Fatturazione elettronica gratis, perché provare i servizi LegalInvoice

Che cos’è la fatturazione elettronica

Il decreto fiscale emesso relativamente alla legge di bilancio del 2019 ha introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica per artigiani, professionisti e imprese di qualsiasi tipologia. Questi soggetti infatti hanno l’obbligo di emettere esclusivamente fatture elettroniche anche a favore dei clienti privati ( in precedenza l’obbligo fatturazione elettronica era previsto solo da e verso le Pubbliche Amministrazioni).

La fatturazione elettronica nasce per diverse esigenze, in primis contrastare l’evasione fiscale grazie ad una maggiore trasparenza, ridurre significativamente gli errori derivanti dalla compilazione manuale e cartacea, evitare di disperdere le fatture, possibilità di archiviazione sicura e protetta e, in ultimo, abbattere i costi relativi alla stampa cartacea.

Per tali motivi, da Gennaio 2019, in seguito all’introduzione della fatturazione elettronica in tanti hanno avuto l’esigenza di riorganizzarsi con gli strumenti fiscali fino ad allora utilizzati. Nonostante siano stati forniti software gratuiti e certificati (come ad esempio quello dell’Agenzia delle Entrate) per la creazione e gestione delle fatture digitali, questi spesso non sono abbastanza soddisfacenti e in tanti sono andati alla ricerca di strumenti, che seppur a pagamento, velocizzassero e semplificassero il processo. Infatti i prodotti proposte da alcune aziende specializzate nel settore forniscono soluzioni integrate alle funzioni base e una maggiore compatibilità con i sistemi già utilizzati dalle aziende.

Tra le varie aziende che forniscono tali servizi troviamo InfoCert con il suo prodotto LegalInvoice, che offre soluzioni molto interessanti per diversi aspetti. Nei successivi paragrafi approfondiremo le caratteristiche nei dettagli dei piani proposti.

I servizi di InfoCert

InfoCert è un’azienda italiana leader nel mercato per la fornitura dei servizi digitali. L’azienda offre innumerevoli servizi, quali creazione di indirizzi di posta elettronica certificata (PEC), firma digitale, identità digitale (SPID) e anche fatturazione elettronica gratis. Vediamo nei dettagli due soluzioni offerte da InfoCert per la gestione della fatturazione elettronica

Le proposte di InfoCert: LegalInvoice Start e LegalInvoice Pro, caratteristiche e differenze

LegalInvoice è un prodotto che offre un ottimo servizio ad un prezzo ridotto. Si distingue per la facilità d’uso e per le sue alte potenzialità.

L’azienda propone due piani differenti: LegalInvoice Start e LegalInvoice Pro. Vediamo ora le caratteristiche specifiche di ciascun prodotto in modo da esemplificare la scelta tra i due, anche in base alle vostre specifiche esigenze.

LegalInvoice Start: non si tratta di un vero e proprio software, ma di una piattaforma cloud alla quale si può accedere tramite personal computer ma anche da tablet o smartphone.

Il costo è veramente basso, infatti è di 4 euro al mese ( iva esclusa) ed è consigliabile a chi non utilizza un software gestionale e gestiscono le fatture tramite Excel o Word.

Consente l’emissione di fatture elettroniche, l’invio e la conservazione ed archiviazione a norma di legge.

Non è necessario alcun requisito tecnico specifico dei propri dispositivi, trattandosi di una soluzione cloud. Il limite di fatture incluse è di duecento all’anno, superate queste si dovrà procedere ad acquistare ulteriori pacchetti di fatture, con qualche euro si può acquistare un pacchetto di altre 100 fatture.

Ha una funzione molto interessante, che permette l’accesso a terze persone, per cui il commercialista o il consulente possono effettuare l’accesso diretto se in possesso delle credenziali da voi fornite.

LegalInvoice Pro: è un piano che prevede sempre una piattaforma cloud ma differisce per alcune caratteristiche dalla versione Start. Innanzitutto il prezzo è più alto, 7 euro al mese ( iva esclusa) ed è consigliato a chi usa già un software gestionale per le fatture e non intende sostituirlo.

Questo prodotto va ad affiancare il software gestionale utilizzato dall’azienda importando da esse le fatture nei formati PDF o XML e provvederà ad inviarle e archiviare sempre nel rispetto della normativa vigente. Il limite di fatture gestibili in questo piano è più alto, è infatti di 400 fatture, anche in questo caso, integrabili con altri pacchetti.

Entrambi i prodotti prevedono un periodo di prova gratuita di sei mesi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.