Come installare in sicurezza la carta da parati

Arredare casa è meraviglioso. Non importa che si parli della definizione da zero dei dettagli estetici o di una semplice ristrutturazione: la magia c’è sempre. Tra gli aspetti sui quali è importante fare attenzione, rientra la scelta della carta da parati (in questo periodo vanno tantissimo quelle caratterizzate da geometrie oversize). Questo è però un primo passo. Fondamentale, infatti è anche capire bene cosa bisogna fare per installare carta da parati.

Se ti stai facendo domande in merito, nelle prossime righe abbiamo creato per te una piccola guida che, speriamo, potrà esserti utile per capire qualcosa di più.

Focus sulle misure

La prima cosa che bisogna fare quando si installa la carta da parati è considerare le misure dell’area da coprire. Giusto per dare un riferimento, ricordiamo che i rotoli standard disponibili in commercio sono caratterizzate da misure pari a 53 centimetri per la larghezza e a 10 per quanto riguarda la lunghezza.

La preparazione

Per installare in sicurezza la carta da parati è necessaria un’adeguata preparazione. Cosa bisogna fare di preciso per effettuarla al meglio? Eliminare il rivestimento precedente. Fondamentale a tal proposito è utilizzare un prodotto dall’efficacia scollante. Inoltre, bisogna levigare la vernice presente, procedendo, possibilmente, senza esagerare con l’intensità.

Nell’ambito della preparazione rientra anche il controllo della qualità del supporto su cui attaccare la nuova carta. Essenziale è che sia pulito e asciutto. Se ci si accorge che qualcosa non va, bisogna procedere a spolverarlo e a lavarlo. Se lo si ritiene necessario, si possono stuccare le fessure. Un altro aspetto da ricordare riguarda la possibilità di utilizzare un prodotto ad hoc per eliminare le tracce di umidità.

Come gestire la posa

Archiviata la fase di preparazione, arriva quella della posa vera e propria. Per gestirla nel migliore dei modi, è innanzitutto necessario procurarsi gli strumenti giusti. Ecco cosa serve:

  • Un secchio
  • Una pennellessa di massima qualità (non deve assolutamente perdere peli)
  • Una scala
  • Un paio di forbici
  • Una spatola

Inoltre, è bene procurarsi degli stracci, meglio se puliti, e una spugna. Se si punta a posare la carta da parati con sicurezza e in maniera rapida, è importante procurarsi anche un tavolo sufficientemente largo. Fondamentale, infatti, è utilizzarlo per stendere la carta da parati che si punta a sfoggiare.

Per affinare la situazione, è il caso di procurarsi anche un filo a piombo e una matita. A questo punto, si può procedere a tagliare il rotolo. In questa fase, è opportuno controllare sempre dove si trova la testa, segnando il punto sul retro. Questo dettaglio ha un ruolo fondamentale: nelle situazioni in cui il senso dei teli viene invertito, infatti, si apprezza un effetto estetico sgradevole nel momento in cui la luce accarezza la carta da parati.

Ti starai sicuramente chiedendo a cosa serva il filo a piombo. Il suo utilizzo è cruciale in quanto permette di posare la carta da parati in maniera precisa. Basta tracciare le linee di riferimento sul muro dopo aver fatto calare il filo e fare sì che la carta da parati coincida con la sopra citata traccia.

Adesione: ecco come ottimizzarla

Dopo la fase della posa, arriva quella dell’adesione. Cosa bisogna fare per ottimizzarla? Innanzitutto, è il caso di partire dal centro e di procedere verso le estremità. Per effettuare questa operazione si può ricorrere a una spatola rigida. L’optimum, però, prevede il fatto di ricorrere a una spazzola per tappezziere.

Altri consigli

Come puoi vedere, sono diversi i consigli da prendere in considerazione nel momento in cui si punta a posare la carta da parati senza lasciare nulla al caso. Tra le altre dritte da ricordare rientrano quelle relative alle situazioni in cui la colla sborda (ricordiamo che non si tratta di una colla a presa rapida). In tali frangenti, si può risolvere la situazione utilizzando una spugna umida. Attenzione: è necessario procedere in senso verticale!

Un altro aspetto da non dimenticare mai riguarda le finestre: mentre si posa la carta da parati, devono essere rigorosamente chiuse. Come mai? Il motivo è molto semplice: con le finestre aperte, si rischia un’asciugatura eccessivamente rapida.

Cosa fare quando sul muro sono presenti prese della corrente o interruttori? Semplicemente segnare i loro contorni e tagliare con un taglierino. Successivamente, si può procedere a rimontare le placche.

Concludiamo rammentando che, se dopo un paio di giorni si notano delle bolle d’aria, non bisogna preoccuparsi, in quanto scompaiono da sole nella maggior parte dei casi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 5 / 5. Punteggio articolo: 1

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.