Come fare bene la raccolta differenziata

“Per raccolta differenziata dei rifiuti si intende un sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani differenziata per ogni tipologia di rifiuto (per esempio alluminio, carta, plastica, vetro, umido, etc).”

Per la salvaguardia dell’ambiente è importante sensibillizzarci e sensibilizzare gli altri, un piccolo gesto può significare molto.

Oltretutto le multe sono davvero salatissime! Io vivo in condominio e purtroppo nonostante le multe già arrivate e i cartelli esposti su ogni bidone … sembra ancora non chiaro … spesso credo sia menefreghismo  e maleducazione ma qui purtroppo non si può far nulla … come al solito per colpa degli altri ci vanno di mezzo tutti.

Ma spesso e volentieri ci troviamo in difficoltà perchè non sappiamo esattamente dove porre i rifiuti. Vediamo di fare un elenco completo e dettagliato dei rifiuti e come differenziarli.

Raccolta indifferenziata

Cosa possiamo buttare qui?

  • giocattoli rotti
  • custodie di CD/DVD
  • CD/DVD
  • oggetti in gomma
  • spugne sintetiche
  • pannolini ed assorbenti
  • piatti e posate in plastica
  • lettiere ed escrementi di animali
  • mozziconi di sigarette e cenere
  • polvere
  • rifiuti composti da più materiali diversi (es. spazzole e spazzolini da denti, lamette da barba)
  • imballaggi e rifiuti sporchi di residui alimentari
  • in genere tutto quello che non può andare nei contenitori della raccolta differenziata

Cosa invece non dobbiamo gettare qui?

  • tutti i materiali che si possono differenziare (imballaggi in plastica, carta e cartone, vetro e lattine, rifiuti organici, rifiuti liquidi, rifiuti urbani pericolosi, rifiuti ingombranti, rifiuti elettrici ed elettronici

Imballaggi in plastica

Utilizzare i cassonetti verdi con il coperchio grigio (o comunque con l’insegna “plastica”)Svuotare, sciacquare e schiacciare i contenitori in senso orizzontale per ridurre il volume (i colori dei vari bidoni dipendono da regione a regione)

Cosa possiamo buttare qui?

  • contenitori per liquidi (bottiglie per bevande)
  • flaconi dei prodotti per l’igiene personale e pulizia della casa quali shampoo bagnoschiuma, detersivi, ecc.
  • vaschette per l’asporto di cibi confezioni per alimenti (es. yogurt)
  • polistirolo espanso degli imballaggi e simili
  • borse e sacchetti per la spesa
  • plastica in pellicola in genere
  • tubetti vuoti in plastica del dentifricio o della maionese
  • vasetti
  • contenitori per cosmetici
  • bicchieri per asporto bevande (bicchierini del caffè…)

Cosa invece non dobbiamo gettare qui?

  • giocattoli
  • custodie per cd
  • musicassette e videocassette
  • piatti e posate in plastica
  • bacinelle
  • tutti quei rifiuti che presentano residui di materiali organici (ad esempio cibi) o di sostanze pericolose (ad esempio vernici, colle, ecc.)

Vetro e lattine (alcuni comuni raccolgono le lattine con la plastica)

Utilizzare le campane  o i bidoni appositi nei condomini. Vetro, alluminio e acciaio vengono raccolti insieme, perché sono facilmente separabili e perché in tal modo si risparmiano ulteriori cassonetti sulle strade. Le bottiglie vanno svuotate e risciacquate. Le lattine vanno schiacciate, per essere ridotte di volume quanto più possibile e sciacquate.

Cosa possiamo buttare qui?

  • barattoli, bottiglie e vasetti di vetro
  • chiusure metalliche per vasetti di conserve (confetture, miele, passate di pomodoro)
  • tappi a corona e tappi per bottiglie di olio, vino, liquori e bibite
  • lattine per le bevande e per l’olio
  • tubetti vuoti in alluminio per conserve e cosmetici
  • contenitori, vaschette e scatolette per la conservazione ed il congelamento dei cibi (scatole di legumi, pelati, tonno, alimenti per
    animali, pasti pronti, alcune bevande e caffè)
  • scatole in acciaio (di biscotti, cioccolatini e caramelle, dolci e liquori)
  • foglio di alluminio da cucina, involucri per il cioccolato o coperchi dello yogurt

Cosa invece non dobbiamo gettare qui?

  • vetri per finestre, specchi
  • vetri dei vecchi televisori
  • oggetti di ceramica e porcellana
  • lampadine e tubi al neon
  • barattoli con resti di colori o vernici
  • bombole e bombolette, filtri

Carta e cartone

La carta da pacchi deve essere pulita, non accartocciata e non legata da fili metallici. Le scatole e gli scatoloni vanno appiattiti. Utilizzare gli appositi contenitori.

Cosa possiamo buttare qui?

  • giornali e riviste
  • tabulati e fotocopie
  • carta da pacchi
  • imballaggi in carta e cartoncino in genere
  • sacchetti di carta
  • scatole e scatoloni in cartone (anche odulato)
  • cartone per bevande (quali latte, succhi di frutta e vino)
    • bicchieri di carta per asporto di liquidi e scatolette per alimenti (es. popcorn), detervisi e scarpe
  • carta per usi grafici e da disegno
  • libri, quaderni e opuscoli
  • astucci e fascette in cartoncino

Cosa invece non dobbiamo gettare qui?

  • carta sporca
  • cartoni della pizza
  • carta oleata o plastificata
  • carta chimica dei fax
  • piatti di carta
  • carta autocopiante
  • carta con residui di colla
  • sacchetti di plastica
  • polistirolo
  • pellicola

Rifiuti organici

Dividere i rifiuti organici da tutti gli altri. Inserirli nel secchiello marrone con i sacchetti marroni (trasparenti o di carta) forniti da Amiat; altrimenti con un comune sacchetto di plastica per la spesa. Non inserire nel sacchetto cibi caldi per non danneggiarlo. Una volta riempito, il sacchetto va chiuso e depositato nei cassonetti con il coperchio marrone della raccolta differenziata dei rifiuti organici.

Cosa possiamo buttare qui?

  • gli avanzi alimentari (es.: gusci d’uovo, bucce di frutta e noccioli, scarti di verdura, ecc.)
  • carne e ossi
  • pesce e lische
  • fondi di caffè
  • bustine di tè e tisane
  • fiori
  • foglie
  • erba
  • tovagliolini di carta
  • stuzzicadenti

Cosa invece non dobbiamo gettare qui?

  • avanzi di cibi caldi
  • liquidi
  • metalli
  • vetro
  • porcellana e terracotta
  • giornali
  • riviste
  • imballaggi di carta e cartone
  • plastica
  • prodotti chimici
  • tessuti e pannolini di carta
  • medicinali
  • garze e cerotti
  • lettiere per cani e gatti
  • gusci delle cozze o frutti di mare in genere

Rifiuti urbani pericolosi

Separare sempre i rifiuti pericolosi dagli altri tipi di rifiuti. Per i farmaci, se non sono liquidi o in contenitori di vetro, è necessario separarli dalla confezione e dal foglietto illustrativo, che vanno gettati nei contenitori della raccolta carta. La confezione del medicinale invece va posta nei contenitori posti solitamente fuori dalle farmacie.Le pile e le batterie a secco vanno portate ai punti di raccolta (i supermercati spesso li hanno)

Cosa possiamo buttare qui?

  • pile e batterie a secco estratte da radio
  • calcolatrici
  • giochi
  • torce
  • walkman, piccoli elettrodomestici
  • farmaci scaduti
  • siringhe
  • vernici
  • pitture
  • colori
  • coloranti
  • inchiostri
  • smacchiatori e solventi (es.: acquaragia, trielina, ecc.)
  • insetticidi e antiparassitari
  • colle
  • collanti e stucchi
  • prodotti fotografici
  • combustibili solidi e liquidi
  • accumulatori per auto e autoveicoli
  • olio minerale per autotrazione
  • olio vegetale esausto
  • mercurio

Dove vanno a finire?

  • Le pile, vengono rese inerti con appositi trattamenti
  • Delle batterie per auto viene riciclato il piombo, l’acido e la plastica
  • Gli oli minerali, una volta recuperati, vengono bruciati in forni appositi per produrre energia elettrica oppure lavorati per produrre nuovi lubrificanti di qualità

Abiti usati

Ponetelo nei cassonetti gialli, per la raccolta di abiti. ( oppure portateli presso le parrocchie del paese, o agli asili , spesso vengono utilizzati per lavoretti o mandati a bambini bisognosi. Il materiale in buono stato viene venduto e direttamente mandato ai paesi in via di sviluppo. Ciò che resta viene riciclato per l’ottenimento di materie prime, quali ad esempio la lana rigenerata.

Cosa possiamo buttare qui?

  • abiti
  • maglieria
  • biancheria
  • cappelli
  • coperte
  • borse
  • scarpe
  • accessori per l’abbigliamento

Cosa invece non dobbiamo gettare qui?

  • carta
  • metalli
  • vetro
  • plastica
  • rifiuti organici

Per qualsiasi maggiore informazione potete rivolgervi presso il vostro comune o presso l’Azienda di raccolta rifiuti, ricordate che spesso le discariche seguono giorni e orari prestabiliti quindi informatevi bene prima di recarvici!

Vorrei aggiungere anche che spesso ci troviamo a buttare cose che ad altri possono essere utili, e se proprio volete eliminatre cose vecchie cercate mercatini dell’usato nella vostra zona, magari potrete anche guadagnarci qualcosa!

Per un mondo migliore cominciamo da noi!

Aiuto dalla tecnologia da una app per i rifiuti

L’UNICA APP CHE TI DICE COME DIFFERENZIARE OGNI SINGOLO PRODOTTO. E NON SOLO.

Junker è un’App che aiuta a fare la raccolta differenziata in maniera semplice, veloce e soprattutto senza errori.

Junker, aiutando i cittadini a fare una corretta raccolta differenziata, contribuisce a realizzare gli obiettivi dell’Agenda 2030 per uno Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. In particolare, l’attività di Junker è in linea con l’Obiettivo 11 Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili, in cui è inclusa la riduzione dell’impatto ambientale della gestione dei rifiuti urbani; l’Obiettivo 12 Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo, in cui si punta a ridurre la produzione di rifiuti mettendo in atto pratiche di riuso, riciclo, prevenzione; l’Obiettivo 13 Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico.

per maggiori informazioni

https://www.junkerapp.it

isacco corradi

Isacco Corradi fin dal 2005 si occupa per passione di internet, trasforma questa attività in lavoro nel 2009. Presidente per 10 anni della cooperativa Alpsolution, Sindaco del Comune di Lavarone dal 2015 al 2020, Vicepresidente Fondazione Museo Storico, Consigliere della Magnifica Comunità di Valle, Consigliere della Fondazione Forte Belvedere. Scrive articoli in ottimizzati e per diletto parla di tutto un pò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.