Come e perché scegliere la formazione continua per i docenti

Oggi si parla sempre di più di formazione continua. Viviamo infatti in un contesto sociale che si compone di tante sfaccettature differenti. In questa situazione la formazione continua appare avere un ruolo fondamentale. Infatti la modernità impone delle sfide che sono tutte da portare avanti con grande impegno. Non si può parlare più di didattica tradizionale, ma necessariamente ci si deve rivolgere a delle forme innovative, in modo che gli apprendenti siano consapevoli di questa realtà che si trasforma continuamente. Da qui l’esigenza di migliorare le esperienze di formazione, anche per chi già ha fatto un percorso di questo tipo.

L’importanza della formazione per i docenti

La formazione docenti rappresenta uno dei capisaldi della nostra società. Gli insegnanti, che hanno portato avanti un percorso di studio per diventare dei veri e propri professionisti nel loro campo, hanno bisogno di un costante processo di formazione.

Per loro tutto questo rappresenta una priorità, anche perché il lavoro che svolgono è molto importante, visto che si pongono come gli educatori delle nuove generazioni. Sono i diretti responsabili della società del futuro, non soltanto a livello di trasmissione nozionistica di conoscenze, ma anche per quanto riguarda la possibilità di inculcare nelle nuove generazioni quei valori fondanti della società di oggi.

I docenti rappresentano il punto di passaggio fra la tradizione e l’innovazione e il loro ruolo è quello di guidare i soggetti a saperne di più sulla realtà che li circonda. Per questo non possono limitarsi soltanto a ciò che hanno studiato tanti anni fa, ma devono rinnovare le loro competenze in funzione della professione così delicata che svolgono.

L’aggiornamento continuo dei docenti svolge un ruolo di primo piano, anche perché pure a livello legislativo le nuove linee ministeriali promuovono questa continua formazione, a cui non si può essere indifferenti.

Oggi si parla più di formazione permanente, ovvero dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita, perché l’insegnante che riesce ad innovare, che riesce a comunicare con i giovani, che vuole adattarsi alle nuove strategie formative può crescere nella sua professionalità.

Le ragioni della formazione continua

Ma perché è così importante la formazione permanente? Ci sono diverse motivazioni a cui si deve far fronte. Innanzitutto la nostra società di oggi ha dei bisogni formativi che sono diversi rispetto a quelli del passato e quindi per esempio gli insegnanti devono apprendere l’uso didattico delle nuove tecnologie.

La realtà che vivono gli studenti di oggi è profondamente cambiata e l’introduzione delle tecnologie da utilizzare a livello didattico svolge un ruolo molto significativo. Attraverso la formazione i docenti possono rafforzare le loro competenze nel campo della psicologia e della pedagogia, possono attuare delle attività che hanno come obiettivo fondamentale quello del confronto, da cui trarre anche delle riflessioni che comportano delle ricadute positive nell’insegnamento.

Senza contare poi un altro aspetto fondamentale di oggi, che è quello dell’inclusione, dell’integrazione, concetti oggi tenuti in grande considerazione per creare nella scuola un clima di partecipazione e di collaborazione.

Ma la formazione continua per i docenti è un modo anche per valorizzare la loro crescita professionale. I docenti sanno benissimo che alla base del loro bisogno formativo sta l’esigenza di incrementare le competenze a livello di progettualità, di valutazione, di organizzazione e di relazione.

Formarsi, anche seguendo dei corsi specialistici su alcuni aspetti che riguardano il loro lavoro, significa dare un contributo forte affinché si possa costruire una scuola più efficiente.

E non è un motivo di poco conto, visto che in questo modo si dà un input essenziale al miglioramento dei risultati dell’insegnamento che hanno delle ricadute positive sui giovani e quindi sull’intera società. Come si può vedere ci sono molte ragioni per cui è opportuno scegliere la formazione permanente.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.