Come fare il cambio di residenza

Il cambio di residenza è una misura necessaria che deve essere messa a punto ogni volta che si cambia la propria dimora abituale. Chiaramente, si tratta di un documento che non deve essere realizzato nel momento in cui si cambia la propria dimora per un breve periodo, in occasione delle vacanze, ad esempio, o per una missione di lavoro. Il cambio di residenza è possibile attraverso una serie di misure messe a disposizione dal cittadino, relativamente agli enti a cui rivolgersi e alla documentazione da offrire per permettere di dimostrare l’esistenza di una nuova residenza all’interno della quale soggiornare e dimorare. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito di come fare il cambio di residenza

A chi rivolgersi per il cambio di residenza

Innanzitutto, per capire tutto ciò che c’è da sapere a proposito di come fare un cambio di residenza, bisogna stabilire innanzitutto che cosa sia una residenza stessa. Si tratta di un luogo fisico e fiscale all’interno del quale il cittadino soggiorna e dimora, chiaramente tenuto e custodito dal Comune e, per questo, registrato all’interno dell’anagrafe comunale; per questo motivo, quando si cambia il luogo all’interno del quale dimorare, è opportuno segnalare il cambiamento avvenuto sia all’interno del proprio stile di vita, sia per ragioni di natura prettamente fiscale. 

In altre parole, è obbligatorio segnalare il cambiamento della propria residenza dal momento che le informazioni contenute all’interno di un ufficio anagrafe sono proprie di un pubblico ufficiale, dunque non segnalare un cambiamento di residenza e registrare un indirizzo di residenza diverso rispetto a quello in cui si vive è un falso in atto pubblico. Il cambiamento di residenza si fa in municipio, rivolgendosi al comune della città o del comune nel quale bisognerà soggiornare; ovviamente, bisognerà recarsi presso l’ufficio anagrafe per effettuare la pratica di cambio di residenza. Il comune all’interno del quale si soggiornerà sarà poi tenuto, successivamente, a comunicare l’avvenuto cambiamento della dimora o nel caso in cui questa stessa si trovi all’interno della stessa città, o nel caso in cui la residenza si trovi in un comune diverso rispetto a quello precedente.

In altre parole, non sarà necessario recarsi presso il proprio Municipio precedente ma soltanto presso quello all’interno del quale bisognerà abitare. Ovviamente, ogni comune prevede delle regole e dei requisiti specifici che devono essere rispettati, per quanto la documentazione ufficiale da presentare per effettuare un cambio di residenza è sostanzialmente la stessa. 

Documentazione per fare un cambio di residenza

Considerate le definizioni principali del cambio di residenza, si può prendere in considerazione anche tutta la documentazione di cui servirsi per fare un cambiamento di questo stesso tipo. Sostanzialmente, bisognerà effettuare una dichiarazione di nuova residenza presso il comune all’interno del quale si abiterà. La documentazione può essere offerta presentandosi di persona all’ufficio anagrafe del nuovo comune e muniti di un documento di identità, come una carta d’identità, un passaporto o una patente; in alternativa, la comunicazione può avvenire anche tramite posta elettronica certificata, chiaramente allegando il documento di identità, o tramite raccomandata, attraverso la medesima modalità. 

Nel caso in cui invece la residenza voglia essere semplicemente trasferita, in virtù di un cambiamento nello stato di famiglia o di altre procedure simili, bisognerà effettuare una dichiarazione di conoscenza, compilando l’apposito campo all’interno del modello unico ministeriale di dichiarazione anagrafica, all’interno della quale segnalare il cambiamento avvenuto e allegare il proprio documento di identità attraverso una fotocopia fronte retro. Il cambio di residenza avviene in tempo reale: a prescindere dalle comunicazioni e dalle procedure che sono offerte e realizzate dal comune presso il quale ci si rivolge, la dichiarazione di cambio di residenza a un valore effettivo dal momento in cui viene presentata e depositata da parte del cittadino.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.