Alimentazione per cani, scegliere che cibo dare ai nostri amici a quattro zampe

Quali sono i segreti per una dieta sana ed equilibrata per cani? Nutrire il proprio amico a quattro zampe nel modo giusto, significa riuscire a fare in modo che l’animale domestico si senta bene e goda di ottima salute.

L’alimentazione quindi, è molto importante per un cane: è dunque essenziale conoscere bene quali sono i cibi che dovrebbe assolutamente evitare, e quelli invece che può mangiare senza conseguenze per il suo organismo.

Quando si adotta un cane bisogna sapere che si sta scegliendo di prendersi cura di un altro essere vivente nel modo migliore, partendo anche dalla dieta, che deve essere equilibrata e impeccabile.

L’importanza di scegliere l’alimentazione giusta per il proprio cane

Come premesso quindi, scegliere un tipo di dieta sana per il proprio cane, è essenziale, così come mantenerla nel tempo.

Un cambio repentino di alimentazione non è mai consigliabile sia dal punto di vista della salute che da quello comportamentale. Diventa quindi fondamentale selezionare un cibo completo e di qualità con cui il cane si trovi bene, e che può utilizzare tranquillamente per tutta la sua esistenza.

È altrettanto importante fornirgli un’alimentazione ricca di sostanze nutritive in modo da garantirgli un pelo morbido e lucido, e un’ottima forma fisica, anche dal punto di vista dei suoi denti.

I migliori alimenti per i cani

La carne di pollo e di tacchino, sono le fonti proteiche più sconsigliate dai veterinari, soprattutto se provenienti dalla grande distribuzione.

Le carni da preferire quindi, sono quelle più digeribili ed eventualmente ipoallergeniche (agnello, pesce o carni più ricercate come cinghiale, cervo, fagiano, ecc…). L’agnello, nello specifico, è l’ideale, perché si tratta di un tipo di carne con poco grasso e ricca di vitamina B e amminoacidi, fondamentali per i cani.

Il tonno e il salmone poiché sono pieni di Omega 3, sono consigliati per gli amici a quattro zampe in quanto vanno a nutrire il loro pelo, rendendo nel contempo la loro pelle anche meno secca. Inoltre l’assunzione di cibi ricchi di Omega 3 va a bilanciare la presenza di Omega 6 nella loro dieta, la cui quantità assunta dai cani è a volte così elevata da far scaturire l’insorgere di eventuali infiammazioni.

Assolutamente sconsigliati pasta e riso: il cane infatti, è un animale carnivoro. I cibi da preferire quindi, sono quelli grain free (senza cereali) oppure con un basso contenuto di cereali pregiati e quindi più digeribili (quali orzo, avena, ecc…). I mangimi ricchi di riso sono semplicemente meno costosi da produrre, a discapito della salute dei cani.

E per quanto riguarda la frutta? Da evitare tutta quella più zuccherata come banane, ananas, melone, e così via. Si alla mela e alla pera, purché sempre in piccole dosi.

Ricorda che non esiste un “dopo pasto” per il cane: tutto quello che viene consumato al di fuori del pasto è da intendersi come premio da addestramento.

Gli alimenti che i cani dovrebbero evitare

Vi sono una serie di alimenti che i cani dovrebbero assolutamente evitare in modo tale da riuscire a migliorare la propria salute.

Gli alimenti assolutamente vietati dai cani sono stati trattati in questo articolo: https://comefare.com/alimenti-assolutamente-vietati-ai-cani/

Non si dovrebbe dare al proprio cane la cioccolata che siamo soliti consumare, in quanto la teobromina contenuta in essa, risulta essere tossica. Esistono degli appositi snack per cani a base di cioccolata deteobrominizzata.

Le noci possono essere consumate in piccole dosi, anche se alcuni cani non tollerano la buccia. Assolutamente da evitare le noci Macadamia in quanto tossiche per i cani che, se assunte per errore, inizierebbero a manifestare dei sintomi di avvelenamento.

Concludiamo sulle diete per cani con il capitolo ossicini: è vero che i cani amano rosicchiare gli ossi, ma non bisogna mai dargli quelli troppo piccoli perché potrebbero provocare delle lesioni all’apparato digerente e quindi addirittura andare a provocare delle emorragie interne. I cani quindi, possono mangiare gli ossi, purché non si tratti di quelli di volatali, crudi e cotti, perché sono cavi e rischiano di frantumarsi e di forare il tratto digerente.

Alcuni cani, per la foga di rosicchiare anche ossi più grandi, spesso ingeriscono pezzi che non riescono a digerire, vomitando da li a poco tutto quello che hanno ingerito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.