Come fare lo zucchero a velo

Lo zucchero a velo risulta essere uno degli alimenti maggiormente nominati e citati, anche solo per guarnizione o completamento di un piatto, all’interno delle ricette alle quali ci si può rapportare. Quante volte si sente o si legge la frase “e infine aggiungere zucchero a velo”? In effetti, sono tantissime le ricette che possono essere guarnite o decorate grazie all’utilizzo di questa tipologia di alimento molto gustosa e semplice da realizzare, oltre che incredibilmente economica. E’ vero che lo zucchero a velo si può acquistare in comode bustine al supermercato, ma come fare lo zucchero a velo quando questo non è reperibile o, semplicemente, ci si vuole mettere in gioco personalizzandolo, aromatizzandolo o rendendolo più personale? Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito di questa ricetta semplicissima, da realizzare in pochissimi minuti. 

Come fare lo zucchero a velo: ingredienti e strumenti da utilizzare

Come già precedentemente citato, fare lo zucchero a velo è assolutamente semplice, e si basa su una preparazione molto veloce da realizzare, grazie alla presenza di pochissimi ingredienti e, allo stesso tempo, di un metodo molto semplice per realizzare lo zucchero a velo; per questo, tutti coloro che non vogliono acquistare lo zucchero a velo in bustine direttamente al supermercato, sanno di poterlo realizzare servendosi direttamente di zucchero semolato, o di canna, e amido di mais o di riso

Ovviamente, per realizzare lo zucchero a velo non serve soltanto l’unione tra questi due ingredienti, ma anche un frullatore molto potente, che può essere sostituito al Bimby o ad un tritatutto piuttosto potente, all’interno del quale potranno essere tritati tutti gli aromi. Il motivo è presto detto: per ottenere la consistenza e il sapore dello zucchero a velo bisogna effettuare un processo di preparazione e di amalgama dei due ingredienti che servono per realizzarlo, e non può essere effettuato manualmente. Per questo motivo, è importante servirsi non soltanto degli ingredienti sopracitati, ma anche degli strumenti adeguati alla realizzazione di una ricetta che impiegherà circa 2 minuti del proprio tempo per essere realizzata.

Come preparare lo zucchero a velo

A questo punto, si può considerare il semplicissimo processo di preparazione dello zucchero a velo, servendosi degli ingredienti sopracitati e degli strumenti che più riescono ad essere efficaci nella preparazione e nella amalgama dell’alimento stesso; per capire come fare lo zucchero a velo, bisognerà, inizialmente, inserire i 500 g di zucchero semolato o di canna all’interno del bicchiere di un frullatore o di un tritatutto. A questi, andranno aggiunti i 15 g di amido di mais o di riso, per poi permettere al proprio frullatore o tritatutto di agire per circa un minuto. 

A seguito della preparazione, bisognerà semplicemente aprire il frullatore e utilizzare una spatola per spostare lo zucchero che si è depositato sulle pareti e sulla base dello stesso. Una volta effettuato questo processo, il proprio zucchero a velo sarà pronto e dovrà essere inserito all’interno di un barattolo asciutto e pulito, prima di essere riposto in dispensa. In questo modo, si potrà conservare anche il proprio alimento al fine di realizzare dolci e altre preparazioni servendosi dello zucchero a velo.

Come aromatizzare lo zucchero e velo

Tra i metodi di preparazione dello zucchero a velo, uno piuttosto personalizzabile è quello che riguarda l’aromatizzazione dello zucchero a velo, che può avvenire se questo stesso è preparato direttamente all’interno della propria casa, e non acquistato al supermercato. Per aromatizzare lo zucchero a velo ci sono diversi metodi di cui ci si può servire: lo zucchero a velo può essere aromatizzato alla vaniglia o aggiungendo all’amido di mais una mezza bustina di vanillina. In alternativa, ci si può servire dei semi di una stecca di vaniglia o di limone o arancia, grattugiando la buccia essiccata di questi due frutti.

Come conservare lo zucchero a velo

La conservazione dello zucchero a velo è molto semplice e risulta essere efficace per la preparazione di numerosi dolci e ricette che si servono di questo particolare e gustoso alimento; per conservare lo zucchero a velo basterà lasciare un barattolo di vetro all’interno della dispensa, senza condizioni particolari a cui guardare. Un pregio dello zucchero a velo è proprio quello di essere utilizzabile per lungo tempo, dando sempre in ottimo effetto sia estetico, sia in termini di sapore e gusto del proprio dolce.

Dove e quando utilizzare lo zucchero a velo

A questo punto, si può considerare più nello specifico tutta quella vasta gamma di utilizzi che riguardano lo zucchero a velo, nella preparazione di dolci e ricette di grandissimo valore e sapore. Al di là della maggior parte dei dolci che possono essere guarniti e decorati con lo zucchero a velo, che non risultando essere grumoso è anche molto semplice da mangiare, lo zucchero a velo può essere utilizzato per la realizzazione di mousse al cioccolato, glassa all’acqua, biscotti morbidi al limone, panettone, pandoro e tanti altri dolci dello stesso tipo, che possano suggerire il sapore dolce pur non recando fastidio al palato di nessun tipo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.