Come fare la permanente e mantenere capelli sani

La permanente è un trattamento che permette di ottenere capelli mossi o riccifino a 8 settimane. In un primo momento, i capelli verranno bagnati con una lozione  per tutta la loro lunghezza e subito verranno applicati dei bigodini, la cui dimensione determinerà l’ ampiezza del riccio. Si possono ottenere da morbide onde fino a tanti piccoli ricci.

Successivamente al tempo di posa i capelli vengono risciacquati e viene applicata una seconda lozione, detta “attivatore” che fisserà l’ effetto ottenuto dalla prima lozione.

La permanente agisce cambiando chimicamente, per mezzo delle lozioni, e fisicamente, con i bigodini, la struttura proteica dei capelli in maniera semipermanente o permanente, in base al prodotto utilizzato. Oggi la permanente viene effettuata a temperatura ambiente e i liquidi e i fissanti utilizzati sono arricchiti con sostanze protettive e non è più aggressiva come in passato.

In voga soprattutto negli anni ’90, la permanente va e viene con le mode del momento ed è presente a fasi alterne nei trend stagionali contemporanei.

La permanente non è mai passata totalmente di moda e anche oggi, sempre più spesso, le donne ricorrono volentieri a questo trattamento in grado di regalare chiome selvagge e curve sensuali.

Il risultato finale è l’esito di un insieme di fattori diversi, dal colore naturale della chioma, l’eventuale tintura utilizzata, lo spessore del fusto e la salute complessiva del capelli.

La permanente, infatti, ha il potere di modificare la struttura proteica del capello in modo permanente o semipermanente, ma sempre e comunque dipendendo da tutte queste variabili insieme. Quindi il risultato finale dipende da un insieme di fattori, tra loro combinati:

  • tipo di bigodino impiegato;
  • tipo e struttura dei capelli;
  • l’ elasticità del capello;
  • la qualità dei prodotti impiegati;
  • l’ esperienza del parrucchiere.

Gli esperti consigliano di non eccedere, due o tre permanenti l’anno sono più che sufficienti. La permanente può essere fatta tranquillamente sia sui capelli molto lunghi che quelli molto corti.

capelli permanentanti necessitano di trattamenti e cure particolari, così come tutti gli altri capelli trattati. Perciò bisogna stare attente ai prodotti che usiamo. Sui capelli con la permanente, dopo lo shampoo, vanno usate maschere nutrienti ricche di burro di karitè o di mandorle dolci che ammorbidiscono e idratano. Particolarmente indicati sono gli impacchi con olio di semi di lino o olio di germe di grano. I consigli da tenere a mente se si decide di fare la permanente sono:

  • assolutamente vietato fare la tinta e la permanente nella stessa seduta dal parrucchiere: devono esserci almeno due settimane di intervallo tra l’una e l’altra.
  • meglio fare prima la permanente e poi eventualmente il colore perché alcune sostanze contenute nei prodotti per permanente possono schiarire il colore dei capelli
  • non ripetete la permanente per più di 3 volte in un anno.
  • utilizzare mousse volumizzanti in grado ristrutturare la forma dei ricci o anche spray vitalizzanti, perfetti per idratare, proteggere e regalare consistenza alla chioma.

Infine, è importantissimo rivolgersi a parrucchieri professionisti, che siano in grado di dare una buona consulenza e svolgere un ottimo lavoro.

Luigia Bruccoleri

Classe '89, laureata alla Facoltà di Scienze Motorie di Napoli, sportiva al 100% e tifosa del Calcio Napoli sin da piccola. Amo e seguo lo sport a 360°. Giocatrice di pallacanestro da ormai 19 anni, praticamente da sempre! Amo andare in bici, esplorare la natura, andare al cinema, ascoltare la buona musica. Appassionata dei motori, soprattutto delle due ruote, adoro la spensieratezza che si prova guidandole. Amo gli animali e ho un dolce cagnolino "ormai nonnino" di 17 anni e di nome Willy! Il mio motto è: "Crederci Sempre, arrendersi Mai".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.