Come riconoscere un prodotto biologico – il logo europeo

Si parla tanto di agricoltura biologica, ma c’è un modo per riconoscere un prodotto biologico? Strano ma vero. È da un bel po’ di tempo che si parla di agricoltura biologica, di prodotti biologici e ancora oggi abbiamo paura di cadere in qualche trappola il cui profumo si avvicina molto alla parola ‘truffa’.

Pertanto, come riconoscere un prodotto biologico?

Per rispondere a tale domanda ci affidiamo al sito ufficiale dell’AIAB – Associazione di produttori, tecnici e cittadini-consumatori.

logo biologico
logo biologico europeo

Innanzitutto, cosa si intende per agricoltura biologica? 

Il termine “agricoltura biologica” indica un metodo di coltivazione e di allevamento che ammette solo l’impiego di sostanze naturali, presenti cioè in natura, escludendo l’utilizzo di sostanze di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi).

Per riconoscere un prodotto biologico dobbiamo soffermarci sull’etichettatura e sul nuovo logo europeo, entrato in vigore il 1° luglio 2010.

Il logo europeo,realizzato da uno studente tedesco Dusan Milenkovic,rappresenta una foglia stilizzata disegnata con le stelline dell’unione europea.

Logo Biologico Europeo

Nel sito dell’AIAB, continuiamo a leggere:

1. Il logo europeo si DEVE apporre ai prodotti chiusi confezionati ed etichettati, con una percentuale prodotto di origine agricola bio di almeno il 95%

2. Il logo europeo è FACOLTATIVO nei prodotti con le stesse caratteristiche ma provenienti da paesi terzi

3. Il logo europeo è PROIBITO nei prodotti con un % bio inferiore al 95%.

In base al terzo punto, accanto al logo europeo dovranno essere presenti le seguenti informazioni:

  • le indicazioni indispensabili per identificare la nazione
  • il tipo di metodo di produzione
  • il codice dell’operatore
  • il codice dell’organismo di controllo preceduto dalla dicitura: Organismo di controllo autorizzato dal Mi.P.A.A.F

Per maggiori informazioni, e onde evitare di cadere nelle grinfie di qualche furbo truffatore, consiglio di visitare il sito dell’ AIAB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.