Come fare i carciofi

I carciofi rappresentano uno dei piatti più amati all’interno della tradizione culinaria italiana; che si tratti di piatti consumati in occasione di pranzi domenicali, di diete particolari o di tanti altri tipi di alimentazione, i carciofi rappresentano un piatto certamente ambito, oltre che particolarmente versatile. Ciò è determinato da una grande varietà di modi con cui i carciofi possono essere preparati, sfruttando tutto il loro gusto e un sapore di grandissimo valore, che rende possibile preparazioni differenti: gratinati, in padella, accompagnati ad altri contorni come patate, arrostiti, trifolati o affogati, i carciofi possono essere preparati in tantissimi modi e il successo sarà sempre assicurato. Ma come fare i carciofi attraverso una delle ricette più semplici ed efficaci che possano essere realizzate? Vale la pena considerare questa ricetta considerando ingredienti e tipologia di preparazione. 

Ingredienti per fare i carciofi

La prima cosa che c’è da sapere, a proposito di come fare i carciofi, è capire chiaramente quali siano gli ingredienti da utilizzare. Ovviamente, ciò dipende non soltanto dal tipo di preparazione che si vuole ottenere, ma anche dalla ricetta specifica: i carciofi possono essere realizzati in tantissimi modi e, ovviamente, fare i carciofi in padella richiede degli ingredienti differenti rispetto a quelli che dovrebbero essere utilizzati per la realizzazione di carciofi arrostiti. Nello specifico, quindi, guardando alla realizzazione di carciofi in padella, gli ingredienti di cui servirsi sono i seguenti:

  • Carciofi 4
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Vino bianco 45 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Acqua 45 g
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Menta (facoltativo) 1 rametto

Come preparare i carciofi: metodo e passaggi da seguire

A questo punto, dopo aver considerato quali siano gli ingredienti da utilizzare per la realizzazione dei carciofi, si possono sottolineare i vari passaggi da seguire per la preparazione di questa semplice ricetta in padella. La prima cosa che c’è da fare è preparare una ciotola d’acqua acidulata, all’interno della quale versare i carciofi dopo che questi stessi saranno stati opportunamente puliti. Dopo aver pulito la base dei carciofi, bisognerà eliminare le foglie più esterne, di solito maggiormente dure e difficili da mangiare se non sforzando la propria dentatura. 
Man mano, servendosi di un pelaverdure o di uno spelucchino, si potrà giungere verso il cuore del carciofo, dove le foglie saranno più morbide e chiare, oltre che facilmente commestibili e maggiormente gustose. A questo punto, dopo aver tagliato a metà il carciofo e aver eliminato la barbetta presente al centro del carciofo, per ottenere gli spicchi di carciofo da cuocere in padella bisognerà tuffare gli stessi nell’acqua acidulata. Intanto, in padella si dovrà lavorare inserendo un filo d’olio e – facoltativamente – un rametto di menta per dare maggiore sapore alla propria preparazione. Dopo aver coperto con coperchio e aver fatto passare cinque minuti, si potrà sfumare la propria preparazione con vino bianco, per poi far evaporare la parte alcolica. Dopo aver insaporito con prezzemolo, bisognerà versare ulteriore acqua e aspettare altri 10 minuti.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.