Come fare la disdetta Sky

Sky è la principale pay tv italiana. I servizi messi a disposizione da Sky per i suoi clienti sono diversi, offrendo un’ampissima gamma di valide alternative per l’intrattenimento audiovisivo. La pay tv trasmette su satellite e digitale terrestre. Come detto, Sky ricopre un vasto spettro di preferenze: dallo sport al cinema, fino ad arrivare alle serie televisive e ad un’offerta informativa celere e costantemente aggiornata. Ovviamente, tutto questo ha dei costi, non sempre sostenibili nel lungo periodo. Il piano tariffario di Sky non è tra i più economici, essendo proporzionato alla qualità del servizio offerto. Per questo, è bene sapere come fare la disdetta Sky. Lo scopriremo nelle prossime righe.

Come fare la disdetta Sky passo dopo passo

Di seguito, scopriremo come fare la disdetta Sky nel migliore dei modi. Si tratta di una procedura, lo anticipiamo, particolarmente semplice. Ciò nonostante, come ogni rescissione che si rispetti, anche quella dell’abbonamento Sky presenta non pochi cavilli di cui tener conto. Innanzitutto, conviene distinguere tra la disdetta entro 14 giorni e dopo i 14 giorni dalla scadenza naturale del contratto. Nel primo caso, il cliente ha diritto a disdire gratuitamente, senza, quindi, dover affrontare nessun addebito. Questa clausola, però, ha valenza soltanto per gli utenti abbonati a mezzo telefonico oppure online.

Dopo i primi 14 giorni, non è più possibile disdire Sky gratuitamente. Ciò nonostante, è possibile disdire prima della scadenza naturale del contratto compilando una modulistica apposita. Nel caso in cui, però, avessimo usufruito di una promozione che prevedeva uno sconto in cambio di un contratto a durata minima, allora la disdetta anticipata costerà una penale. Si tratta di una pratica comune in Sky, ossia proporre offerte vantaggiose dalla durata contrattuale condizionata. In ultimo, a scadenza contrattuale è possibile rescindere dal proprio contratto naturalmente. Dopo aver effettuato una disdetta, sarà nostra premura restituire il decoder e le altre apparecchiature utili alla fruizione dei contenuti a pagamento date in comodato d’uso.

Costi e penali: tutto ciò che c’è da sapere

La disdetta dell’abbonamento a Sky va inviata come raccomandata A/R a Sky Italia, Casella Postale 13057, 20141 Milano o, via Pec scrivendo a servizioclientisky@pec.skytv.it. Abbiamo scoperto tutto ciò che c’è da sapere su come fare la disdetta Sky, ma quali sono i costi relativi alla procedura in oggetto? Come accennato in precedenza, se si recede dal contratto entro i 14 giorni dalla sua stipulazione, la disdetta sarà gratuita. Se si disdice dopo i primi 14 giorni, ma prima della scadenza naturale del contratto, allora i costi da sostenere corrisponderanno ad un ammontare di 11,53 €. Nel caso in cui la nostra offerta dovesse prevedere una durata minima, invece, le eventuali penali saranno citate all’interno del contratto. La disdetta a Sky va inviata minimo 30 giorni prima del suo effettivo avvenimento; qualunque sia la sua natura e, a prescindere dai tempi sopracitati. È possibile reperire i moduli di disdetta sul sito ufficiale Sky o, compilando personalmente una richiesta contenente le proprie referenze, il tipo di disdetta ed il codice cliente. 

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.