Come organizzare la caccia alle uova di pasqua

La caccia alla uova di Pasqua è una tradizione molto divertente che viene dal Nord Europa (Paesi anglofoni e di lingua e cultura tedesca in primis) che ancora non ha preso molto piede in Italia (magari ci vorrà ancora qualche altro anno, come è avvenuto per Halloween!).

Organizzarne una è davvero semplice e i vostri bambini ne saranno entusiasti! Non solo, anche voi potrete avere un po’ di tregua per un paio d’ore mentre loro saranno occupati nella caccia! L’ideale sarebbe pianificarla per il pomeriggio della domenica di Pasqua, per riprendervi dall’abbuffata del pranzo!

Vediamo insieme cosa vi serve:

  • un giardino o in alternativa, se dovesse piovere o se non avete un giardino, un paio di stanze da “sacrificare” allo scopo
  • tanti cestini di vimini quanti sono i bambini (ma qualsiasi contenitore va bene!)
  • tante tante tante uova colorate
  • strumento facoltativo: nonni che possano fare da giudici o da aiuto per i più piccoli

Preparazione:

  • da perfetti Coniglietti Pasquali (tranquilli, per questa volta non vi chiederemo di travestirvi!) posizionate le uova in giardino (o nelle stanze che avete predisposto) scegliendo i nascondigli secondo vari livelli di difficoltà, così tutti i bambini (anche quelli più piccoli) avranno la possibilità di giocare e di divertirsi.
  • le uova che nasconderete possono essere di tutti i tipi: uova vere colorate da voi oppure avvolte con carta colorata, ovetti di cioccolato, uova di plastica con dentro caramelle…insomma, liberate la fantasia!

Istruzioni:

  • dividete i bambini in gruppi, a seconda delle varie fasce d’età, e assegnate ad ognuno un colore: quello sarà il colore delle uova che dovranno scovare durante la caccia. Ovviamente, le uova del colore assegnato ai più piccoli saranno quelle che avrete posizionato nei nascondigli più semplici
  • comunicate ad ogni gruppo il numero di uova che devono trovare
  • per i bambini più grandi, potete organizzare una vera e propria caccia al tesoro con degli indizi e indovinelli che dovranno di volta in volta risolvere per trovare l’uovo successivo
  • ai bambini più piccoli è concesso avere dei suggeritori, i nonni possono ricoprire questo ruolo
  • i bambini dovranno porre le uova nei loro cestini, che vi porteranno quando avranno trovato tutte le uova
  • vince il gruppo che le trova tutte nel minor tempo
  • sui premi avete carta bianca: giocattoli, uova di Pasqua grandi, dolci…quello che volete!

Concludo con un consiglio: se non volete passare la serata a cercare le uova che i bambini non hanno trovato e di cui voi avete dimenticato il nascondiglio, fatevi una mappa o una lista dei nascondigli scelti. Eviterete di impazzire nella ricerca dell’uovo perduto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.