Come far passare il raffreddore

Nonostante il dottore dica che il raffreddore passa in 2 settimane se lo curi e in 14 settimane se non fai nulla noi proponiamo comunque un rimedio della nonna.

Come far passare il raffreddore?

Sembrerà un rimedio antico, di quelli della nonna, ma è sempre efficace: inalazioni con i sali minerali.

Ognuno ha i suoi metodi ma questo risulta essere uno dei più semplici, poco invasivi e regalerà sonni tranquilli nonostante il naso rosso. Naturalmente si tratta di consigli per chi non soffre di particolari patologie ma è affetto da un semplice raffreddore stagionale. E ne trarrà giovamento anche la pelle!

Preparazione

Bisogna procurarsi:

  • Un pentolino alto
  • Mezzo litro d’acqua (dal rubinetto va bene)
  • Un fornello dove far bollire l’acqua
  • Un sottopentola
  • Una superficie piana: tipo tavolo della cucina
  • Una sedia dove sedersi
  • Un asciugamano di media grandezza
  • Sali per inalazioni. (consiglio: in farmacia si trovano i Sali delle Terme di Salsomaggiore che sono fra i migliori. Farsi comunque consigliare dal farmacista)

Istruzioni

  1. Versare mezzo litro d’acqua nel pentolino, accendere il fuoco e posizionale il pentolino sul fornello. Portare l’acqua a ebollizione e prima di spegnere il fuoco versare mezza bustina di sali, per interdeci dovrebbero essere circa due cucchiai. Far bollire per 30 secondi e spegnere il fuoco.
  2. Posizionare il sottopentola sul tavolo, posizionare il pentolino pieno di acqua e sali.
  3. Sedersi in davanti al pentolino, prendere l’asciugamano e posizionarlo sulla testa e in parte sul pentolino, in modo da creare un piccolo luogo chiuso fra pentolino e volto. Infatti bisognerà respirare con naso e bocca i vapori dell’acqua: l’asciugamano serve a non disperdere i vapori e i loro benefici.
  4. L’operazione dura circa 10 minuti.

L’ideale è effettuare l’operazione prima di andare a dormire, ma anche al mattino: si avrà beneficio per tutta la giornata. Dopo due o tre giorni il raffreddore dovrebbe passare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.