Come fare il pane in casa senza lievito

Il pane alimento che accompagna i nostri pranzi e le nostre cene è un abitudine tutta italiana, siamo stra i principali consumatori di pane.

Il pane fatto in casa è qualcosa di speciale ed unico, sia perché riempie la casa di quel profumo buonissimo del pane appena sfornato, sia perché ci permette di scegliere ingredienti ad hoc.

Proponiamo 2 varianti una utilizzando il bicarbonato come agente lievitante, l’altra utilizzando il tempo e l’attesa.

1 Pane senza lievito usando il bicarbonato

  1. Versiamo in una ciotola la farina e formiamo un vulcano con un foro al centro. Aggiungiamo poi  il sale, il bicarbonato e il latte vegetale a poco a poco. Continuare ad impastare fino a formare un impasto liscio e omogeneo.
  2. Utilizzando il BIMBY: versiamo tutti gli ingredienti assieme nel boccale la farina, il sale, il bicarbonato e il latte vegetale. Impastiamo per 2 minuti / spiga. Una volta che il bimby ha finito toglierlo dal boccale e preparare un filoncino.

Seconda fase per la preparazione del pane senza lievito sia con Bimby che senza:

  1. L’impasto è pronto per il nostro PANE SENZA LIEVITO, possiamo dividerlo in 4 pezzi, della stessa grandezza. Possiamo ora su ogni pagnotta formare con il coltello una croce.
  2. Adagiare ora il PANE SENZA LIEVITO su un tagliere, coperto con della carta forno. Se il tagliere è in legno meglio, e far riposare per 3minuti

Cottura del pane senza lievito con il bicarbonato

Dopo che il nostro pane a riposato possiamo passare alla terza ed ultima fase e cioè: cuociamo il PANE SENZA LIEVITO, possiamo informare il pane, in un forno caldo a 190°-200° per circa 20-25 minuti.

Di tanto in tanto controlliamo la cottura del pane verificandone la doratura, NON aprire il forno.

2 Pane senza lievito utilizzando il tempo di riposo

Il pane può anche lievitare naturalmente riposando, questo metodo è molto lungo.

Ingredienti:

  • 1Kg di farina
  • 650 grammi d’acqua
  • sale qb

Prepariamo l’impasto: versiamo in una ciotola 400 g di acqua e tutta la farina 1kg, mescoliamo giusto perchè la farina venga idratata, lasciamo poi riposare per 40 minuti circa. 

Trascorso questa prima fase, aggiungiamo nella stessa ciotola dove ha riposato l’impasto, l’acqua rimanente 250 g, il sale e impastiamo con le mani fino ad avere un impasto omogeneo.

Ora va riposto a lievitare con un panno sopra per circa 20 ore, se siamo in inverno o in un periodo molto freddo impiegherà più tempo.

Passate le 20 ore, lo stendiamo e lo pieghiamo in 3, poi lo lasciamo riposare ancora per altri 50 minuti.

Portiamolo su un piano di lavoro e lo lavoriamo ancora dando la forma del classico filoncino.

Se lo avete inseritelo in uno stampo, per dolci (tiramisù, plumcake ecc..), poi facciamolo riposare ancora 60 minuti.

Finalmente possiamo infornare, forno bello caldo a 220°, per 50 minuti.

Verificate ad occhio la cottura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.