Come fare l’olio piccante con peperoncino fresco habanero

Alcuni palati hanno la necessità di arricchire le pietanze con un pizzico di piccante. E, ancor più spesso, chi ha questa passione crea un vero e proprio orticello di peperoncini piccanti sul balcone di casa. Chi ha una produzione propria, può mettere a frutto le queste due passioni – il pollice verde e i peperoncini – per fare un ottimo olio piccante.

Realizzarlo non è affatto difficile, basterà solo avere dei peperoncini freschi non trattati e seguire le istruzioni che vi forniamo in questa guida.

Come fare l’olio piccante: che peperoncini scegliere?

Per preparare l’olio piccante in casa, non esiste un peperoncino migliore di un altro. Il tutto si basa sui gusti personali di chi dovrà poi utilizzarlo. Diciamo pure che quello che va per la maggiore per la creazione di questa ricetta casalinga è l’habanero, uno dei più piccanti in assoluto. Naturalmente, ci sono tante e varie tipologie che si prestano benissimo per fare l’olio piccante, come ad esempio il classico peperoncino calabrese.

Ad ogni modo, se state pensando di avviare la vostra coltivazione personale, vi consigliamo di leggere la nostra guida a tema che spiega come coltivare i peperoncini.

Come fare l’olio piccante, la ricetta

Adesso, vediamo assieme gli ingredienti e i vari step da compiere per fare un olio super piccante. Ecco cosa vi servirà:

  • 6-7 peperoncini piccanti habanero (o del tipo che preferite)
  • 1 litro di olio EVO
  • una foglia di alloro
  • aglio (facoltativo)
  • un barattolo o una bottiglia di vetro con tappo ermetico

Procedimento

  • per prima cosa, lavate i peperoncini con cura e seccateli: è assolutamente vietato utilizzare peperoncini freschi per fare l’olio perché c’è un alto rischio di botulismo. Se non sapete come seccarli, vi invitiamo a leggere il paragrafo successivo a questo per avere maggiori info
  • prendete la bottiglia e sterilizzatela con cura: anche questo passo è molto importante, poiché un tale processo assicura l’assenza di batteri et similia che possono infettare l’olio
  • dopo aver rispettato questi due fondamentali step, prendete la bottiglia e versateci dentro l’olio d’oliva
  • aggiungete i peperoncini, l’alloro e, se lo gradite, uno spicchio d’aglio
  • chiudete la bottiglia in modo ermetico e mettetela a riposare in luogo fresco, asciutto e al buio per un mese
  • trascorso questo tempo, il vostro olio piccante con peperoncino habanero sarà pronto!

Volendo potete anche filtrare il composto, ma il consiglio è di lasciare tutti gli ingredienti all’interno della bottiglia. In genere, si consiglia di consumare il condimento entro 6 mesi, così da non incorrere nella possibilità che l’olio di inacidisca.

Come essiccare i peperoncini

Questo step, come vi dicevamo poc’anzi, è molto importante, poiché l’utilizzo di peperoncini freschi può causare botulismo.

Per essiccare i peperoncini piccanti ci sono tre diversi modi:

  1. al sole: tagliateli in due e, con la buccia rivolta in alto, lasciateli al sole per 4-5 giorni. Di sera, quando cala l’umidità, copriteli con un panno. È molto importante che la temperatura resti costante e che il clima sia secco, onde evitare la formazione di muffa sui peperoncini.
  2. in fornoquesto procedimento è piuttosto lungo. Per prima cosa dovrete tagliare i peperoncini in due e metterli su di una placca, dove avrete posizionato un foglio di carta forno. Accendete il forno a temperatura bassa, intorno ai 50 gradi se avete un elettrodomestico ventilato, 70 se ne avete uno statico. Lasciate i peperoncini a cuocere lentamente per circa 6-8 ore – tenendo la porta del forno leggermente aperta – e comunque fino a che non si saranno leggermente scuriti.
  3. appesi: basterà appendere per il picciolo i vostri peperoncini e metterli ad essiccare in una stanza fresca e ben ventilata, ma che non sia umida o si farà la muffa. Lasciate a seccare i peperoncini per circa un mese.

Prima di chiudere, vi lasciamo con una chicca: avete mai provato a fare la grappa al peperoncino?

(fonte foto: pixabay.it)

Luigia Bruccoleri

Classe '89, laureata alla Facoltà di Scienze Motorie di Napoli, sportiva al 100% e tifosa del Calcio Napoli sin da piccola. Amo e seguo lo sport a 360°. Giocatrice di pallacanestro da ormai 19 anni, praticamente da sempre! Amo andare in bici, esplorare la natura, andare al cinema, ascoltare la buona musica. Appassionata dei motori, soprattutto delle due ruote, adoro la spensieratezza che si prova guidandole. Amo gli animali e ho un dolce cagnolino "ormai nonnino" di 17 anni e di nome Willy! Il mio motto è: "Crederci Sempre, arrendersi Mai".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.