Come fare gli gnocchi

Gli gnocchi rappresentano, sicuramente, uno dei piatti maggiormente diffusi all’interno della cultura culinaria italiana, nonché uno dei piatti maggiormente amati da grandi e piccoli. Questo particolare tipo di piatto, particolarmente diffuso nei pranzi del giovedì, risulta essere molto versatile e, soprattutto, adatto a numerosi tipi di realizzazione, con ingredienti differenti e, soprattutto, con varianti e ricette che risultano essere sempre diverse e maggiormente originali ed elaborate. Per questo motivo, non si può assolutamente sottovalutare la realizzazione degli gnocchi, sia per quanto riguarda il processo di preparazione di questi stessi, sia per quel che concerne la realtà relativa a ricette e ingredienti particolari che possono accompagnarsi ai gustosi gnocchi; che si tratti di gnocchi alla sorrentina o di gnocchi con speck e noci, sono diverse le tipologie di realizzazione di questo particolare e gustoso alimento. Per questo motivo, risulta essere opportuno considerare come fare gli gnocchi, a partire dalla preparazione principale e dagli ingredienti di cui servirsi. Niente paura, naturalmente, dal momento che si tratta di una ricetta molto semplice da realizzare, per quanto si debba prestare naturalmente attenzione a ciò che si fa.

Come fare gli gnocchi: ingredienti da utilizzare

Realizzare gli gnocchi non è assolutamente difficile, dal momento che il processo di preparazione risulta essere agevole per tutti coloro che vogliono rapportarsi alla cucina e, allo stesso tempo, gli ingredienti sono presenti, nella maggior parte dei casi, anche all’interno della propria casa, rendendo dunque il piatto particolarmente economico e adatto a qualsiasi tipo di esigenza. Allo stesso tempo, bisogna considerare anche il fatto che le dosi che vengono successivamente indicate sono relative a 4 persone, e riguardano una possibile preparazione di circa 20 minuti, che si accompagna ad una cottura di 40. 

In circa un’ora, dunque, il proprio piatto gustoso sarà ultimato a dovere; per comprendere come fare gli gnocchi, dunque, la prima cosa da fare è considerare la panoramica relativa agli ingredienti, che portano alla realizzazione di un piatto che contiene circa 474 kcal per porzione. Ovviamente, se dovessero esserci casi particolari di intolleranze, è possibile realizzare anche una ricetta in assenza di uova, o servendosi di alimenti che non contengono glutine. Gli ingredienti per fare gli gnocchi sono i seguenti:

Patate 1 kg

Farina 00 300 g

Uova medio 1

Sale fino q.b.

Semola di grano duro rimacinata q.b.


Gli ingredienti per fare gli gnocchi senza uova, invece, sono i seguenti:

Patate 1 kg

Farina 00 350 g

Sale fino 15 g

Semola di grano duro rimacinata q.b.

Come fare gli gnocchi di patate

A questo punto, si può considerare il processo di preparazione degli gnocchi di patate, non escludendo alcun ingrediente nella preparazione degli stessi. Nel caso in cui ci siano delle esigenze alimentari nello specifico, gli ingredienti che causano disturbi o malori per intolleranza possono essere tranquillamente eliminati, servendosi di una ricetta alternativa. Per prima cosa, per preparare gli gnocchi di patate, bisogna iniziare a lessare queste ultime, immergendole all’interno di una pentola capiente e coprendole con acqua fresca abbondante. Successivamente, dopo che l’acqua avrà raggiunto il suo caratteristico bollore, bisognerà aspettare circa 40 minuti, a seconda della grandezza delle patate

Per comprendere se le patate sono al punto giusto della preparazione, dovrà essere inserita una forchetta all’interno delle stesse: se i rebbi entreranno senza difficoltà nel mezzo della patata, allora si potrà passare al passaggio successivo della scolatura. Successivamente, le patate andranno pelate mentre sono ancora calde e schiacciate sulla farina versata sulla spianatoia. Successivamente, al composto potrà essere aggiunto delicatamente l’uovo e un pizzico di sale; dopo aver impastato il tutto con le mani e dopo aver ottenuto un impasto morbido e compatto, si dovranno lavorare gli gnocchi, da ottenere dal composto realizzato. È opportuno non lavorare troppo lo stesso, dal momento che, in questo modo, si rischia di rendere i propri gnocchi troppo duri.

Dopo aver impastato il necessario, dunque, l’impasto dovrà essere steso con le punte delle dita per ottenere dei bigoli, ovvero dei filoni spessi circa 2 cm. Intanto, il composto rimanente dovrà essere coperto da un setaccio per evitare che si secchi; dopo aver tagliato i bigoli a tocchetti, con una leggera pressione del pollice questi dovranno essere trascinati sul rigagnocchi, al fine di ottenere la classica forma degli stessi; nel caso in cui non si abbia a disposizione un rigagnocchi, ci si può servire anche di una forchetta, trascinando gli gnocchi sui rebbi in modo delicato. Gli gnocchi preparati andranno inseriti all’interno di un vassoio, ricoperto da un canovaccio leggermente infarinato e, soprattutto, ben distanziati l’uno dall’altro. Per cuocere gli gnocchi, rssi andranno inseriti all’interno di acqua bollente e salata. Al termine della cottura, basterà semplicemente condirli per terminare la propria preparazione.

Come fare gli gnocchi senza uova

Nel caso in cui si abbiano delle difficoltà alimentari o delle intolleranze, gli gnocchi possono essere preparati anche senza uova, servendosi di ingredienti differenti e realizzando una preparazione diversa. Per fare ciò, per prima cosa bisogna schiacciare le patate ancora calde e realizzare lo stesso processo di pelatura di cui ci si è serviti per realizzare gli gnocchi di patate. Successivamente, al composto ottenuto bisognerà non aggiungere l’uovo, ma soltanto farina e sale, per poi Impastare con le mani e ottenere un composto morbido e compatto. 

Successivamente, dopo aver ottenuto i filoncini spessi 2 centimetri e i tocchetti da rigare per ottenere i caratteristici gnocchi, basterà cuocere gli stessi in acqua bollente e salata, per poi scolarli non appena verranno a galla. Questi gnocchi, così come gli gnocchi di patate con le uova, possono essere conservati ancora crudi se lasciati su un canovaccio per un paio di ore al massimo. Gli gnocchi possono essere anche congelati, all’interno di un sacchetto alimentare e, se ci si servirà successivamente di questi stessi, non bisognerà scongelarli, buttandoli direttamente all’interno di acqua bollente e salata.

Ricette più gustose per gli gnocchi

Una volta preparati i propri gnocchi, questi potranno essere conditi con una serie di sughi e ricette di grandissimo valore, che rendono gli gnocchi particolarmente amati. Di sicuro, una delle forme di condimento più diffuse per gli gnocchi è quella degli gnocchi di patate al sugo, per quanto siano presenti tanti altri condimenti ben più costosi per i propri gnocchi. Per questo motivo, alcune delle ricette più amate sono quelle dei gnocchi alla gricia, gnocchi di ricotta al sugo di noci, gnocchi alla sorrentina gnocchi al sugo di datterini, gnocchi con crema ai funghi e speck, gnocchi di zucca e gnocchi di patate e spinaci.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.