Come fare a far giocare il cane con il kong

Prima di tutto cos’è il kong per il cane?

Il kong è un gioco semplice, fatto solitamente in gomma (caucù naturale), dove al suo interno si possono nascondere croccantini o premietti per il nostro amico a 4zampe.

Il gioco è un gioco robusto e resistente è può soddisfare le esigenze di gioco e di caccia del nostro cane.

Il kong permette di consumare il cibo contenuto all’interno tramite un attività di masticazione e leccamento, il cane in questo modo è gratificato e si rilassa, ecco perché il kong è utile in questi casi.

Usare il kong:

  • viaggio in macchina
  • quando siamo al ristornate
  • per quando si lascia a casa da solo
  • oppure come premio

Scegliere il kong corretto, per la grandezza del cane e la forza del cane, vi consigliamo di dare un occhio a questo video per vedere come utilizzare correttamente il kong.

Un video che spiega cos’è e come si usa il kong potete trovarlo qui:

Se volete anche le istruzioni su come si riempie un kong, ecco un altro video che dura solo un minuto e vi insegna come riempire il kong.

Dove trovare kong di qualità, noi vi consigliamo questi prodotti:

Kong su amazon

Il gioco kong è sicuramente un valido alleato per il nostro cane, vi consigliamo di congelare il prodotto con dentro il cibo del vostro cane così da tenerlo impegnato un pò di più.

Attenzione:

1) verificare che il kong abbia 2 fori, per evitare soffocamento

2) le prime volte verificare che non si rompa, o perda colore (se succede cambiarlo subito)

Come si usa il kong per cani

Il gioco del Kong è un passatempo intelligente che si può utilizzare in moltissime occasioni per tenere occupato il cane. Per esempio per evitare che mastichi i mobili o altri oggetti che non vogliamo, oppure per lasciargli qualcosa da fare mentre noi siamo fuori casa, oppure ancora anche solo per permettergli di aguzzare l’ingegno per trovare una soluzione. Innanzi tutto grazie alla loro conformazione con particolare gomma molto resistente sono l’ideale per soddisfare le esigenze di masticazione che hanno tutti i cani fin dalla tenera età di pochi mesi il kong appartiene a quella categoria di giochi detti “solitari”, perché la presenza del proprietario non è indispensabile.

Infatti bisogna insegnare al cane come si usa, perché sicuramente il primo tentativo sarà quello di rompere la gomma per approvvigionarsi del cibo contenuto all’interno.

Si utilizza anche durante il processo educativo dei cani che durante i pasti dei padroni hanno il vizietto di stare intorno alla tavola in richiesta di cibo.

1° passaggio: cibo appetibile morbido e spalmabile per riempire il kong o crocchette;

2° passaggio: sedersi comodi col cane di fronte e porgerglielo, se e qualora tenti di addentare il gioco sollevarlo da terra per far capire al cane che quella non è la soluzione desiderata per finire il cibo contenuto all’interno.

Si continua con togliere e dare finché il cane non ha capito che sarete voi a dare l’ok per poterlo prendere e il cane deve capire che questo oggetto non si addenta ma si lecca per questo è consigliato l’uso di cibi spalmabili.

3° passaggio: quando si ha più o meno la certezza che il cane ha capito come si gioca, sempre in nostra presenza, proviamo ad appoggiarlo a terra: se una volta che non teniamo più il kong tra le mani il cane continua sempre a leccare e non tenta di distruggere, allora possiamo lasciarlo da solo col suo giocattolo, altrimenti ricominciamo dal passaggio precedente perchè vuol dire che il sistema non è ancora chiaro al cane.

Quindi diventa un gioco solitario solo nel momento in cui è stato insegnato bene.

A cosa serve il Kong e che insegnamento riceve il cane?

A dare competenze nuove, quindi nuove abilità e conoscenze, come ad esempio a non mordere e distruggere per ottenere “soddisfazione”, a restare calmi di fronte ad un problema nuovo e a trovare nuove soluzioni. Inoltre a rimanere calmi, anzi imparare la”calma” è imparare a riflettere: è strano che un cane rifletta? è molto importante per disciplinare quei comportamenti che spesso erroneamente diciamo istintivi.
Infine insegna al cucciolo a rimanere da solo.
Il kong come tutti i giochi solitari e le attività cognitive sono strumenti di insegnamento.

Infine insegna al cucciolo a rimanere da solo.
Il kong come tutti i giochi solitari e le attività cognitive sono strumenti di insegnamento.

Questo gioco è detto interattivo perché il cane in un certo senso deve trovare una soluzione al problema posto dal kong, cioé come faccio a far uscire il cibo che è stato messo al suo interno per mangiarmelo. Infatti questo gioco è appositamente studiato per essere riempito con i premi e il cibo preferito del proprio cane.

L’importante, come sempre, è permettere al cane di arrivare alla soluzione e quindi mangiare i premi.

Le prime volte quindi è consigliabile riempirlo con cibo che esce molto facilmente, tipo crocchette. Man mano che vi accorgete che il cane ci mette poco e ha capito in cosa consiste il gioco potete passare ad aggiungere cibo che si può comprimere tipo patè o la speciale pasta dedicata appositamente al Kong, in modo che il cane per tirare fuori il cibo debba usare la lingua.

Quando il cane diventerà particolarmente abile a tirare fuori con la lingua il cibo compresso potete anche iniziare a nasconderglielo in casa o in giardino, in modo che prima lo debba trovare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.