Come fare il mojito

Amatissimo in tutto il mondo, il mojito è un cocktail semplice. Un long drink fresco e gustoso a base alcolica. Il mojito è di origine cubana e, la sua preparazione prevede un procedimento veramente molto semplice, per il quale non occorre, di certo, assumere il miglior barman sulla piazza! Il mojito deve il suo caratteristico profumo alle meravigliose foglie di menta che lo insaporiscono e gli danno aroma. L’elemento alcolico dominante del mojito è il rum bianco, mentre le foglie sono inserite pestando insieme zucchero di canna e succo di lama, a cui si va poi ad aggiungere ghiaccio, soda ed angostura. Derivante da “Mojo”, che in voodoo vuol dire “incantesimo”, il sapore del mojito vi stregherà al primo assaggio. Scopriamo subito come fare il mojito.

Come fare il mojito, ingredienti

Di seguito, elenchiamo gli ingredienti che andranno a comporre il nostro mojito; long drink da 209 Kcal per porzione:

–        Rum bianco cubano 50 ml

–        Zucchero di canna 3 cucchiaini

–        Angostura q.b.

–        Menta 8 foglie

–        Ghiaccio tritato o a cubetti q.b.

–        Acqua gassata q.b.

–        Succo di lime 1

La preparazione

Nelle prossime righe, scopriremo come fare il mojito nel pratico. Si tratta di una preparazione, come detto, semplice ed immediata, quindi, se seguirete i passaggi passo per passo, i risultati saranno più che eccezionali! Anzitutto, muniamoci di un bicchiere da long drink – tumbler alto – e poniamo le foglie di menta e lo zucchero di canna in basso. Servendoci di un pestello, schiacciamo il tutto contro il lato del bicchiere. In questo modo, daremo adito alla menta di sprigionare tutto il suo caratteristico aroma. A questo punto, procediamo con l’aggiungere il succo di lime che, per il mojito, dovrà corrispondere a circa 1/5 della bibita alcolica. Pestiamo ancora per qualche secondo, per poi aggiungere i cubetti o il trito di ghiaccio. A questo punto, andiamo di rum e angostura. Siamo arrivati quasi alla fine della guida su come preparare il rum. L’ultimo passaggio, anzi gli ultimi due, infatti, saranno aggiungere uno spruzzo di acqua gassata (o soda) e mescolare in senso circolare. A questo punto, potremo servire il nostro mojito decorandolo con un rametto di menta.

Come fare il mojito, i migliori consigli

Se avrete osservato con meticolosità tutta la procedura, saprete come fare il mojito alla perfezione. Ciò nonostante, riteniamo opportuno lasciarvi con alcuni preziosi consigli per migliorare il vostro long drink. Innanzitutto, dovremo aver cura di non spremere o schiacciare la buccia del lime dentro al mojito, poiché quest’ultima darà al cocktail un sapore amaro. Le foglie di menta utili per il drink dovranno, inoltre, essere freschissime. Esistono delle varianti per la preparazione del mojito. La più gettonata prevede che, al posto di uno solo, si utilizzino due qualità insieme di rum differenti. Uno bianco più giovane ed uno ambrato più invecchiato. Questo, renderà il vostro drink più variegato e dal sapore deciso. 

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.