti da utilizzare per fare il pane in casa

A questo punto, si possono considerare gli ingredienti che servono e da utilizzare per fare il pane in casa. Si tratta dei seguenti, utilizzati per la realizzazione di circa tre filoncini di pane di circa 30 centimetri:

  • 300 gr di farina manitoba (o farina 00, anche se in questo caso è necessario usare solo 370 gr di acqua);
  • 200 gr di farina ’00 + farina q.b. per realizzare le classiche pieghe;
  • 1 cucchiaino di lievito di birra secco MastroFornaio o 10 gr di lievito fresco
  • 400 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino e mezzo di sale

Fare il pane in casa: procedimento da seguire per la preparazione

A questo punto, si può considerare il procedimento da seguire per capire come fare il pane in casa. Si tratta di un procedimento molto complicato da seguire, non tanto per la complessità dei singoli gesti, quanto più per l’attenzione che si deve destinare al processo di preparazione del pane; per capire come fare il pane in casa bisognerà, innanzitutto, iniziare il proprio procedimento con una ciotola capiente, all’interno della quale saranno riunite farine, zucchero e lievito. A questo punto, bisognerà attivare il lievito di birra secco, attraverso l’inserimento di zucchero, che dovrà essere sciolto in una piccola quantità d’acqua se fresco, altrimenti inserito direttamente all’interno della ciotola dove è presente il lievito.

Basterà, successivamente, semplicemente mescolare con una forchetta e inserire l’acqua a temperatura ambiente, seguendo il procedimento stesso. Dopo aver aggiunto al proprio impasto tutta l’acqua di cui si ha bisogno, sarà la volta del sale, che porterà ad ottenere un impasto molle, a cui aggiungere una piccola dose di farina sopra la superficie. A questo punto, ci si dovrà servire di una pellicola, per coprire il proprio composto ottenuto e lasciarlo lievitare a circa 28 gradi, temperatura ritenuta come perfetta per la preparazione e l’ottenimento del pane. Risulta essere efficace servirsi del forno spento, o acceso da poco, per ottenere la temperatura sperata, al fine di lasciare il composto per circa 2-3 ore all’interno del forno, in attesa che le sue dimensioni triplichino. L’effetto finale sarà quello di un impasto morbido e molto riposato e che avrà una superficie molto farinosa. Si tratta soltanto della prima fase della preparazione del pane, a cui andranno applicate le classiche pieghe.

Come fare il pane in casa: applicare le pieghe e procedimento finale

A questo punto, bisogna capire come realizzare il procedimento più complesso che porta alla realizzazione del proprio pane fatto in casa, ovvero quello che porta a realizzare le classiche pieghe al pane. Per ottenere queste stesse, bisogna dapprima asciugare l’impasto in un piano di lavoro infarinato, per quanto questo stesso possa essere morbido. Nel caso in cui l’impasto ottenuto sia abbastanza morbido, ci si potrà aiutare spolverando le mani e applicando due pieghe a portafoglio, utilizzando tutta la farina necessaria che viene avvolta dall’impasto. Successivamente, bisognerà ripetere lo stesso procedimento dall’alto e dal basso, fino ad ottenere una figura piuttosto compatta, che dovrà essere sollevata e girata, in modo da non trovare pieghe sulla superficie.

La parte finale della preparazione del pane fatto in casa è quella che porta a dare forma allo stesso, attraverso tutti gli strumenti che possono essere efficaci in tal senso; servendosi ancora una volta della farina per spolverare le proprie mani, i filoncini di pane dovranno essere sollevati dagli estremi, e applicati all’interno di una teglia foderata da carta da forno, e spolverata con la classica farina di cui ci si è serviti precedentemente. A questo punto, basterà accarezzare i lati del filoncino di pane per recargli la forma sperata, e spolverare per l’ennesima volta con la propria farina. La forma e la dimensione dei filoncini di pane dipenderanno essenzialmente da che tipo di pane fatto in casa si vuole ottenere. Il pane andrà lasciato ancora in lievitazione, con forno a 28°, per circa un’ora e mezza. Il risultato finale porterà il volume dello stesso a raddoppiare e a gonfiarsi particolarmente.

Se vuoi vedere anche un altra ricetta ecco come fare il pane in casa senza lievito.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.