Come scegliere le migliori lampadine compatibili con Alexa

Capita piuttosto di frequente di voler cambiare qualcosa all’interno delle mura domestiche. In effetti, spesso e volentieri, tale voglia di cambiamento nasce dall’esigenza di poter contare su grado di tecnologia decisamente più alto in confronto al passato.

Ebbene, se l’intenzione è proprio quella di creare una sorta di impianto di domotica all’interno della propria abitazione, una delle prime cose di cui si viene a conoscenza è indubbiamente quella per cui è necessario avere un hub per la gestione dei tutti i diversi dispositivi. Sempre più utenti, tra l’altro, hanno comprato lo smart speaker prodotto da Amazon e sono inevitabilmente alla ricerca di accessori che siano in grado di assicurare piena compatibilità nei confronti di tale sistema.

Come orientarsi in fase di scelta

La prima cosa fare per chi va alla ricerca di lampadine compatibili con Alexa, è indubbiamente quella di individuare i portali più adatti e affidabili su cui completare i propri acquisti. Anche perché, a dispetto di quello che si potrebbe pensare, le lampadine smart non hanno sempre le medesime caratteristiche e, di conseguenza, la scelta casuale porterebbe solamente all’acquisto di un prodotto che, molto probabilmente, non è molto in linea con quelle che sono le proprie effettive esigenze.

Le caratteristiche da tenere d’occhio

In primo luogo, è necessario prestare la massima attenzione alla temperatura del colore. In effetti, è piuttosto facile notare come le lampadine proiettano una luce sempre differente. Serve avere la massima chiarezza in relazione alle proprie esigenze: in alcuni casi, ad esempio, possono tendere alla creazione di effetti decisamente più naturali, mentre in altre situazioni proiettano una luce chiara e fredda.

Tutte queste differenze sono esclusivamente collegate alla tonalità del colore che le lampade smart sono in grado di produrre dopo che sono state collegate all’attacco di corrente. La misurazione sia della tonalità che della temperatura del colore avviene usando l’unità dei gradi Kelvin. Anche se le sfumature possono essere le più disparate, come si può facilmente intuire, serve suddividere la luce che viene rilasciate in tre differenti categorie.

Si tratta della luce fredda, che presenta una temperatura che si aggira intorno a 6500 K, la luce naturale, che scende fino a 4000 K e, infine, la luce calda, che si caratterizza per avere una temperatura che si riduce fino a 2800 K circa.

È abbastanza facile intuire come la temperatura delle lampadine smart andrà a condizionare in modo importante l’impiego e la loro destinazione in casa (o all’esterno). La soluzione migliore e probabilmente più equilibrata per potersi dotare di un ambiente dall’atmosfera calma e serena, è quella di puntare su una lampadina che presenta una temperatura che va da 5000 a 6500 K.

I vari tipi di attacchi delle lampadine e la potenza

Ecco un altro aspetto che è necessario considerare sempre ed evitare di sottovalutare. Sul mercato italiano, le due tipologie di attacchi che vanno per la maggiore sono E14 ed E27. Sono gli attacchi che si possono trovare comunemente in ogni abitazione lungo tutta la penisola italiana. Cosa cambia tra i due? Presentano una grandezza, che viene espressa in millimetri, differenti. Altrimenti, si può anche decidere di optare per i faretti da incasso, che presentano però gli attacchi G10 e G9, anche se vengono utilizzate e installati solo in certi ambienti e ambiti.

Infine, diamo uno sguardo a un altro fattore che può fare senza ombra di dubbio la differenza in fase di scelta. Nel momento in cui si deve comprare una lampadina smart, infatti, è fondamentale prestare attenzione al livello di potenza che è in grado di erogare. Sfruttando la nuova tecnologia LED, ci sono stati numerosi passi in avanti da questo punto di vista, con un correlato risparmio in termini di consumi energetici. 

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.