Come scegliere i luoghi più belli e insoliti del Salento

La Puglia è una terra meravigliosa. Sono diverse le zone che la caratterizzano. Dal Gargano, alla Valle d’Itria, fino al Salento, c’è davvero l’imbarazzo della scelta se si ha intenzione di passare una vacanza indimenticabile. Da diversi anni a questa parte, quando si parla del Salento si inquadra una delle mete più ambite nella Regione. Sono tantissime le persone che, quando cercano villaggi turistici Puglia, si focalizzano su questa affascinante zona, che lascia a bocca aperta non solo per le sue indiscusse bellezze naturali, ma anche per la ricchezza culturale e artistica. Oggi come oggi, non è certo difficile trovare una sistemazione di livello per il proprio soggiorno: grazie alle prenotazioni su Ignas.com e su altri riferimenti celebri di online booking, ci vogliono davvero pochi minuti per trovare il villaggio perfetto.

Prima ancora, però, è necessario scegliere la meta. Dove andare se, per esempio, si ha intenzione di rimanere fuori dai circuiti turistici di massa? Quali sono i luoghi insoliti ma bellissimi del Salento? Scopriamone assieme alcuni nelle prossime righe di questo articolo.

Torre Vado

Questa località del Salento si trova a circa 6 km da Leuca e, in linea di massima, è meno interessata dai flussi turistici rispetto alla più celebre “vicina”. Quando la si chiama in causa, è bene citare la presenza di suggestive spiagge di sabbia bianca e finissima. Un’altra particolarità di questo piccolo centro salentino è la possibilità di apprezzare la magia delle sorgenti di acqua dolce. Queste ultime sfociano nel mare, facendo sì che le sue acque siano caratterizzate da temperature decisamente più basse della media.

Per quanto riguarda il soggiorno, ci sono diverse alternative tra le quali scegliere. Grazie alle prenotazioni su Ignas.com è possibile, per esempio, selezionare nei dintorni sia villaggi turistici, sia alberghi dotati di ogni comfort.

Alla scoperta delle Specchie

Chi ha mai sentito parlare delle Specchie Salentine? Costruzioni che hanno dato il nome alla località di Specchia, sono realizzate a secco ricorrendo a una procedura di stratificazione che prevede l’utilizzo di pietra calcarea. Simili a delle torri, hanno un’origine che, ancora oggi, è avvolta dal mistero. C’è chi la vorrebbe far risalire al Neolitico e chi, invece, la colloca nel periodo dei Messapi, una delle tre tribù Iapigie che, nei secoli dell’antichità classica, viveva in Salento (le altre due erano i Dauni e i Peucezi).

Per ammirare le Specchie in Salento – per amor di precisione, ricordiamo che se ne trovano diverse anche nella zona della Valle d’Itria – è necessario concentrarsi verso la sua parte più settentrionale e, in particolare, su centri come Ugento e Presicce.

L’eremo di Vincent

Passare le vacanze in Puglia soggiornando in un villaggio sul mare in Salento – usufruendo delle prenotazioni su Ignas.com, è possibile trovare la struttura più adatta alle proprie esigenze scegliendola non solo sulla base del prezzo, ma anche, per esempio, dell’attenzione alle esigenze dell’infanzia – è, parliamoci chiaro, qualcosa di meraviglioso.

Quando non si ha più voglia di stare in spiaggia, ci si può addentrare alla scoperta dell’entroterra. Nella località di Guagnano in particolare è possibile ammirare un luogo unico nel suo genere. Si tratta dell’Eremo di Vincent, la casa dell’artista Vincent Maria Brunetti. A colpire fin dal primo sguardo è la struttura unica della dimora, caratterizzata dall’utilizzo di materiali di recupero di ogni colore (spiccano in particolare le piastrelle di diverse cromie e i mosaici).

Il bello di questo luogo riguarda non solo la possibilità di passare il tempo immersi in un’atmosfera incantata, ma anche la raggiungibilità grazie a un percorso cicloturistico che lascia a bocca aperta. Caratterizzato al suo interno da una galleria dove è possibile trovare in vendita diversi dipinti del padrone di casa, può essere ammirato sotto la guida dello stesso artista.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.