Come fare la pizza in casa

La pizza è uno dei piatti più gettonati all’interno della tradizione italiana, nonché uno degli alimenti più amati da numerosissime persone, che consumano abitualmente la stessa in diverse varianti e, soprattutto, sperimentando tra tutte le diverse tipologie di pizza che sono offerte dalla tradizione e dal innovazione culinaria.

Tuttavia, non sempre si ha la possibilità di gustare una pizza in pizzeria, o di ordinare una stessa. Per questo motivo, tantissime persone, per far fronte ad una questione prettamente economica o, semplicemente, per dare lustro alle proprie abilità culinarie, decidono di fare la pizza in casa, preparando dapprima l’impasto, successivamente condendo lo stesso nel modo che risulta essere maggiormente più gradito all’interno della propria casa o della propria famiglia.

Preparare la pizza in casa risulta essere non soltanto molto positivo da un punto di vista prettamente economico, ma può rappresentare anche una sfida abbastanza positiva per tutti coloro che vogliono mettere alla prova se stessi attraverso la preparazione di un alimento particolarmente gettonato è ammalato all’interno della cucina italiana. Ecco, dunque, come fare la pizza in casa, a partire dal l’impasto e fino ad arrivare al condimento.

Come fare la pizza: difficoltà e tempi di preparazione

La prima cosa che c’è da sapere, per capire come fare la pizza in casa, è la difficoltà della preparazione e i tempi che occorrono per ottenere una pizza, partendo dagli ingredienti per realizzare l’impasto. Le specifiche preparazioni sono piuttosto semplici, per quanto possa essere necessario guardare con precisione alla dose degli ingredienti da utilizzare per la preparazione della propria pizza, al fine di rendere la stessa non troppo pesante e, soprattutto molto digeribile. 

Tuttavia, risulta essere necessario ricordarsi del tempo che occorre all’impasto realizzato per lievitare, ed essere utilizzabile per la realizzazione della propria pizza. Per questo motivo, se, tra preparazione della pizza, condimento e cottura occorrerà un massimo di 90 minuti, maggiore è sicuramente il tempo che bisognerà aspettare per far sì che il proprio impasto lieviti nel migliore dei modi.

È consigliato aspettare fino a 12 ore, per far sì che la lievitazione avvenga nel miglior modo possibile e che la pizza realizzata sia quanto più possibile leggera.

Ingredienti per fare l’impasto per pizza

A questo punto, si possono considerare gli ingredienti da utilizzare per realizzare l’impasto della pizza fatta in casa. Si tratta di ingredienti molto reperibili all’interno della propria casa, e che probabilmente non dovranno essere acquistati per l’occorrenza. Per questo motivo, la pizza risulta essere non soltanto un piatto particolarmente amato e gettonato, ma anche molto economico e basso costo.

Gli ingredienti in questione sono finalizzati alla realizzazione di 3 pizze di circa 26/28 cm di diametro. Ovviamente, nel caso in cui ci siano delle esigenze particolari, come intolleranze al glutine o di altro tipo, bisognerà sostituire gli stessi con l’ingrediente preciso per far fronte all’esigenza. Gli ingredienti da utilizzare per realizzare la pizza in casa sono i seguenti:

  • 500 g di farina 00 (o farina Manitoba)
  • Lievito di birra 7 g di lievito di birra fresco (o 3 g di lievito di birra disidratato)
  • Olio 10 g  (olio extra vergine di oliva)
  • Acqua 350 ml (acqua minerale naturale in bottiglia a temperatura ambiente)
  • 8 g di sale

Come preparare la pizza in casa

A questo punto, si può considerare tutto il procedimento per comprendere come fare la pizza in casa. Si tratta di un procedimento molto semplice, e da realizzare in pochi e semplici passi. Tuttavia, bisognerà fare attenzione ai passaggi precisi, onde evitare errori nella preparazione della propria pizza; per prima cosa, bisognerà inserire, all’interno di una ciotola la farina setacciata e lievito di birra sbriciolato, per poi mescolare il composto servendosi di un cucchiaio di legno.

Mentre avverrà questo passaggio, bisogna versare l’acqua in più riprese, continuando a mescolare in modo che venga assorbita dalla farina e che porti a sciogliere il lievito. Successivamente, bisogna versare il sale e l’olio extravergine di oliva, continuando a mescolare. 

Al termine di questo procedimento, il composto andrà coperto con una pellicola trasparente per alimenti, in modo da lasciar lievitare lo stesso per la tempistica che si richiede maggiormente, e che dipende dal tipo di leggerezza che si vuole ottenere dalla propria pizza. Se si vuole accelerare il processo, l’impasto potrà essere inserito in forno ad una temperatura costante di 26/28°.

Trascorso questo tempo, l’impasto dovrà essere trasferito sul piano di lavoro e lavorato, ripiegando lo stesso e ripetendo le operazioni per più volte. Inizialmente, l’impasto sarà particolarmente appiccicoso e, per aiutarsi, si potrà stendere un velo di farina sul piano di lavoro.

Gli stessi passaggi andranno ripetuti per altre due volte, prima di rimettere l’impasto all’interno della ciotola e lasciarlo lievitare a temperatura ambiente per almeno tre ore.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.