Come fare per rinnovare la patente

La patente è un documento fondamentale per poter circolare alla guida di un autoveicolo. La patente B però ha una data di scadenza da rispettare se non si vuole incorrere in contravvenzioni  e in altre spiacevoli conseguenze. Il rinnovo della patente deve essere fatto con diverse tempistiche, a seconda dell’età del soggetto. Vediamo qui di seguito quali sono le scadenze da seguire:

  • Entro i 50 anni: il rinnovo della patente deve essere eseguito ogni 10 anni;
  • Tra i 50 e i 70 anni: il rinnovo della patente deve essere eseguito ogni 5 anni;
  • Tra i 70 e gli 80 anni: il rinnovo deve essere eseguito ogni 3 anni;
  • Oltre gli 80 anni: il rinnovo deve essere eseguito ogni 2 anni.

Per conoscere il luogo e le modalità di rinnovo, basta recarsi presso una scuola guida oppure una sede Aci, alla Motorizzazione civile o anche in un ufficio della Asl.

Ma quali sono i documenti che occorrono?

Innanzitutto bisogna effettuare un versamento di 10,20 euro intestato al Ministero dei Trasporti ed uno di 16 euro come imposta di bollo. Tali bollettini di pagamento eseguito devono essere esibiti presso l’ufficio competente. A seguito di questo, si può accedere alla visita medica. Il costo della visita medica è di 25 euro, a cui si aggiungono i costi dei diritti sanitari, i quali sono differenti da regione a regione.

Alla visita medica, occorre portare con sé i seguenti documenti: patente di guida da rinnovare, carta d’identità o altro documento di riconoscimento, la tessera sanitaria, due foto tessera, la ricevuta dei bollettini pagati, la certificazione per la presenza di eventuali patologie e gli occhiali da vista.

Durante la visita medica si effettua un esame della vista, il quale prevede la verifica della sensibilità al contrasto, la visione crepuscolare, la sensibilità all’abbagliamento e il tempo di recupero dopo l’abbagliamento. E’ il medico che, a seguito dell’esito positivo della visita, rilascia la conferma della validità della patente di guida.

La Motorizzazione Civile ha poi il compito di inviare a casa la nuova patente. Nell’attesa dei tempi di consegna della nuova patente, il medico rilascia un documento sostitutivo della patente B, con il quale è possibile circolare, senza incorrere in sanzioni. Tale documento sostitutivo ha la validità di 60 giorni. All’estero, tale documento provvisorio non è riconosciuto, quindi non è possibile essere alla guida di un veicolo senza la nuova patente. Quest’ultima generalmente si riceve presso l’indirizzo indicato dal soggetto richiedente, entro un tempo di 15 giorni circa.

Attenzione a non dimenticarsi di rinnovare la patente perché, superati i 3 anni di mancata sostituzione, occorre rifare l’esame di guida, sia teorico che pratico.

Per quanto riguarda poi il giorno di scadenza, la legge ha stabilito dal 2013 che esso coincide con la data del proprio compleanno.

Se ti interessa sapere la situazione dei punti sulla tua patente leggi questo articolo: come sapere quanti punti abbiamo sulla patente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.