Come posare autonomamente il gres porcellanato

Fare dei lavori in casa senza l’aiuto di professionisti può essere un buon modo per risparmiare soldi e soprattutto avere il piacere di realizzare con le proprie mani qualcosa che avrete tutti i giorni sotto gli occhi. Ci sono lavori più semplici fa fare se non si è esperti ed alcuni un po’ più complicati ma che con un po’ di buona volontà e impegno possono essere realizzati.

Uno fra questi può essere dare il bianco alle pareti oppure fare la posa del nuovo pavimento utilizzando il gres porcellanato. Questo materiale è molto versatile che si può utilizzare per qualsiasi ambiente di una casa, sia interno che esterno e inoltre, si può posare autonomamente anche se non si fa questo di mestiere.

Vari modelli di gres porcellanato

Il gres porcellanato è un materiale che sempre più spesso si trova in cima alla lista delle scelte per chi deve fare lavori di ristrutturazione in casa. Tutto ciò merito a una rosa di fattori positivi come la sua convenienza nel prezzo ma anche la sua alta qualità e facilità nella pulizia. Inoltre, il gres porcellanato è indicato sia per il rivestimento di pavimenti da interno ma altrettanto consigliato per balconi e terrazze.

Per il rivestimento esterno è perfetto in quanto è un materiale molto resistente alle intemperie del tempo, non è scivoloso e soprattutto resistente all’acqua e al sole.  Per il rivestimento interno invece è l’ideale per poter offrire una vasta gamma di scelta in colori e modelli, oltre che resistere a lungo nel tempo, conservando la sua bellezza iniziale.

Le piastrelle di gres porcellanato si possono trovare in numerosi effetti differenti: effetto marmo, legno e pietra. Inoltre, con le ultime tecnologie all’avanguardia in fatto di stampe 3D è possibile conferire alle piastrelle un’infinità di disegni diversi.

Ma oltre ad essere un materiale così versatile e di qualità, si tratta anche di un tipo di piastrella che può essere facilmente posata anche da soli e vediamo lungo i prossimi paragrafi come fare.

Valutazioni iniziali prima della posa

Prima di incominciare a posare il gres porcellanato, soprattutto se non sé del mestiere, è opportuno fare delle valutazioni inziali che se seguite in ordine permetteranno di fare un buon lavoro, senza troppi intoppi e brutte sorprese.

In primis, bisogna avere bene in mente il tipo di gres che si vuole utilizzare e successivamente la modalità o meglio dire la tecnica di posa che si vuole applicare. Vi sono differenti tecniche possibili: con malta, con colla, ad incastro, geometrica o regolare.

Successivamente fatta questa fondamentale scelta è opportuno procurarsi la giusta quantità di lastre o piastrelle in gres. Il consiglio basilare è sempre funzionante è quello di acquistare un lotto in più di gres piuttosto che la quantità esatta che spesso può risultare non sufficiente. Dovendo fare il lavoro da soli, si può cadere in piccoli errori e ritrovarsi poi con dei buchi poco piacevoli. Come può e sicuramente capiterà che sarà opportuno tagliare qualche lastra di gres affinché si possa adattare ad angoli o punti non lineari del pavimento.

Infine, bisogna anche calcolare una buona percentuale di gres da avere come scorta da conservare in cantina per eventuali sostituzioni.

Altri strumenti e materiali indispensabili oltre al gres

Oltre alle lastre di gres saranno necessari altri strumenti e materiali e per un buon lavoro è sempre opportuno procurarseli prima ancora di iniziare il lavoro. Per la scelta dei materiali bisogna considerare che esistono due tipi di allettamento: con malta cementizia oppure con collanti.

Mentre, gli altri strumenti necessari sono:

  • la cazzuola
  • un martello
  • i distanziatori
  • segatura

Ultimo passaggio prima di iniziare la posa è necessario controllare e in caso sistemare le condizioni del massetto, ovvero la base, lo strato di cemento in cui poggerà il gres. Se questa base non è perfetta si avranno grossi problemi durante la posa ma anche successivamente ad essa.

Posa del gres step by step

La posa vera e propria del gres ha inizio solo dopo che il massetto è ben livellato e privo di imperfezioni. Adesso si può iniziare a posare la prima piastrella. La scelta non deve essere casuale ma ben pensata.

Infatti la prima piastrella va posata a partire dall’angolo della parete opposta a quella in cui si trova la porta di ingresso della stanza. Posata la prima piastrella si deve proseguire la linea in direzione appunto della parete con la porta. Questo passaggio è fondamentale perché in questo modo una volta finito il rivestimento si può uscire dalla stanza in cui si è lavorato senza camminare sopra le piastrelle.

Se la scelta di allettamento è quella per mezzo di malta, dovrete stenderla sulla superficie del pavimento vecchio con l’aiuto di una cazzuola. Lo strato di malta non deve essere più spesso di 4-6 mm. Una volta posate le piastrelle per tutta la superficie bisogna lasciarle aderire bene, almeno per 30 minuti. Passato questo tempo si può fare una prova cercando di sollevare una piastrella.

Nel caso invece, aveste optato per la colla, bisogna stenderla velocemente e altrettanto velocemente posare la lastra così da non fare seccare la colla. Per far aderire meglio si può battere leggermente sulla lastra con un martello in gomma.

Dopo la posa delle piastrelle, in entrambi i casi bisogna cospargere il pavimento con la segatura che assorbirà tutta l’umidità. Togliere via la segatura dopo mezz’ora. Infine, dopo la posa è obbligatorio lavare e pulire tutto il pavimento, eliminando tutti i residui di materiali per le fughe o di malta che se fatto in maniera tardiva possono non essere più tolti. Il consiglio è quello di diluire dei prodotti acidi nell’acqua, passarli sul pavimento e successivamente sciacquati con abbondante acqua.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.