Guida alla scelta del miglior letto da single

Hai deciso di acquistare un nuovo letto e non sai da dove cominciare? Non preoccuparti perché è un problema molto comune. Difatti online trovi centinaia di soluzioni e altrettante proposte di prezzo per cui sei indeciso e non sai come procedere. In questo articolo ti consiglieremo i passi da compiere per arrivare alla scelta definitiva e siamo certi che ti saremo di grande aiuto.

Le dimensioni sono importantissime

Come avrai intuito guardando online le misure del letto sono fondamentali ma in giro se ne trovano parecchie che sono anche molto diverse tra loro. Di base la misura del letto viene stabilita a partire da quella del materasso. Quando invece leggi misure totali devi sapere che si fa riferimento all’ingombro della struttura. Se cerchi un letto ad una piazza e mezzo potresti dare un’occhiata a questa ottima proposta di letto sommier una piazza e mezza. In ogni caso devi sapere che le misure che trovi in commercio di solito, per i materassi, sono le seguenti:

  • Letto standard: 80×90, 80×190, 80×200, 80×210
  • Letto grande: 90×190, 90×190, 90×200, 90×210
  • Letto maxi: 100×190, 100×200, 100×210

Queste misure ti servono a capire quanto spazio occuperà il letto nella stanza e, soprattutto, se è adatto al materasso che possiedi già.

Valuta la struttura delle doghe

Anche per le strutture è il caso di scegliere in base al tipo di stanza di cui si dispone. Generalmente quelli più apprezzati sono i letti imbottiti ma che si rivelano un tantino complessi da lavare e che sono da evitare se vivi con un animale domestico. Per chi dispone di poco spazio, invece, i migliori sono quelli estraibili o quelli a scomparsa che sono ideali anche per chi è solito avere ospiti in casa.

A questo si aggiunge un discorso a parte sulla struttura che è importantissima per riposare bene e non compromettere la colonna vertebrale. Scegli buone doghe in legno, robuste e ben ancorate alla struttura principale, evitando materiali in metallo (a meno che non siano inox) che con il tempo tendono a deformarsi e a scricchiolare o arrugginirsi. In linea di massima consigliamo sempre di scegliere telai leggeri (che sono facili da spostare) e doghe elastiche robuste.

Non badare a spese

Infine il nostro miglior consiglio è quello di non badare a spese. Scegli un tetto massimo ma non lesinare su due proposte che differiscono per pochi euro. Il punto è che il letto è il posto in cui trascorriamo quasi metà della nostra vita e senza un buon riposo la giornata sembra non decollare mai. Senza contare il fatto che quando dormiamo su letti scomodi ne risente particolarmente la colonna vertebrale e questo può causare sonnolenza diurna, mal di schiena a anche mal di testa. Per questo scegli con attenzione letti certificati, antiallergici e di facile manutenzione prestando anche attenzione, qualora ne avessi bisogno, a come è composto l’interno del materasso. Dopotutto si tratta di una spesa da compiere una sola volta ma che ti ritornerà indietro con un benessere duraturo nel tempo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.