Come fare per eliminare l’insonnia

Molte sono le persone che soffrono di insonnia. La difficoltà ad addormentarsi è purtroppo una condizione che molti devono riuscire a sopportare, sebbene sia meglio invece combatterla e vincerla. Ma come fare per eliminare l’insonnia? Esistono degli accorgimenti che permettono di modificare le abitudini del proprio corpo, in modo tale da poter assecondare il sonno e vincere il problema degli occhi perennemente aperti, magari a fissare il soffitto.

Innanzitutto, occorre modificare il proprio stile di vita. L’insonnia può essere data da una vita troppo sedentaria. E’ importante che ogni giorno venga praticata una attività sportiva, fosse solo per 30 minuti. Come attività sportiva non si intende soltanto la palestra, l’importante è muovere e ossigenare il proprio corpo, quindi si può fare una semplice passeggiata, ballare, andare in bicicletta, saltare la corda, fare una nuotata, etc.

Anche l’uso prolungato e quotidiano del computer è un alleato dell’insonnia. Soprattutto ne vengono colpiti coloro che trascorrono davanti al video anche il tempo immediatamente prima di andare a dormire. Addirittura, molti giovani tengono lo smartphone o altri dispositivi video accesi proprio mentre sono sotto le coperte, per continuare a giocare con i video game o guardare le serie tv. Questo è molto dannoso, poiché il cervello continua a ricevere imput senza riuscire invece a “staccare la spina” e soprattutto a riposare anche lo sguardo.

L’alimentazione è ovviamente un punto focale da collegare al fattore insonnia. Se si mangia cibo troppo pesante e difficile da digerire allora il corpo tenderà a non rilassarsi e quindi a stare sveglio. Di contro, una cena leggera, con frutta e verdura, carne bianca o pesce, sono ideali per andare a letto senza lasciare lo stomaco vuoto ma anche per non rallentare la digestione. Infatti, pure un appetito non soddisfatto provoca l’insonnia, per cui è necessario mangiare adeguatamente e senza saltare i pasti.

L’insonnia poi può essere combattuta anche bevendo tisane rilassanti prima di andare a letto. Le più efficaci sono le seguenti:

  • Valeriana: si può utilizzare a piccole dosi anche per far addormentare i bambini;
  • Lavanda: l’olio essenziale di lavanda non deve essere ingerito, esso può essere posto con alcune gocce direttamente sul cuscino oppure può essere vaporizzato nella camera tramite un apposito vaporizzatore;
  • Camomilla: tutti conoscono i benefici di questa pianta, i fiori di camomilla vanno fatti riposare in acqua bollente, poi la tisana si può bere calda, con un cucchiaino di miele squagliato al suo interno;
  • Melatonina: si tratta di un elemento che agisce direttamente sul sistema endocrino, si acquista in farmacia ed è opportuno farne l’uso indicato nel foglietto illustrativo oppure si può chiedere direttamente al farmacista.

Dunque combattere l’insonnia si può ed è anche importante, al fine di poter condurre una quotidianità in perfetta salute e ritrovare di notte le energie necessarie ad affrontare la giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.