Come conservare la biancheria nei cambi di stagione

Con l’arrivo della bella stagione, occorre riporre nell’armadio la biancheria pesante e riprendere tutti i tessuti più leggeri. Insieme a Carillo Home impareremo a conservare adeguatamente tutti gli elementi di biancheria.

Dopo la stiratura, i capi andrebbero lasciati un po’ all’aperto, per permettere loro di perdere gran parte dell’umidità ed evitare che possano sgualcirsi. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che gli armadi, restando chiusi per la maggior parte del tempo, tendono comunque ad accumulare un eccesso di umidità, che può far emergere muffe, batteri e cattivi odori. Scopriamo come fare per mantenere i nostri tessuti sempre freschi e profumati, già pronti per il prossimo cambio di stagione.

Dove conservare la biancheria
Ci sarà sicuramente un posto della casa da utilizzare come deposito e che risponda a determinate caratteristiche: un posto chiuso, nel quale la polvere tende a non accumularsi; dove non ci sia umidità, per evitare che sulla biancheria si formi la muffa; che sia riparato dalla luce solare, per evitare di far ingiallire o indurire gli indumenti. In questo caso, meglio optare per un armadio o dei cassetti che si chiudano bene, facendo attenzione che la biancheria sia ben asciutta prima di conservarla e che in quel posto non arrivi mai la luce diretta del sole. I capi devono essere correttamente lavati prima di essere imbustati, a prescindere dal tipo di biancheria: da letto, da bagno o da cucina. Ogni tessuto deve essere perfettamente pulito e asciugato.

Per contrastare la formazione di odori sgradevoli, può essere utile inserire dei sacchetti profumati alla lavanda o agli agrumi, a seconda dei propri gusti. I sacchetti profumati permettono di conservare più a lungo la fragranza della biancheria appena lavata. Fate attenzione agli armadi e ai cassetti in legno, perché potrebbero esserci delle tarme o altri insetti del legno.

Come conservare la biancheria in maniera tradizionale

La biancheria tradizionale va tolta dalla scatola e avvolta in maniera ordinata in un vecchio lenzuolo di cotone, che aiuta a non farla ingiallire. Per chi usa il letto contenitore per conservare la biancheria, occorre assicurarsi che non vi sia polvere e aspirare nei cassetti almeno ogni 15 giorni.
La biancheria non va chiusa in contenitori ermetici, poiché ha bisogno di respirare per evitare che emani cattivi odori. In erboristeria è possibile acquistare anche dei sacchettini contenenti carbone attivo, da inserire nell’armadio o nei cassetti per il tempo necessario ad assorbire l’umidità.

Un rimedio infallibile tramandato dalle nostre nonne per conservare le lenzuola e altri elementi di corredo consiste nell’utilizzare dei copri biancheria per proteggere i tessuti. Potete utilizzare come copri biancheria delle lenzuola logore, dopo averle accuratamente lavate. Ci sono ulteriori accortezze da seguire con le lenzuola bianche: in questo caso, l’obiettivo è quello di proteggere il colore, dividendo i capi candidi da quelli colorati ed evitando che questi ultimi possano in qualche modo macchiare la biancheria bianca.
La naftalina va bene solo se si tratta di indumenti, ma nel caso di lenzuola rischia di essere troppo acida e aggressiva. Insieme alla biancheria bianca, inseriamo nell’armadio o nei cassetti un ramoscello di lavanda o un sacchetto di agrumi e fiori essiccati a piacimento. 

Come conservare la biancheria oggi: il metodo sottovuoto

Un metodo efficace per conservare la biancheria è il sottovuoto. Eliminando l’aria dai capi ben piegati e riposti nelle apposite buste, permettiamo al volume di diminuire in maniera notevole. In questo modo è possibile conservare più indumenti in uno spazio ristretto. I sacchetti per conservare la biancheria e proteggerla da polvere e muffe sono facilmente reperibili in commercio e disponibili in diverse misure.
Si tratta di una tecnica di conservazione semplicissima, poiché tutto quello che occorre è un’aspirapolvere che permetta di aspirare tutta l’aria dall’apposita valvola posizionata sul sacchetto.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle e dai un voto!

Risultato 5 / 5. Punteggio articolo: 1

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.