Come fare i pancake

I pancake sono un dolce tipico degli Stati Uniti, ideali per la colazione o una merenda pomeridiana. La loro consistenza è spugnosa e il gusto è avvolgente, per queste caratteristiche sono accostabili alle frittelle. Dagli States questa pietanza ha conquistato un po’ tutto il mondo, sia per il sapore inimitabile, sia per la preparazione che è estremamente semplice, ma anche per le moltissime varianti in cui può essere servito. La preparazione infatti richiede l’utilizzo di pochi ingredienti e un tempo molto ristretto (5 minuti circa). Insomma, non dilungandosi in inutili spiegazioni, ecco come fare i pancake nel migliore dei modi. 

Gli ingredienti per fare i pancake

Come già anticipato gli ingredienti necessari a preparare i pancake sono molto semplici e molto facili da reperire. Essi sono realizzati attraverso un impasto di uova, latte, zucchero e farina, accompagnato da altri ingredienti come il lievito, l’aceto, un pizzico di sale e olio di semi. Nel dettaglio questi sono gli ingredienti e le dosi per la preparazione di otto pancake:

  • 200 gr di farina
  • 250 gr di latte
  • 2 uova
  • 30 gr di zucchero (semolato o di canna)
  • 30 gr di olio di semi (oppure 30 gr di burro fuso)
  • 10 gr di lievito per dolci + 1/2 cucchiaino di bicarbonato (oppure 1 bustina intera di lievito)
  • 1 cucchiaino di aceto
  • 1 pizzico di sale
  • una noce di burro per la cottura

Come fare i pancake: la preparazione per otto dischi

Seppur si parli di ingredienti semplici e tempi molto brevi, la preparazione presenta diversi passaggi che vanno rispettati e seguiti correttamente. Questi passaggi costituiscono il processo di preparazione dei pancake, che verranno fuori tanto più soffici e alti quanto più i diversi step verranno eseguiti correttamente. Ecco come fare i pancake attraverso un processo di preparazione ottimale.

Occorre innanzitutto dividere i tuorli dagli albumi, successivamente montarli a neve ferma. Si passa poi a mescolare in una ciotola tuorli, olio, latte e aceto con una frusta a mano. Da parte invece si procede con il setaccio della farina, del lievito e del bicarbonato, da mescolare insieme allo zucchero e al sale. Il passaggio successivo consiste nell’unire gli ingredienti secchi a quelli liquidi e girare il tutto con una frusta a mano. L’impasto finale si ottiene poi dall’incorporazione degli albumi, che va effettuata attraverso la frusta a mano, con la quale bisognerà compiere movimenti rigorosamente dal basso verso l’alto. Si sarà fatto un ottimo lavoro se l’impasto finale si presenterà fluido, morbido, corposo e non eccessivamente liquido.

Come cuocere i pancake

Si passa ora alla cottura dei pancake. Per cuocere correttamente i pancake senza che si brucino, occorre utilizzare una padella antiaderente e cospargerla di burro attraverso un fazzoletto. Una volta fatto ciò bisogna aggiungere un mestolo di impasto e non appena cominciano a comparire le prime bollicine sulla superficie il pancake va girato dall’altro lato. Affinché questo non si bruci occorre cuocere a fuoco lento

Sarà comodo utilizzare una padella grande in modo tale da poterne cuocere due insieme. Una volta cotti tutti i pancake sarà fondamentale non impilarli subito, rischio lo schiacciamento degli stessi. Dopo aver effettuato tutti i passaggi e aver atteso qualche secondo per l’impiattamento, si potrà procedere con la decorazione e l’aggiunta di Nutella, sciroppo d’acero o di qualsiasi altro ingrediente si voglia.

Come fare i pancake: tutte le varianti migliori

I pancake rappresentano la colazione perfetta perché forniscono, grazie ai loro ingredienti, il giusto apporto di proteine necessario per iniziare la giornata con il piede giusto. Esistono molte varianti dei pancake, legate ai diversi prodotti che si decide di utilizzare alla fine o nel corso della preparazione. Prodotti quindi che faranno parte dell’impasto stesso, oppure che saranno semplicemente aggiunti al risultato finale. 

Esiste ad esempio chi gradisce il pancake preparato con il latticello, realizzato mescolando latte e yogurt all’impasto. C’è anche chi gioca con le spezie e gli aromi per dare un sapore particolare ai propri pancake, come quelli alla cannella, ad esempio. Le mele sono un ingrediente altrettanto utilizzato per la loro preparazione. Ma nel caso in cui si volesse rimanere sul classico, l’aggiunta di sciroppo d’acero è sicuramente consigliata. Nel caso in cui invece si volesse rendere la propria porzione di pancake europea, si può ricorrere molto tranquillamente alla Nutella. Esistono poi i pancake proteici, quelli integrali e quelli con la marmellata!    

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.