Come fare gli arancini di riso siciliani al forno: il video

Gli arancini sono un piatto tipico della cucina siciliana, la classica ricetta da street food ma che ben si presta ad essere un piatto unico data la consistenza. La storia degli arancini si perde nella notte dei tempi (o quasi), e anche nella stessa Sicilia sono tante e diverse le variazioni sul tema, dalla forma al ripieno passando per il nome: infatti, in alcune località della Trinacria sono chiamati anche al femminile, arancine.

Ad ogni modo, oggi vi daremo la ricetta perfetta per realizzare gli arancini di riso al forno, una versione un po’ più light ma non per questo meno gustosa. In realtà, la preparazione resta la medesima sia per quelli al forno che per quelli fritti, basterà solo alla fine preferire l’uno anziché l’altro metodo di cottura.

Come fare gli arancini di riso, ricetta tradizionale con ragù

Cominciamo col dire che preparare gli arancini non è difficile, solo il procedimento è molto lungo poiché oltre alla cottura del riso in sé, dovrete poi anche cucinare il ragù per il ripieno, il che richiede un’ora e più di tempo per far cuocere il tutto lentamente.

Le dosi e gli ingredienti sono prese dalla ricetta – un po’ rivisitata – consigliataci da una nostra redattrice tempo fa, la quale, da brava siciliana, preferisce chiamarli arancini (e chiede di non chiamarle arancine!). Qui trovate la sua ricetta per i veri arancini siciliani al ragù.

Ecco quali sono gli ingredienti da avere in dispensa:

Per gli arancini:

  • 500 gr di riso per risotto
  • 1 bustina di zafferano
  • pan grattato
  • sale q.b.
  • acqua q.b

Per il ripieno:

  • 350 gr di carne macinata di vitello (o suino)
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • pomodori pelati
  • 1 costola di sedano
  • 1 scatola di piselli
  • olio d’oliva EVO
  • sale (o dado)
  • caciocavallo

Procedimento

  • prepariamo per primo il ragù. In una pentola dal fondo doppio e largo e i bordi bassi, mettete un filo d’olio con la cipolla tagliata finemente
  • tagliate a rondelle sottili anche le carote e il sedano. Aggiungete in pentola
  • accendete il fuoco a fiamma bassa e fate rosolare
  • quando la cipolla sarà bionda, aggiungete il macinato e lasciate rosolare sempre a fuoco molto lento, girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno
  • intanto, frullate col minipimer i pelati
  • quando la carne sarà un abbastanza rosolata, versate i pelati in pentola. Salate o aggiungete il dado
  • unite un po’ acqua e lasciate cuocere a fuoco lento. Verso la fine della cottura mettete i piselli
  • adesso, occupiamoci del riso
  • prendete una casseruola e versateci dentro circa un litro d’acqua. Salate
  • quando bolle, versate il riso e fate asciugare girando di tanto in tanto con un mestolo di legno
  • se l’acqua si asciuga troppo rapidamente e il riso è ancora duro, allungate con un po’ di brodo
  • quando il riso sarà al dente, sciogliete lo zafferano in un po’ d’acqua e aggiungetelo in pentola
  • fate cuocere per altri 15 minuti mescolando
  • una volta pronto il riso, mettetelo su di un vassoio e copritelo con una pellicola. Lasciatelo raffreddare per bene
  • intanto, tagliate il caciocavallo a cubetti. Volendo potete anche aggiungere del prosciutto cotto, sempre da tagliere a cubetti
  • una volta raffreddato il riso, cominciate a fare una pallina volta
  • quando è bella tonda, fate un piccolo buco in mezzo e sistemateci il ragù e qualche cubetto di caciocavallo
  • ponete la pallina ripiena su di una spianatoia e continuate finché non termina il riso
  • adesso, prendete la farina e mettetela in una ciotola, aggiungeteci un pizzico di sale e l’acqua a filo. Mescolate fino a che il composto non sarà liquido e senza grumi
  • passate ogni pallina di riso nella pastella così realizzata. Passate poi nel pan grattato
  • mettete le palline in ordine su di una pirofila dove avrete precedentemente messo un foglio di carta forno
  • una volta pronti tutti gli arancini, mettete un po’ di olio nella pirofila e infornate
  • gli arancini saranno pronti quando diventano belli dorati (ricordate di girarli!)

A parte la lunghezza del procedimento in sé, questa ricetta non è complicata ed anzi ha il pregio di poter essere personalizzata come si vuole: arancini con carne mista, con riso e spinaci, con il nero di seppia o addirittura con i pistacchi!

Se qualche passaggio non vi è chiaro, qui vi postiamo un interessante video che insegna come fare gli arancini a casa in varie versioni: una delizia per gli occhi ed il palato! Il video è stato preso in prestito dal canale YouTube di Delizie da Gustare:

Curiosità:

Sapete che nelle Marche gli arancini sono dolci di Carnevale? E sono completamente diversi! Ecco la ricetta regionale.

foto fonte wikipedia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.