Come fare il B52

Stasera avete in programma un’uscita con gli amici? Siete indecisi su cosa prendere? Allora imparate a realizzare i cocktail da voi, così anche quando uscite saprete sempre cosa bere! Allora per rinfrescere un po’  la memoria , dopo la ricetta della Caipirihna e di qualche aperitivo come il Rossini e il Bellini, la ricetta del classico B52: un cocktail intramontabile, davvero unico nel suo genere!

Un cocktail alcolico, che nasce oltre oceano, negli Stati Uniti, ove proprio per la sua carica esplosiva, gli venne dato il nome del famosissimo aereo da caccia americano: il B52!

Il B52, si prepara davvero in modo molto semplice ma con i vostri ospiti, considerando l’effetto scenico finale, farete davvero un’ottima figura: li sorprenderete letteralmente!

Anzitutto, vediamo, gli ingredienti necessari per preparare il drink:

– 1/3 di Kahlua ;

– 1/3 di Baileys;

– 1/3 di Grand Marnier.

Quanto al procedimento, davvero semplicissimo, prendere un bicchiere e mettervi in ordine, la Kahlua, il Baileys e il Grand Marnier.

Ecco quindi, ad hoc, due consigli:

  1. versare i liquori in un bicchiere privo di ghiaccio;
  2. appoggiando un cucchiaino sull’orlo del bicchiere, si eviterà che i tre ingredienti si mischino tra di loro.

In ultimo, ad effetto scenico al momento di servire, con un accendino o un fiammifero, infiammare la superficie del B52, ossia, il Grand Marnier: operazione, che per altro conferirà al drink, un sapore ancora più forte, di quello che ha già, con i suoi semplici ingredienti.

Unico accorgimento, al momento di infiammare: prima di fare questa operazione, prestare attenzione a che nel drink, non ci siamo cannucce, ombrellini o altri oggettini da decoro, onde evitare che colino nel cocktail!

Solo dopo la fiamma volete, a piacere, potete aggiungere nel drink, qualche cubetto di ghiaccio.

Che altro aggiungere? Niente: cin, cin!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.