Come acquistare un obiettivo reflex usato

Avete acquistato tempo fa una macchina fotografica reflex usata, magari con un obiettivo in kit, e ora volete salire di un paio di gradini ? La luminosità di quell’obiettivo economico non vi soddisfa ? Avete risparmiato tutto l’anno per Natale, e ora vi chiedete come acquistare in sicurezza un obiettivo usato ? In un’altro articolo ho spiegato le caratteristiche degli obiettivi, per sapere di cosa parlano i negozianti. Ora, ecco come acquistare un obiettivo reflex usato.

I negozi che vendono l’usato

Per l’usato fotografico, il vostro primo target sono i negozi che offrono usato verificato a buoni prezzi. Questi facilmente lo ritirano quando si compera il nuovo, e quindi hanno un certo giro di attrezzatura, che loro stessi hanno controllato prima di ritirare. Inoltre sono in grado di fornire una garanzia, seppure limitata. Costituiscono un buon posto da tenere d’occhio spesso: tenete a mente che quel genere di usato ha molto giro, quindi se adocchiate qualcosa che vi piace, prendetelo al volo, potrebbe non essere più disponibile fra tre giorni.

Negozi di questo tipo ce ne sono sia locali che su Internet, fatevi un giro in entrambe le situazioni, parlate con i negozianti. Per quelli su Internet potete cercare una pagina del loro sito che spieghi come operano, che verifiche fanno sull’usato prima di ritirarlo. Se questa pagina non c’è, scrivete al negozio un’e-mail chiedendo le medesime informazioni. Nel caso di negozio fisico, fate le stesse domande di persona.

Conoscenti di cui vi fidate

Un’altro esempio di usato sicuro sono le persone della vostra cerchia: amici, conoscenti o compagni di associazione fotografica amatoriale. In questo caso, cercate di poter ricontattare chi vi ha venduto l’usato, se qualcosa non fosse come vi aspettate. E chiedete che uso ha fatto di quell’obiettivo e dove lo ha conservato.

Cosa controllare durante l’acquisto di un usato

Per sapere come acquistare un obiettivo reflex usato, le cose fondamentali da verificare sono le seguenti. La fluidità delle ghiere: provate a ruotare tutte le ghiere, cercate di farlo in un luogo silenzioso, e se il movimento incontra una certa resistenza oppure va a salti, oppure non è perfettamente silenzioso, qualcosa non va. Ovviamente, le ghiere che devono essere silenziose sono quelle della messa a fuoco con il motore silenzioso ultrasonico, oppure quella dello zoom. Ma se avete un obiettivo un po’ datato, la messa a fuoco è affidata ad un perno meccanico azionato dalla macchina fotografica, e quello non può essere completamente silenzioso.

Poi guardate le lenti in modo da vederci dentro il riflesso di qualche luce, per controllare eventuali graffi o abrasioni.

Controllate anche la presenza di eventuali muffe, sintomo di modalità di conservazione non ottimali.

Se l’obiettivo è un po’ datato, e la chiusura del diaframma è azionata meccanicamente con una levetta vicina alla lente posteriore, azionatela e controllate il movimento delle lamelle, deve essere fluido. Nel contempo, guardate le lamelle alla ricerca di guasti meccanici.

Spendere di più per essere più felici.

Un’altro consiglio “anomalo” riguardo agli obiettivi. Visto che volete trarre il massimo dal vostro hobby, e avere il meno possibile delle limitazioni (per quello c’è il vostro lavoro), vi consiglio di risparmiare per davvero molto tempo, e poi permettervi dell’attrezzatura professionale usata. Lo so, vi sembra osare troppo. “Per le foto che faccio io, va più che bene un obiettivo fascia amatoriale, non ho intenzione di svenarmi per qualcosa di professionale”. Le foto che fate voi, magari non sono abbastanza buone perché state imparando (tutti stiamo sempre imparando, io più studio e più mi accorgo di non sapere!), ma magari non sono abbastanza buone perché avete un obiettivo limitato. Quindi comperando un obiettivo professionale usato, potreste fare foto migliori, e appassionarvi di più, e divertirvi di più. Le limitazioni maggiori, sono quelle che noi stessi mettiamo nella nostra testa.

Differenza tra obiettivi fascia hobby e obiettivi professionali

La prima differenza tra obiettivi di fascia hobbistica e professionale è ovviamente la luminosità. Questa è evidente, dal momento che per i professionali potete avere magari una F/2.8 a fronte di una F/5.6 della fascia economica. Quindi potrete scattare anche in presenza di luce scarsa, oppure con luce adeguata, ma chiudendo molto il diaframma, per esempio se vi serve una profondità di campo elevata.

La seconda differenza è la qualità dell’immagine che un’obiettivo crea. Gli obiettivi professionali producono fotografie che, se messe accanto a quelle prodotte da obiettivi economici, non lasciano spazio alla scelta o alla discussione. La differenza è evidente anche ai fotografi alle prime armi.

Fondamentalmente, gli obiettivi economici sono ritagliati a ridosso di un prezzo basso e dell’uso che ne fa il principiante. Questo scatta principalmente nel tempo libero, all’aperto e in condizioni di luce abbondante. Vacanze, turismo o al massimo qualche ritratto durante ritrovi di amici o parenti. Le situazioni di luce scarsa sono una netta minoranza. Ben diverse sono le esigenze del professionista, che deve scattare in qualsiasi condizione di luce e spesso preferisce non affidarsi alla luce di un flash (a meno di non trovare una superficie di riflessione/diffusione della luce).

Dentro un obiettivo professionale, ci sono molte più lenti a bassa dispersione di luce, e dalla qualità costruttiva e dei materiali nettamente superiore. Ecco cosa produce immagini nettamente migliori.

Mentalità

Ancora una volta: risparmiare per un’anno per poi comperare attrezzatura professionale usata, ha il solo scopo di aumentare il vostro coinvolgimento, e la passione e il divertimento. E’ uno hobby, ha il solo scopo di divertirvi e farvi mettere la testa e le mani in qualcosa che non sia il vostro lavoro. Significa farsi del bene e migliorare di un po’ la vostra vita: perché non dovrebbe andare bene investirci qualche centinaia di Euro ? Non ascoltate quelli che vi diranno che esagerate, loro saranno meno contenti di voi. Per proseguire con questo ragionamento, e sapere come divertirvi con l’hobby della fotografia (e non farvi fregare), vi rimando a questo mio articolo.

Se vi interessa usare programmi per fotomontaggi online leggete qui

Autore: Giovanni Casetti. Fotografo professionista, specializzato in foto naturalistiche astratte da appendere in casa (qui una galleria di opere), è andato spesso a braccetto con la scrittura. In un’altra vita è stato anche sistemista (cioè tecnico informatico), ma attualmente si ricorda solo le cose belle di quel periodo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 5 / 5. Punteggio articolo: 1

No votes so far! Be the first to rate this post.

One thought on “Come acquistare un obiettivo reflex usato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.