Come fare la firma digitale

Ad oggi, la maggior parte dei titolari di attività e la stragrande maggioranza dei professionisti adoperano la firma digitale. Si tratta di una tecnologia crittografata utile a preservare l’ufficialità di determinati documenti tra privati cittadini, imprese e lavoratori autonomi. La firma digitale è uno strumento attraverso il quale si dona valore legale ad un documento elettronico. Il suo funzionamento si basa sull’autenticità, assicurando l’identità del firmatario, sull’integrità, certificando l’assenza di modifiche al documento in oggetto e la valenza contrattuale di un qualsiasi accordo cartaceo; non potendo essere disconosciuto da chi l’ha firmato. In questa guida, scopriremo come fare la firma digitale.

Come fare la firma digitale: i vari step per ottenerla

Scopriamo subito come fare la firma digitale nel pratico. Si tratta di una procedura molto simile tra i vari enti certificatori in grado di erogare lo strumento in oggetto. Ricordiamo, infatti, che sono diverse le aziende che, ad oggi, si occupano di vendere i kit di firma digitale. In ogni caso, è buona norma documentarsi riguardo i vari passaggi sulle istruzioni presenti sui siti dei singoli enti. Comunque, la procedura standard di ottenimento della firma digitale prevede, in primis, di acquistare il kit più adatto alle proprie esigenze. Dopo esserci collegati al sito Internet dell’ente certificatore che abbiamo scelto, non dovremo fare altro che decidere di quale kit munirci tra quelli disponibili.

Dopo aver scelto il kit di nostro interesse, non dovremo fare altro che creare un account sul sito dell’ente certificatore e, poi, completare l’acquisto tramite carta di credito, ricaricabile o PayPal; assicurandoci di fornire tutti i dati richiesti dal portale. A questo punto, procediamo verificando la nostra identità tramite Pubblico ufficiale, recandoci in comune con l’apposita documentazione, tramite ufficio postale, fornendo un documento d’identità, a domicilio, facendoci identificare dal postino e firmando una documentazione apposita, o via Web tramite webcam. Adesso, potremo attivare il nostro kit sul sito dell’ente certificatore, inserendo il codice seriale della smart card dataci in dotazione.

Come si usa una firma digitale?

Arrivati a questo punto della nostra guida, sapremo alla perfezione come fare la firma digitale. Ma come si usa? Innanzitutto, per cominciare ad usare il nostro kit dovremo scaricare i driver e i software relativi alle funzioni della firma digitale. Sarà in questo modo, infatti, che potremo dare valore legale ai nostri documenti. Acquistando un kit USB salteremo il passaggio del download dei programmi, potendo iniziare a firmare i documenti sin da subito. Applicare una firma digitale è molto semplice. Non bisogna fare altro che avviare il software di firma e cliccare sul pulsante apposito, per poi selezionare il documento che si intende ufficializzare. I software di firma prediligono file di tipo testuale come PDF e Word. Ottenere la firma digitale, come abbiamo visto, è decisamente semplice. Ormai, si tratta di un must per ogni lavoratore e, per questo, è buona norma dotarsene quanto prima nel momento in cui si intende dare inizio al proprio percorso professionale, oppure proiettarlo verso orizzonti più aperti. 

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.