Come fare gli hamburger

Gli hamburger sono simbolo di gusto e sapore intenso ma allo stesso tempo delicato. Si tratta di una pietanza che mette d’accordo grandi e piccoli ed è ovviamente conosciuta in tutto il mondo. L’hamburger può essere servito al piatto o in un panino, lo si può accompagnare con i più svariati contorni e con salse di ogni genere e gusto. Gli ingredienti sono davvero pochi e la preparazione molto semplice e veloce. Possono essere scelte anche le carni che andranno poi a costituire il macinato da cui prenderà forma l’hamburger, in quanto esiste sia quello con carne di manzo, che quello con carne di pollo, vitello e maiale. Sostanzialmente le tipologie di carni non si discostano di molto l’una dall’altra e quindi si potrà decidere solo in base ai gusti personali.

Gli ingredienti degli hamburger

Gli ingredienti che compongono l’hamburger sono pochi, ma nonostante ciò formano insieme la combo perfetta per un mix di gusto e sapori davvero intensi. Nella lista degli ingredienti di seguito riportata figura anche il parmigiano, che può essere utilizzato o meno in base alle preferenze di colui/coloro che si apprestano a cucinarlo e successivamente a mangiarlo. Ecco dunque gli ingredienti per preparare un ottimo e gustoso hamburger per quattro persone.

  • 500 g carne macinata di manzo o maiale 
  • 2 cucchiai parmigiano grattugiato 
  • Q.b. Erbe aromatiche (prezzemolo, basilico, origano) 
  • Q.b. Sale fino

La preparazione dell’hamburger

Un occhio di riguardo lo merita la preparazione, perché il processo di lavorazione della carne macinata nasconde alcuni dettagli che possono davvero fare la differenza. Ad esempio è importante mescolare la carne alle erbe con le proprie mani, in modo tale da conferire al tutto quel carattere di morbidezza e malleabilità che contraddistingue un buon hamburger di qualità.

Occorre innanzitutto avere a disposizione la carne macinata, fatta macinare appositamente dal macellaio (se necessario la carne va macinata anche una seconda volta). 

La si ripone dunque all’interno di una ciotola, nella quale andrà poi versato anche il sale e le erbe aromatiche citate in precedenza. Solitamente bastano il prezzemolo, il basilico e l’origano a dare il giusto sapore, ma è possibile aggiungere anche il pepe. Dopo aver aggiunto anche il parmigiano si può iniziare a mescolare (possibilmente con le mani come già specificato in precedenza).  Successivamente andranno formati dei panetti con la carne macinata e ciascuno di questi verrà poi schiacciato con un coppapasta per dare la forma naturale degli hamburger.

La cottura degli hamburger

La cottura solitamente diffusa per gli hamburger è quella in padella. Si ripongono gli hamburger in padella diversi minuti per ciascun lato e quando si sarà raggiunta la cottura desiderata saranno pronti ad essere serviti. Nel caso in cui si volesse invece ricorrere alla friggitrice ad aria la situazione cambia. In questo caso infatti, ipotizzando che i nostri hamburger siano congelati, andranno posti direttamente sul cestello a 160 gradi per un tempo pari a 3-4 minuti. Trascorsi questi minuti si dovrà aumentare la temperatura fino ai 180 gradi e per completare la cottura occorrerà salire ulteriormente a 200 gradi.

Le varianti dell’hamburger

Esistono diverse varianti dell’hamburger che però, escludendo quelli vegani o quelli per i quali si devia dall’utilizzo della carne, sono dovute ad un utilizzo vario delle erbe e verdure da mescolare alla carne macinata. E’ possibile infatti creare degli hamburger aggiungendo al loro interno peperoncino, cipolla, sedano, cubetti di speck, pancetta. Va poi ricordato in questa sede la varianza della tipologia di carne che sta alla base della preparazione dell’hamburger. Abbiamo già detto infatti che è frequente il ricorso a carni che sono diverse da quella di manzo, solitamente utilizzata, come la carne di maiale, di pollo e di vitello.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.