Come leggere la mano #2

Linee della mano e futuro. Continua la scoperta – fra il serio e faceto – di ciò che celano le nostre maniDopo una breve introduzione sull’arte della lettura delle mani proseguiamo con la scoperta di alcune linee. Del resto dalla stretta poderosa oppure lasciva ci si fa l’idea di come sia un persona. E ancora da mani ruvide oppure morbide si capisce il lavoro di una persona oppure dal fatto che siano curate o meno. Insomma è vero che uno dei biglietti da visita di un individuo è legato allo stato delle mani. E nelle mani pare che vi sia un destino già scritto ma allo stesso mutevole, come cambiano le nostre stesse mani.

E se da un lato forma, dimensioni e lunghezza già ci possono svelare qualche dettaglio della personalità di un individuo la lettura delle linee delle mani, sì perché vale la pena di ricordare che le mani si leggono congiuntamente. E così ecco una piccola guida per come interpretare i solchi nel palmo della mano.

Quindi non resta che iniziare a osservare le mani, magari sarà più divertente farlo tra amiche, una che guardi quella dell’altra. Per non lasciarsi condizionare e riuscire a sdrammatizzare, sorridere e scherzare. Perché magari le linee non sono mai nette e precise e risulta anche un po’ difficile interpretare con esattezza. E dunque via ecco come leggere la mano, step 2.

Istruzioni

  1. La mano sinistra è considerata la mano del destino, quella che registra i caratteri ereditari e la natura innata dell’individuo
  2. La mano destra è definita attiva, quella su cui vi è possibilità di intervento per modificare la propria vita con la volontà
  3. Le linee della mano sono suddivise in tre: le linee maggiori, le linee minori e le linee personali.
  4. Le linee maggiori troviamo la famosa “Linea della Vita” e ancora la “Linea del Cuore” e la “Linea della Testa” che si trovano in quasi tutte le mani
  5. Ci sono poi le linee minori che non osservano in tutte le mani, ovvero la “Linea del Destino” e la “Linea della Salute” insieme ad altre che sono in posizione verticale e prendono il nome  dal dito sotto cui sono poste
  6. Le linee personali sono tutte le altre, che rendono ogni individuo unico
  7. Ed ecco iniziamo con la Linea della Vita
  8. La Linea della Vita comincia al margine del palmo della mano, tra il pollice e l’indice. Prende la forma di un arco inclinato in basso, verso il polso. Si legge sempre dall’alto verso il basso e la sola lunghezza della linea non è sinonimo di longevità. Il tracciato continuo e regolare è indicativo di una vita basata sull’equilibrio mentre separazioni possono indicare cambiamenti e qualche conflitto. Inoltre nella maggior parte della mani si evidenziano quella e che è definita linea sorelle che possono essere interpretate e afferire alla sfera psicofisica della persona. Se la linea è larga infatti la persona avrà forza muscolare e ancora è indicativo di una persona nervosa, se la linea è sottile e precisa la persona dovrebbe essere di buona volontà e vitale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.