Come fare ciglia più folte? C’è la laminazione

La laminazione serve perché la bellezza passa anche dalle ciglia. Lo sa benechi ha ciglia troppo dritte o che tendono a crescere all’ingiù, chi ha i peli delle ciglia che si incrociano,  chi ha proprio pochi peli o troppo sottili, e chi le ha troppo rigide al punto che il mascara non ha effetto. Le ciglia sono un punto del viso che non ha bisogno di troppe attenzioni, ma se sono difettose diventano un problema per chi le sfoggia.

I motivi per ricorrere alla laminazione sono diversi, dato che si tratta di una cura di bellezza che mira principalmente a rinforzare e infoltire le ciglia per dare agli occhi una definizione migliore. Il problema è che – di per sé – questo trattamento è innocuo. Ma dipende da chi lo esegue e con quali sostanze. Questoprocedimento che non mette d’accordo proprio tutti perché si lavora davvero a pochi millimetri dall’occhio e i rischi sono tanti.  È fondamentale mettersi nelle mani di professionisti seri e competenti.

     Laminazione, che cosa è

La laminazione delle ciglia , ci spiega Ilaria Mari a Milano si esegue tramite una sorta di bigodino adesivo che curva le ciglia e allo stesso tempo vi infonde sostanze nutritive. Innanzi tutto la pelle deve essere priva di ogni trucco e non irritata o ferita. Quindi si pone sotto l’occhio una sorta di cerotto morbido e si chiude la palpebra.

L’operatore applicherà quindi l’adesivo dietro le ciglia e ve le incollerà una per una, facendo sì di districare i peli incrociati, separare o raddrizzare quelli storti e così via. La posa, che dura fino a un massimo di un quarto d’ora, consente alle ciglia di assumere la forma del bigodino e dunque di corvarsi.

Nello stesso trattamento, l’operatore può eseguire una tintura ciliare o aggiungere extension o ancora “nutrire” le ciglia con cheratina, vitamine e altre sostanze utili.La laminazione va ripetuta tre o quattro volte a distanza ravvicinata prima di poter dire che le sedute sono terminate.

     Ciglia più folte

Le ciglia dopo il trattamento appariranno più folte. Non solo perché di fatto vengono oridinate e messe in evidenza con la curvatura, ma anche perché si agisce sul loro colore facendolo risaltare. In certi casi si possono “aggiungere peli” con una sorta di mini extension. Nell’insieme l’effetto non sarà subito visibile a occhio nudo, ma un certo cambiamento si noterà fin da subito. Con il trucco che poi applicherete – al momento giusto, su consiglio dell’estetista – si avrà il risultato voluto.

    Cosa sapere prima di fare la laminazione

Dovrete sicuramente informarvi bene su chi la esegue, sul centro estetico o la SPA in cui lavora. Dovrete cercare attentamente le competenze, e pretenderle. Il lavoro è delicato e vicino all’occhio e non potrete affidarvi a chiunque. La laminazione è sconsigliata a chi ha problemi di vista, di occhi sensibili, di lacrimazione eccessiva, ma anche a chi soffre di allergie. Parlate sempre col vostro medico prima di iniziare.

Diffidate da chi offre il trattamento a prezzi  troppo bassi. La laminazione costa tra le 100 e le 300 Euro, a volte anche di più. Informatevi bene sulle sostenze che si applicano e non fidatevi di chi propone creme o lozioni mai sentite prima.  Ricordate che per fare questo trattamento occorrono più sedute e un periodo di “riposo” durante il quale non potrete mettere mascara e altro trucco sulle ciglia trattate. Naturalmente nemmeno sulle palpebre. Seguite poi ogni suggerimento e cura che vi verrà consigliata dall’operatore senza anticipare tempi o cercare di fare di testa vostra. Si parla dei vostri occhi e della salute delle ciglia che non può e non deve compromettere la vostra vista.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 0 / 5. Punteggio articolo: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.