Come tagliare l’erba del prato: strumenti e suggerimenti

Tagliare l’erba del proprio prato è fondamentale. Infatti, solo in questo modo è possibile dare al prato un aspetto curato, ed inoltre, le piante crescono più forti e rigogliose. Provvedendo ad un taglio regolare si può inibire alle erbe infestanti di diffondersi sul prato.

Cosa utilizzare per tagliare il prato?

Esistono diversi strumenti che consentono di tagliare il prato, ma è necessario effettuare una scelta adeguata al tipo di manto erboso e alle dimensioni del prato. Infatti, è possibile distinguere tra le attrezzature manuali, come la falce, che richiedono una certa pratica e manualità; e attrezzature automatiche, come il decespugliatore professionale, più semplici da utilizzare.

  • Il decespugliatore è un attrezzo che viene impiegato per il taglio dell’erba più alta, per i rovi e gli arbusti, in genere per tutte quelle aree difficilmente accessibili da un tagliaerba. L’utilizzo del decespugliatore professionale è indicato principalmente per le aree molto vaste o dove vi è erba incolta da molto tempo, mentre i decespugliatori per uso quotidiano, come quelli elettrici, sono maggiormente indicati per le rifiniture dei muri perimetrali, dei gradini e dei fossi;
  • Il tosaerba, noto anche come rasaerba, è uno strumento indicato per tagliare l’erba di prati di medie dimensioni, anche se in commercio è possibile trovare modelli adatti per i prati più grandi, come quelli a scoppio. Il movimento del tosaerba può essere a spinta oppure a trazione. Quello a trazione consente di tagliare l’erba con meno fatica, ed è da preferire se lo si usa spesso;
  • I robot tagliaerba sono, invece, degli strumenti piccoli e compatti che permettono di automatizzare la rasatura del prato, e sono indicati specialmente se si ha intenzione di mantenere un prato dal manto fitto e compatto. Basta programmarli, e loro automaticamente provvedono a tagliare l’erba. Inoltre, la maggior parte dei modelli riescono a distinguere anche dove sono già passati.

Come capire quando va tagliato il prato?

Il prato va tagliato con regolarità, quindi poco alla volta ma spesso. Nella stagione invernale ed in piena estate è possibile lasciar crescere l’erba, mentre in primavera, quando l’erba cresce di più, è necessario tagliarla con una frequenza maggiore, circa ogni 10 giorni. In ogni caso, è sempre meglio provvedere al taglio del prato nei momenti della giornata più freschi, come la mattina presto oppure la sera. In inverno, è necessario, invece, evitare di tagliare quando c’è il gelo e la brina che ricopre la vegetazione, in quanto l’erba va tagliata solo da asciutta, e quando il terreno non è particolarmente umido. Per quanto concerne, invece, le fasi lunari, è preferibile scegliere le fasi di luna calante, in modo da ottenere una ricrescita più lenta.

Come tagliare l’erba: alcuni suggerimenti

Prima di procedere a tagliare l’erba, bisogna indossare delle protezioni adeguate, in particolar modo gli occhiali che consentono di evitare che frammenti taglienti possano danneggiare gli occhi. Inoltre, bisogna controllare il funzionamento di tutte le attrezzatture necessarie, e rimuovere rami ed ostacoli dal prato. Il primo suggerimento per tagliare l’erba del prato in modo adeguato, è quello di utilizzare lame ben affilate, in quanto il taglio netto e preciso consente di evitare sfilacciamenti e sfibramenti della pianta. Inoltre, è fondamentale tagliare solo fino al 30% della vegetazione, e se l’erba è troppo fitta, procedere gradualmente, tagliando prima un terzo dell’altezza e proseguendo man mano in diversi giorni fino ad ottenere il taglio desiderato. Per iniziare il taglio, bisogna cominciare dal perimetro, tagliando tutto intorno allo stesso, continuando poi in verticale procedendo “a righe” oppure “a colonne”, arrivando fino alla fine del giardino sempre con un movimento in avanti e indietro, solo così è possibile ottenere un taglio uniforme.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.