Come fare lo spritz

Oggetto di questo articolo, uno dei long drink più amati dagli italiani per fare aperitivo. Nelle prossime righe, scopriremo come fare lo spritz, bevanda alcolica di origine veneta, la cui storia risale agli anni dell’Impero austriaco di stanza nel Lombardo-Veneto. L’origine del nome, infatti, deriva dal verbo tedesco austriaco “Spritzen”, sinonimo di “spruzzare”. Lo spritz, nella sua versione contemporanea, nasce tra gli anni ’20 e ’30 del XX Secolo, conquistando via via una fortissima notorietà nazionale, giustificata dalla semplicità degli ingredienti e dal gusto inconfondibile. In questa guida scopriremo come fare lo spritz nella maniera originale, permettendovi di goderne comodamente da casa.

Come fare lo spritz: ingredienti

Gli ingredienti per lo spritz sono pochi, caratteristici e, assolutamente iconici, visto quanto gettonato il cocktail sia sui banconi dei bar di tutta Italia. Vediamo di cosa abbiamo bisogno per preparare il celeberrimo drink:

–        60 ml di Aperol

–        Una spruzzata di Soda

–        Ghiaccio quanto basta

–        90 ml di Prosecco

–        Mezza fetta di arancia

La preparazione del drink

Questa guida su come fare lo spritz sarà particolarmente rapida, permettendovi da subito di gustare il vostro drink preferito. Preparare un buon spritz, infatti, è decisamente semplice ed intuitivo, vista la facilità dei passaggi richiesti. Innanzitutto, procediamo versando il ghiaccio in un calice da vino. Assicuriamoci di riempire il bicchiere fino all’orlo. Dopodiché versiamo il prosecco e, a questo punto, aggiungiamo l’Aperol. Siamo, praticamente, già arrivati quasi alla fine della procedura di preparazione dello spritz. A questo punto, infatti, non ci resterà che aggiungere una spruzzata di soda o di acqua particolarmente frizzante, guarnire con un altro po’ di ghiaccio e mescolare con delicatezza servendoci di uno stirrer o di un cucchiaino. Guarniamo con mezza fetta di arancia e gustiamo la fresca bevanda appena preparata.

Come fare lo spritz: alcuni consigli utili

Come abbiamo avuto modo di constatare, preparare lo spritz è davvero semplice. Di seguito, però, abbiamo raccolto alcuni consigli utili per fare lo spritz e gustarlo al meglio. Inutile precisare che, la bevanda, vada consumata immediatamente, per godere dell’aroma e della freschezza caratteristici. Inoltre, la soda, solitamente aggiunta per mezzo di un sifone, può essere rimpiazzata da acqua frizzante nel momento in cui non si possegga e non si intenda acquistare l’utensile.

Dopo aver scoperto come fare lo spritz, è tempo di consigliare alcuni efficaci abbinamenti. Il celeberrimo drink veneto è perfetto per accompagnare salumi e formaggi poco stagionati, ma anche frutta secca quale: mandorle, arachidi, anacardi e nocciole. Inoltre, lo spritz si sposa molto bene con il pesce: polpo e crostacei sarebbero perfetti, ma anche salmone e baccalà non sfigurano affatto.

Compagne perfette dello spritz anche le verdure. Gustosissimo da accompagnare a carote, sedano o finocchio o a ricette per stuzzicare il palato a base di zucchine, spinaci o melanzane. La versatilità dello spritz vi permetterà di incantare i vostri ospiti con piatti fantasiosi e aperitivi variegati. Inutile dire che, il drink veneto, vada a braccetto con olive verdi dolci e succose, conquistando i commensali con gusto e raffinatezza

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.