Come fare un sistema di irrigazione fai da te

Con l’arrivo della bella stagione, ancor prima di partire per le agognate ferie, si cerca di scappare al mare o in montagna ogni week end, salvandosi dalla calura tipica delle città in piena estate. A casa, però, restano le nostre care ed amate piantine, che esattamente noi come soffrono il caldo e, in più, necessitano di cure costanti. Se avete qualcuno che riesce a coprire le vostre assenze e ad innaffiare le piante tanto di guadagnato, altrimenti vi restano due sole opzioni: o acquistare un sistema di irrigazione automatica oppure crearlo da voi. Considerando la seconda ipotesi, sicuramente più economica e più ecologica, in questa guida vi daremo qualche dritta su come realizzare un sistema di irrigazione fai da te facile e senza spendere una cifra proibitiva.

Irrigazione con il gel

In commercio vi sono ormai da qualche anno delle particolari sfere di gel che rilasciano gradualmente l’acqua. Si acquistano in bustine e sono molto economiche. Una volta portate a casa, dovrete immergerle in acqua per un tempo preciso (fate riferimento alle istruzioni presenti sulla confezione), dopodiché potete metterli nelle piante (sopra il terreno). Queste capsule di idro-gel rilasceranno man mano l’acqua assorbita in modo tale che il terriccio sia sempre bagnato.

Attenzione però! Non tutte le piante sono compatibili con questo sistema, quindi chiedete sempre consiglio al vostro rifornitore di fiducia.

Bottiglie di plastica come irrigatori

Se vogliamo, questo sistema di irrigazione fai da te è ancora più semplice di quello descritto in precedenza. Per realizzarlo vi serviranno solo diverse bottiglie di plastica vuote e un punteruolo. Prendete il tappo della bottiglia e praticate un piccolo foro con il punteruolo: fate attenzione a che il foro sia davvero piccolo, in modo tale che una volta capovolta la bottiglia l’acqua scenda a goccia.

Ora prendete la bottiglia, riempitela quasi completamente d’acqua e tappatela. Il vostro sistema artigianale di irrigazione è pronto: dovrete solo prendere la bottiglia così realizzata e metterla capovolta nel terriccio della pianta. Volendo – ad esempio se dovete star via per più giorni – potete anche mettere più bottiglie all’intero dello stesso vaso, in modo da assicurarvi una resa maggiore del vostro piccolo impianto artigianale.

Una tanica per amica (delle piante)

Se cercate qualche soluzione di irrigazione fai da te un po’ più complessa ma efficiente, potrete optare per un sistema da realizzare con tanica e tubi. Tutto quello che vi occorre è una tanica capiente, rubinetto, tubo di gomma da giardino, due connettori e due tubicini. Collegate alla tanica il rubinetto e un tubo di gomma (che chiuderete in estremità con un tappo di sughero). Prendete i due connettori da impianto a goccia ed inseriteli sul tubo di gomma. Appendete la vostra tanica piena d’acqua a testa in giù (mi raccomando, fissatela molto bene oppure cascherà al suolo) e posizionate in prossimità le piante da irrigare.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.